Surfcasting Online Forum


Fluorocarbon

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, BigMau, silversurfer, NonnoRito, gio.surf

Re: Fluorocarbon

Messaggioda clauser » 08/05/2018, 7:13

Ormai è fatta, il moderatore dovrà prendersi la briga di spostare il thread nella sezione adeguata, cosa t'è venuto in mente di mente di postare una domanda di tecnica e di materiali nell'argomento "Report di pesca"???



Non è che sulle proprietà del FC io possa dirti molto, il fatto che sia invisibile non è determinate, per contro ha una rigidità maggiore e una tenuta sul nodo minore, aggiungici un costo almeno doppio di un buon nylon e vedi cosa ti conviene usare.

I garbugli sono una costante, calano decisamente quando sullo snodo si impiega una girella di ottima qualità e molto piccola, (es. il n° 24 e 26 della Daiwa). Non voglio entrare nel merito dell'attrezzatura, ma se ci pensi un'attimo non ha molto senso spendere una cifra in esche e carburante per andare a pescare e poi lesinare quei quattro o cinque euro di differenza tra una bustina di cineserie e una di girelle serie e certificate.

Ovviamente devi tener conto anche dello stato delle onde; A mare piatto puoi impiegare terminali moto lunghi e sottili, più le onde aumentano di altezza/frequenza, più accorci e aumenti il dimetro del terminale. Questo è il concetto da tener presente, poi quanto grosso o quanto lungo deve deciderlo la tua esperienza.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Fluorocarbon

Messaggioda Pierpaolo » 08/05/2018, 11:46

Salve ragazzi, visto che è da poco che sono attivo su questo forum e in generale anche nel surfcasting (sono un principiante) vorrei avere delle delucidazioni sul fluorocarbon e le sue proprietà inoltre chiedo sempre a voi piu esperti, perche il trave (short rovesciato) che costruisco si ingarbuglia col piombo?è colpa della mancata brillatura?

Vi ringrazio in anticipo sono sicuro che saprete aiutarmi.
Pierpaolo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 06/05/2018, 23:49

Re: Fluorocarbon

Messaggioda BigMau » 14/05/2018, 12:56

Le reali caratteristiche del FC rispetto al nylon tradizionale sono:
- maggiore rigidità
- maggiore resistenza all'abrasione
- minor carico di rottura a parità di diametro
- maggiore difficoltà nella corretta assuccatura dei nodi
- maggior costo.
La tanto decantata "invisibilità" non è affatto dimostrata.
Peraltro, se parliamo di Surf Casting, le condisurf (mare mosso, schiuma, acque velate o addirittura torbide) non richiedo l'invisibilità del terminale.

Per quanto attiene l'ingarbugliamento dei tuoi short, non dipende affatto dall'assenza della brillatura che, oltretutto, non è così utile come si vorrebbe.
Credo che sia invece da imputare ad un errato rapporto diametro/stato del mare oppure diametro/peso dell'esca od anche ad una lunghezza esagerata rispetto alle condizione del mare.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19169
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: Fluorocarbon

Messaggioda StefanoChiavaccini » 14/05/2018, 13:02

Ciao, aggiungo solo che l'ingarbugliamento potrebbe essere indotto da una velocità di recupero troppo elevata.
ImmagineImmagineImmagine
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1536
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: Fluorocarbon

Messaggioda Pierpaolo » 14/05/2018, 13:03

Grazie mille!!
Pierpaolo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 06/05/2018, 23:49

Re: Fluorocarbon

Messaggioda matteosparus » 15/05/2018, 10:26

StefanoChiavaccini ha scritto:Ciao, aggiungo solo che l'ingarbugliamento potrebbe essere indotto da una velocità di recupero troppo elevata.


..... oltre ad un non adeguato dimensionamento della girella rispetto al terminale/esca.......
Avatar utente
matteosparus
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 528
Iscritto il: 09/02/2015, 16:06

Re: Fluorocarbon

Messaggioda tifone » 07/07/2018, 8:40

Buongiorno a tutti. C'è qualcosa che non capisco ! Ma in uno short rovesciato, la lunghezza del finale non dovrebbe arrivare fino al piombo, o sbaglio ?
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 365
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Fluorocarbon

Messaggioda clauser » 07/07/2018, 14:53

Tanto per chiarire a tutti, lo short rovesciato ha il bracciolo posizionato in alto, quindi l dubbio che assale Danilo potrebbe anche essere legittimo, ma di fatto tra i due vi è solo la differenza di resistenza alla trazione che hanno prima di incontrare il blocco imposto dal piombo.

