Le spiagge e i loro componenti
PDF Stampa E-mail

Spiaggia con sabbia fineSpiaggia con sabbia mediaSpiaggia con ciottoliFoce


Le spiagge sono ambienti marini in costante mutamento,cambiano cioè la loro conformazione sotto l'azione dei venti.


Spiaggia con canalone

Vediamo ad esempio una costa jonica sotto l'effetto di un vento spirante da tramontana.
La battigia risulta notevolamente "allungata" verso il largo,con la presenza di una sabbia melmosa,perchè spinta in mare dal vento.
In questa occasione abbiamo un mare "sterile";situazione tra l'altro molto pericolosa per il neofita del surf,a me personalmente in una simile quando mi avvicinavo a piccoli passi al mondo del Surfcasting,ho messo i piedi in acqua indossando dei grossi stivaloni;il risultato?
Sono stato risucchiato nella sabbia fino alle cosce,e ne sono venuto fuori solo gettando via la canna e sedendomi indietro sul bagasciuga,tirando via le gambe dall'acqua.
Questo perchè la sabbia depositata sul fondo dal vento non era ben assestata e quindi molto instabile.
Esempio opposto,sempre considerando un litorale jonico vediamo una costa "flagellata" da un caldo vento di scirocco.
Qui abbiamo una condizione pressochè ideale,perchè il fondo viene letteralmente scavato dalla marea "anemometrica" cioè creata sotto l'azione del vento.
I sedimenti e i molluschi portati alla luce attirano le nostre prede proprio nella zona in cui si forma l'onda.
Le spiagge che sembrano un unica distesa di sabbia e mare,sono in realtà composte da elementi principali che le contraddistinguono:

Spiaggia con alghe e scogli

  • IL BANCO: rigonfiamento del fondo che sale in direzione della superfice.
  • I CANALONI: formati dai flussi di correnti ,e se individuati permettono la cattura dei grossi esemplari.
  • IL BAGNASCIUGA: la linea di congiungimento tra il mare e la terraferma.
  • Il GRADINO DI RISACCA: molte volte si spingono fin qui anche grossi esemplari di spigole in cerca di pesciotti in difficoltà.
  • GLI SCOGLI: da un lato ci fanno imprecare per i continui incagli,dall'altro regalano soddisfazioni, perchè creano l'habitat per una moltitudine di specie e allargano le nostre probabilità di successo.
  • LE FOCI: da tenere in considerazione insieme alle sorgenti d'acqua dolce che sfociano in mare e creano un delizioso hot spot per il surfcasting.

Posidonia sul fondale

 

  • I BANCHI D'ALGHE: quando si attaccano al filo sono impossibili e irritanti,ma è grazie a loro che girano quei bei pescioni che cerchiamo
  • LA SECCA: sondala sia davanti che dietro scoprirai della catture che non ti aspettavi.

 

E poi spiagge dalle svariate tipologie;ciottolose,con sabbia fine,grossolana,rosa,piena di cozze triturate.......studiatele bene scoprirete cosa potrete insidiare.