Esche voluminose e proteiche
PDF Stampa E-mail

Comunque tutte le esche consentite sono quelle delle quali si ciba solitamente la preda che andremo ad insidiare: primi tra tutti i molluschi:

Molluschi Phylum comprendente animali invertebrati caratterizzati da un corpo molle non segmentato e, spesso, da una conchiglia calcarea con funzioni protettive. Nel regno animale il phylum dei molluschi è il secondo per dimensioni, dopo quello degli artropodi, con circa 100.000 specie tra varietà fossili (40.000) e viventi (60.000). È suddiviso in sette classi distinte: monoplacofori (dotati di una conchiglia dorsale unica), poliplacofori (con conchiglia multipla), aplacofori (senza conchiglia), scafopodi (con conchiglia conica, a forma di dente), gasteropodi (con conchiglia a spirale), bivalvi o lamellibranchi (con conchiglia a due valve incernierate) e cefalopodi (con conchiglia ridotta a una lamina, oppure a spirale, o assente).
Vongole Le vongole sono molluschi lamellibranchi che abitano le zone intercotidali di tutti i mari e si nutrono filtrando l'acqua attraverso la rete di branchie sospesa tra le valve. Queste ultime, azionate da appositi muscoli interni e tenute insieme da un legamento e dalla cerniera calcificata dell'umbone, proteggono l'animale dai predatori. Dal numero di anelli di accrescimento visibili sulla superficie esterna delle valve si può risalire facilmente all'età dell'animale.
Chiocciole Le chiocciole sono molluschi gasteropodi adattati all'ambiente terrestre. La conchiglia, più leggera che nelle specie marine, può avere una spiralizzazione destrorsa o sinistrorsa, a seconda del verso in cui avviene la segmentazione cellulare allo stadio di blastula. In caso di pericolo l'animale si rintana nella conchiglia che sigilla con una struttura circolare detta opercolo, utile per trattenere l'umidità all'interno.

Cefalopodi e mitili in genere
Varie qualita' di inneschi sono rappresentate da seppie,calamari e molluschi.
Innescando seppioline intere o striscette di calamaro le probabilita' di successo aumenteranno
specie d'inverno quando i predatori hanno bisogno di proteine e data la loro stazza prediligono il volume maggiore di queste.