Di fatto la lunghezza del terminale in entrambi i casi è dettata solo dal tentativo di superare la diffidenza della preda potendo presentare un'esca per quanto possibile mobile, quindi terminali sia alti che bassi lunghi 2, tre o anche più metri oppure anche ragionevolmente corti, limitati ad esempio dal posizionamento del bait clip.

Sostanzialmente, se si è compreso il meccanismo, tra i due lo short rovesciato rende un'esca leggermente più mobile mentre il bracciolo basso statisticamente rende più sicura l'autoferrata, quest'ultima particolarità spiega la simpatia e la diffusione di cui godono i minitravi in acciaio, che in definitiva sono dei travi ridotti ai minimi termini.

Se invece sul trave sono presenti due o più braccioli la lunghezza di questi, amo compreso, deve essere inferiore al loro interasse, diversamente cominceranno a ingarbugliarsi già durante il lancio.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6123
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Fluorocarbon

Messaggioda tifone » 07/07/2018, 18:04

clauser ha scritto:Tanto per chiarire a tutti, lo short rovesciato ha il bracciolo posizionato in alto, quindi l dubbio che assale Danilo potrebbe anche essere legittimo, ma di fatto tra i due vi è solo la differenza di resistenza alla trazione che hanno prima di incontrare il blocco imposto dal piombo.

Di fatto la lunghezza del terminale in entrambi i casi è dettata solo dal tentativo di superare la diffidenza della preda potendo presentare un'esca per quanto possibile mobile, quindi terminali sia alti che bassi lunghi 2, tre o anche più metri oppure anche ragionevolmente corti, limitati ad esempio dal posizionamento del bait clip.

Sostanzialmente, se si è compreso il meccanismo, tra i due lo short rovesciato rende un'esca leggermente più mobile mentre il bracciolo basso statisticamente rende più sicura l'autoferrata, quest'ultima particolarità spiega la simpatia e la diffusione di cui godono i minitravi in acciaio, che in definitiva sono dei travi ridotti ai minimi termini.

Se invece sul trave sono presenti due o più braccioli la lunghezza di questi, amo compreso, deve essere inferiore al loro interasse, diversamente cominceranno a ingarbugliarsi già durante il lancio.

Ottima spiegazione. :D
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 365
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Fluorocarbon

Messaggioda DavideAlex » 24/08/2018, 23:06

BigMau ha scritto:Le reali caratteristiche del FC rispetto al nylon tradizionale sono:
- maggiore rigidità
- maggiore resistenza all'abrasione
- minor carico di rottura a parità di diametro
- maggiore difficoltà nella corretta assuccatura dei nodi
- maggior costo.
La tanto decantata "invisibilità" non è affatto dimostrata.
Peraltro, se parliamo di Surf Casting, le condisurf (mare mosso, schiuma, acque velate o addirittura torbide) non richiedo l'invisibilità del terminale.

Per quanto attiene l'ingarbugliamento dei tuoi short, non dipende affatto dall'assenza della brillatura che, oltretutto, non è così utile come si vorrebbe.
Credo che sia invece da imputare ad un errato rapporto diametro/stato del mare oppure diametro/peso dell'esca od anche ad una lunghezza esagerata rispetto alle condizione del mare.

Mi sono sempre chiesto perchè i pescatori con l'avvento di un filo invisibile (parlo soprattutto di quelli con canna fissa e bolognese) continuino ad usare diametri come 0,8 0,10 e 0,12. Un nylon che non si vede dovrebbe portare ad abbandonare questi "capelli" per aumentare la robustezza dei terminali. Ecco perchè mi sorge il dubbio su quanto realmente ci sia di invisibile.
DavideAlex
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 24/08/2018, 9:25

Re: Fluorocarbon

Messaggioda BigMau » 25/08/2018, 4:03

DavideAlex ha scritto:Mi sono sempre chiesto perchè i pescatori con l'avvento di un filo invisibile (parlo soprattutto di quelli con canna fissa e bolognese) continuino ad usare diametri come 0,8 0,10 e 0,12. Un nylon che non si vede dovrebbe portare ad abbandonare questi "capelli" per aumentare la robustezza dei terminali. Ecco perchè mi sorge il dubbio su quanto realmente ci sia di invisibile.

Spesso, nella scelta del diametro del terminale, si trascura un fattore a mio avviso determinante: la presentazione dell'esca.
Prova ad immaginare un sottile filo di arenicola collegato ad un terminale, ancorché invisibile, dello 0,40. Risulterebbe rigido, innaturale; come pure uno o due bigattini appesi ad un finale dello 0,20.
Di contro, un grosso boccone (bibone, trancio, cannolicchio, striscia di seppia, ecc) collegato ad un filo sottile, avrebbe vita difficile in mezzo alle onde, riducendo ad un gomitolo il filo del terminale.
Perciò, al di là della più o meno presunta invisibilità, cerchiamo di curare la naturalezza del boccone.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19169
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: Fluorocarbon

Messaggioda dariotomasi2009 » 25/08/2018, 20:15

BigMau ha scritto:

Spesso, nella scelta del diametro del terminale, si trascura un fattore a mio avviso determinante: la presentazione dell'esca……Perciò, al di là della più o meno presunta invisibilità, cerchiamo di curare la naturalezza del boccone.


Quoto e lo considero decisivo in particolare quando s’insidiano specie molto diffidenti. La naturalezza della presentazione dell’esca è in quel caso sempre fondamentale e tanto più piccola (o esile) è la dimensione dell’esca tanto più è necessario ridurre i diametri del terminale per non comprometterne la fluttuazione naturale. Addirittura, anche se non è il caso del surfcasting, per questo scopo in alcuni tipi di pesca va anche tenuto conto pure della dimensione/peso dell’amo.
Va da sé che vista la cosa solo così si dovrebbe sempre preferire il nylon al fluorocarbon. Ma la realtà è poi così densa di variabili che ci presenta anche situazioni in cui alcune caratteristiche del fluorocarbon (la maggior rigidità e resistenza all’abrasione, non certo la presunta invisibilità ai pesci che come ho già detto in altro topic la considero solo una trovata pubblicitaria) possono essere utili al punto tale da costringerci a mediare rispetto alle condizioni ottimali per una fluttuazione naturale.
Dario
Avatar utente
dariotomasi2009
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 31/01/2015, 23:26
Località: Schio (VI)

Re: Fluorocarbon

Messaggioda primusuck » 26/08/2018, 18:03

dariotomasi2009 ha scritto:... Addirittura, anche se non è il caso del surfcasting, per questo scopo in alcuni tipi di pesca va anche tenuto conto pure della dimensione/peso dell’amo.


Secondo me è da valutare anche nel surfcasting...ti dirò...ho ottimi risultati quando il diametro e la rigidità del filo sono tali da far si che afferrandolo tra i polpastrelli del pollice e dell'indice, a circa 4-5 cm di distanza dalla paletta/occhiello dell'amo, si forma una curva omogenea che sostiene l'amo come se fosse in sospensione...non so se ho reso l'idea :P
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?


Immagine
Uploaded with ImageShack.us
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 5907
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

Re: Fluorocarbon

Messaggioda dariotomasi2009 » 27/08/2018, 16:33

primusuck ha scritto:
Secondo me è da valutare anche nel surfcasting...ti dirò...ho ottimi risultati quando il diametro e la rigidità del filo sono tali da far si che afferrandolo tra i polpastrelli del pollice e dell'indice, a circa 4-5 cm di distanza dalla paletta/occhiello dell'amo, si forma una curva omogenea che sostiene l'amo come se fosse in sospensione...non so se ho reso l'idea :P


Chiaro! :)
Potrebbe essere assunta (con giudizio) a regola orientativa generale.
Dario
Avatar utente
dariotomasi2009
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 31/01/2015, 23:26
Località: Schio (VI)

Re: Fluorocarbon

Messaggioda andreact » 28/08/2018, 9:39

Uso solo fc, con la bolognese... A surf non serve a una beata mi****a :D
Il nostro fuoco, la nostra terra...!!

Immagine

Dai un pesce a un uomo e lo sfamerai per un giorno, insegnagli a pescare e lo sfamerai per tutta la vita...
Avatar utente
andreact
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2716
Iscritto il: 08/07/2011, 18:27
Località: CATANIA

Prossimo

Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite