Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - Braccioli/Terminali

Surfcasting Online Forum


Braccioli/Terminali

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, gio.surf

Braccioli/Terminali

Messaggioda RapSky » 12/11/2017, 11:46

Salve Ragazzi
Con l' arrivo dell'inverno sto ricomprando un pò di roba per il vero surf con mare bello forte oppure per un pò di paf quando il mare non vuole salire proprio. Volevo chiedervi una cosa questa estate ho preso belle oratozze sui 700-800 gr con fluorocarbon 0,23 come terminale. Noto però con estremo dispiacere che una rocchetta di 50mt fluorocarbon mi dura ben poche pescate, quindi sto buttando un pò gli occhi ed ho notato che una persona al mio fianco durante una pescata anche lui ad orate ne ha prese una 10ina senza problemi usando come terminale il Gorilla Uc 4 Green dello 0,22.. un nylon da imbobinare in pratica.. Voi che ne pensate? il nylon può essere una alternativa economica al fluorocarbon oppure si perde troppo in fattore di invisibilità e leggerezza in acqua?
RapSky
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/07/2017, 20:25

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda tifone » 12/11/2017, 12:54

Io non ho non uso più fluorocarbon, uso fluorine, e non noto nessuna differenza.
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda RapSky » 12/11/2017, 13:03

tifone ha scritto:Io non ho non uso più fluorocarbon, uso fluorine, e non noto nessuna differenza.


Non noti differenza di giorno o di notte? Oppure lo usi sempre? Diametri sempre sullo 0,20 a salire?
In condizione di PAF invece usi sempre fluorine?
Io te lo giuro sono tentatissimo di comprare 3 rocchette di quel filo con cui ho visto alzare le orate di peso senza nemmeno guadinarle e pescarci tutto l'inverno visto che comunque adesso è periodo di cannolicchi sarde calamari e seppioline
RapSky
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/07/2017, 20:25

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda tifone » 12/11/2017, 13:23

RapSky ha scritto:
tifone ha scritto:Io non ho non uso più fluorocarbon, uso fluorine, e non noto nessuna differenza.


Non noti differenza di giorno o di notte? Oppure lo usi sempre? Diametri sempre sullo 0,20 a salire?
In condizione di PAF invece usi sempre fluorine?
Io te lo giuro sono tentatissimo di comprare 3 rocchette di quel filo con cui ho visto alzare le orate di peso senza nemmeno guadinarle e pescarci tutto l'inverno visto che comunque adesso è periodo di cannolicchi sarde calamari e seppioline

Premetto che io pesco in Atlantico ( Agadir ), e qui le condizioni del mare raramente permettono di pescare a PAF e BL. Lo 0,20 mm non lo considero proprio, io uso quasi sempre lo 0,30 mm oppure lo 0,35 mm. Raramente lo 0,28 e quasi mai lo 0,25. Tra fluorocarbon e fluorine la differenza non notavo neanche pescando a BL in Mediterraneo. Qui la differenza non esiste. Secondo me va benissimo la fluorine. Se invece peschi dove è alto il rischio di toccare pietre e/o scogli il fluorocarbon potrebbe avere senso. Essendo un pò più rigido, potrebbe aiutarti ad evitare grovigli, ma come ripeto le condizioni in cui pesco io sono molto diverse.
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda tifone » 12/11/2017, 13:28

L'orata è sempre l'Orata, una delle prede più belle del SC, ma se le salpa senza neanche guadinarle non saranno sicuramente pescioni ! Per come la penso io, se un pesce come l'Orata, spigola o simile non è da "" vera porzione "" ha diritto a riprendere il mare.
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda clauser » 12/11/2017, 13:35

I requisiti di un terminale sono nell'ordine: Un buon carico di rottura associato a una buona morbidezza, una buona tenuta al nodo e buona resistenza alle abrasioni. Gira dove ti pare ma queste sono le caratteristiche, non si parla mai invisibilità, tanto che se ti prendi la briga di sfogliare il database di SCO troverai qualche anno fa dei thread in cui ci siamo dilungati sui risultati ottenuti pescando con terminali di colore nero appunto per sfatare le leggende del fluorocarbon, che indubbiamente ha qualche pregio, ma nella stragrande parte dei casi, non tale da giustificarne l'esborso suppletivo. A maggior ragione poi nel nostro tipo di pesca in cui il terminale viene sostituito anche parecchie volte col cambiare delle situazioni.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda tifone » 12/11/2017, 15:22

clauser ha scritto:I requisiti di un terminale sono nell'ordine: Un buon carico di rottura associato a una buona morbidezza, una buona tenuta al nodo e buona resistenza alle abrasioni. Gira dove ti pare ma queste sono le caratteristiche, non si parla mai invisibilità, tanto che se ti prendi la briga di sfogliare il database di SCO troverai qualche anno fa dei thread in cui ci siamo dilungati sui risultati ottenuti pescando con terminali di colore nero appunto per sfatare le leggende del fluorocarbon, che indubbiamente ha qualche pregio, ma nella stragrande parte dei casi, non tale da giustificarne l'esborso suppletivo. A maggior ragione poi nel nostro tipo di pesca in cui il terminale viene sostituito anche parecchie volte col cambiare delle situazioni.

Quoto assolutamente quanto sostieni. ! A mio avviso la visibilità è il problema minore.
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda dariotomasi2009 » 12/11/2017, 15:36

La teoria dell’invisibilità del fluorocarbon (FC) per i pesci, basata sul potere di diffrazione della luce vicino a quello dell’acqua, potrebbe essere vera se i pesci vedessero allo stesso modo nostro. Siccome però l’unica certezza che abbiamo sulla vista dei pesci è che non vedono come noi e poco altro, la cosa va valutata alla stregua di slogan pubblicitario.
La maggior leggerezza in acqua poi non esiste proprio, il FC affonda prima avendo un peso specifico superiore a quello del nylon.
Un buon FC ha invece una serie di altre doti che meritano di essere prese in considerazione. In particolare resiste di più all’abrasione, è più resistente al nodo e non cambia le sue caratteristiche in acqua perché non assorbe umidità. Sono doti che compensano il minor carico di rottura dichiarato rispetto al nylon a parità di spessore.
Io uso il FC in foce e mare nelle situazioni dove ritengo abbia particolare rilevanza la dote di resistenza all’abrasione e/o quando lavoro sulla distanza perché ho riscontrato, in particolare con finali lunghi, la tendenza ad aggrovigliarsi meno nella fase di lancio (probabilmente per la maggior rigidità rispetto al nylon). Motivi pratici, dunque, che non ritengo certo dirimenti l’esito della battuta di pesca e prevalentemente in situazioni di paf e beach-ledgering (tipica pesca estiva), anche perché nella fascia di alto adriatico dove pesco io le condizioni per la pesca a SC che praticate voi in Campania non le abbiamo.
Pertanto, se non hai motivi pratici tuoi, puoi benissimo fare economia usando del nylon senza compromettere gli esiti della battuta. Fallo magari subito, così con il FC che ti rimane puoi confrontare le differenze tra i due materiali nei diversi contesti (di mare e/o di terminali), aumentando le tue conoscenze e capacità di scelta nelle diverse situazioni.
Dario
Avatar utente
dariotomasi2009
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 31/01/2015, 23:26
Località: Schio (VI)

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda RapSky » 13/11/2017, 9:30

Ringrazio tutti per i commenti, a quanto pare ho creato un post che ha riscontrato abbastanza pareri. Rispondo ad ognuno singolarmente.

Per tifone: Si le situazioni sono parecchio differenti. Ahimè oltre che pescare a surf pesco anche a bolognese, quindi un pò la mania dei fluorocarbon ultrasottili (conta che pesco con fili dell'ordine 0,096-0,117) mi è rimasta sempre e purtroppo mi porta ad avere parecchi problemi nel surf/Paf. Per intenderci per Surf intendo una giornata come oggi che il meteo mi porta 280cm di onda crescente per paf la giornata di domani che porta 180cm di onda calante. Comunque si anche io di solito pesco con lo 0,28-0,30 ma solo in situazioni di scogliere mai dalla spiaggia.. sarà una fissa mia bho..
Le orate di cui parlavo sono nell'ordine dei 600-700gr e ti assicuro che io sono rimasto veramente e non scherzo di me**a quando lui ha preso il filo dello shock in mano,ha poggiato la canna nel tripode e l'ha tirata su di peso dalla banchina del porto..

Per clauser: ho sfogliato ed ho letto parecchio riguardo i diverbi tra fluorocarbon/Nylon/Fluorine e devo dire la verità che proprio questo mi ha portato ad aprire questo post per vedere una volta e per tutte se la mia idea di provare a pescare con nylon o fluorine è sbagliata o può essere ok. Ad ogni modo la persona in questione utilizzava un nylon della Tubertini il Gorilla UC-4 Green dello 0,22/0,25 e cercando ho trovato che era un filo da mettere in bobina addirittura.. quindi mi ha confuso un pò. Il nylon da mettere in bobina è uguale a quello dei terminali?

Per dariotomasi2009: Quanto dici è verissimo, però non riscontro la stessa cosa su alcuni tuoi pareri. Il Fluorocarbon fa fare meno grovigli? ma dove? Quando ho fatto terminali su travi identici stessa canna stessa lunghezza con fluorocarbon ho fatto più grovigli che con un nylon. E ti parlo che di Fluorocarbon li ho provati tutti (XPS,MILO COMPETITION,SMART MAVER,SEGUAR SECOL,DAIWA FINESS,COLMIC STREAM (fluorine) ) ed ho sempre fatto più garbugli che con un nylon anche di marca scadente (Colmic Omega,Trabucco Velvet). Probabilmente ho ancora molto da imparare su come lanciare bene in side, ma in above faccio lanci pulitissimi eppure con poca corrente ingarbuglio di più con i fluorocarbon.
Proverò sicuramente come consigli tu a testare le differenze tanto ho ancora una 10ina di rocchette di fluorocarbon a disposizione, però se vedrò anche poca differenza esempio uguali mangiate o anche pesci di taglia su un nylon piuttosto che sul fluorocarbon, vuol dire che inizierò a comprare 1 o al massimo 2 rocchette di fluorocarbon giusto per tenerlo di scorta


Detto questo: Nylon/Fluorine da consigliare ne avete? Si parla sempre di rocchette da 50mt o come nel caso da me citato di rocchette da 300mt?
RapSky
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/07/2017, 20:25

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda tifone » 13/11/2017, 10:04

RapSky ha scritto:Ringrazio tutti per i commenti, a quanto pare ho creato un post che ha riscontrato abbastanza pareri. Rispondo ad ognuno singolarmente.

Per tifone: Si le situazioni sono parecchio differenti. Ahimè oltre che pescare a surf pesco anche a bolognese, quindi un pò la mania dei fluorocarbon ultrasottili (conta che pesco con fili dell'ordine 0,096-0,117) mi è rimasta sempre e purtroppo mi porta ad avere parecchi problemi nel surf/Paf. Per intenderci per Surf intendo una giornata come oggi che il meteo mi porta 280cm di onda crescente per paf la giornata di domani che porta 180cm di onda calante. Comunque si anche io di solito pesco con lo 0,28-0,30 ma solo in situazioni di scogliere mai dalla spiaggia.. sarà una fissa mia bho..
Le orate di cui parlavo sono nell'ordine dei 600-700gr e ti assicuro che io sono rimasto veramente e non scherzo di me**a quando lui ha preso il filo dello shock in mano,ha poggiato la canna nel tripode e l'ha tirata su di peso dalla banchina del porto..

Per clauser: ho sfogliato ed ho letto parecchio riguardo i diverbi tra fluorocarbon/Nylon/Fluorine e devo dire la verità che proprio questo mi ha portato ad aprire questo post per vedere una volta e per tutte se la mia idea di provare a pescare con nylon o fluorine è sbagliata o può essere ok. Ad ogni modo la persona in questione utilizzava un nylon della Tubertini il Gorilla UC-4 Green dello 0,22/0,25 e cercando ho trovato che era un filo da mettere in bobina addirittura.. quindi mi ha confuso un pò. Il nylon da mettere in bobina è uguale a quello dei terminali?

Per dariotomasi2009: Quanto dici è verissimo, però non riscontro la stessa cosa su alcuni tuoi pareri. Il Fluorocarbon fa fare meno grovigli? ma dove? Quando ho fatto terminali su travi identici stessa canna stessa lunghezza con fluorocarbon ho fatto più grovigli che con un nylon. E ti parlo che di Fluorocarbon li ho provati tutti (XPS,MILO COMPETITION,SMART MAVER,SEGUAR SECOL,DAIWA FINESS,COLMIC STREAM (fluorine) ) ed ho sempre fatto più garbugli che con un nylon anche di marca scadente (Colmic Omega,Trabucco Velvet). Probabilmente ho ancora molto da imparare su come lanciare bene in side, ma in above faccio lanci pulitissimi eppure con poca corrente ingarbuglio di più con i fluorocarbon.
Proverò sicuramente come consigli tu a testare le differenze tanto ho ancora una 10ina di rocchette di fluorocarbon a disposizione, però se vedrò anche poca differenza esempio uguali mangiate o anche pesci di taglia su un nylon piuttosto che sul fluorocarbon, vuol dire che inizierò a comprare 1 o al massimo 2 rocchette di fluorocarbon giusto per tenerlo di scorta


Detto questo: Nylon/Fluorine da consigliare ne avete? Si parla sempre di rocchette da 50mt o come nel caso da me citato di rocchette da 300mt?

Alzare di peso un pesce da 600/700 grammi con uno 0,22/0,25 non è cosa strana, forse poco comune ma fattibilissima. A bolognese i saraghi da oltre mezzo kg li ho spesso alzati di peso con uno 0,24.
E strano che con il fluorocarbon i garbugli siano più che con il nylon, essendo più rigido non dovrebbe essere così ! Il Tubertini UC4 " credo " sia fluorine....ne ho sentito parlare piuttosto bene.
Un fluorine che a me piace è il Falcon prestige della Persicus ed il Tubertini top scorrer, entrambi validi secondo me, il Tubertini costa poco di più. Io uso solo 4 misure, in base a quale marca, dallo 0,25 allo 0,35.
Ora sto provando un Asso...
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda clauser » 13/11/2017, 10:32

Francesco, l'argomento è già controverso di suo. Quindi se vogliamo puntualizzare dobbiamo armarci di una buona dose di obiettività:

Il fatto della invisibilità è tutto da dimostrare, tantopiù che terminali colorati e decisamente palesi funzionano comunque.

Non scambiare di posto tra loro quando le cause sono parecchie gli effetti. I grovigli sono determinati per massima parte dalla girella dello snodo che non lavora, o perchè di cattiva qualità o troppo grossa per quel terminale, o il terminale troppo sottile o lungo in relazione alle condizioni del mare, o perché il recupero è stato troppo veloce, o un po' di tutte queste cose assieme.

Da quello che sono state le mie esperienze, brevi perché sono tornato senza rimpianti al nylon, il fluorocarbon è mediamente più rigido del nylon e la tenuta al nodo è inferiore, e non può essere diversamente se appena pensate a come avviene la tenuta di un nodo da pesca sul filo.

La differenza infine tra una bobina di 2-300 mt di nylon da lenza e una di nylon per terminali è che quest'ultima dovrebbe essere realizzata con materiali decisamente migliori e più curata nel mantenimento del diametro in modo di garantire una certa affidabilità, visto che si tratta generalmente di impieghi con diametri sottili.

. . . . e visto che mi hai fatto pronunciare il termine "diametri sottili" abbandona per sempre l'dea dei terminali della bolognese. I terminali generalmente impiegati da nord a sud del Paese vanno dallo 0,18 allo 0,35, ma credo che i diametri più impiegati in assoluto siano lo 0,22-024. La modalità di pesca prevede l'autoferrata, e le nostre prede più piccole devono almeno arrivare ai 3-4 etti, ovvero da porzione altrimenti è doveroso rilasciarle. Se si vuole catturare pescetti conviene passare ad altre tecniche meno dispendiose e più remunerative.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda dariotomasi2009 » 13/11/2017, 13:12

Dopo varie esperienze io utilizzo prevalentemente dei finali realizzati con il FC Seaguar ACE in quattro misure. Uso lo 0,285 e lo 0,33 in foce e nelle bocche di porto per le doti di resistenza all’abrasione accompagnate ad un buon carico di rottura effettivamente riscontrato. Uso lo 0,185 e lo 0,235 nella pesca dalla spiaggia, solitamente con mare calmo o poco mosso e con terminali di lunghezza proporzionata allo stato del mare ma comunque normalmente più lunghi di quelli usati nelle bocche di porto e in foce (dove le correnti son sempre consistenti). Per le caratteristiche delle spiagge che frequento, le possibilità di abrasione da rocce o altri ostacoli sul fondale son ridotte ma in quel contesto ho più necessità di fare distanza e quindi di forzare il lancio. E’ qui che ho riscontrato la minor probabilità di garbuglio -sottolineo: nella fase di lancio- da parte del FC rispetto al nylon. La mia è un’osservazione empirica che, ovviamente, non ha pretesa di scienza. Per quanto riguarda i garbugli in fase di pesca, invece, li noto solo per effetto di variazioni delle correnti/stato del mare (nel qual caso intervengo su lunghezza e spessore dei terminali) o per la presenza e l’effetto dell’azione da parte dei granchi.
Dicevo all’inizio che uso il FC prevalentemente perché in taluni casi utilizzo anche il Falcon Prestige, citato da Danilo (Tifone), un nylon fluoro coated che mi son portato dall’esperienza positiva di anni nelle acque dolci. Lo si trova in bobine da 100 mt in su e mi sento di consigliartelo.
Dario
Avatar utente
dariotomasi2009
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 31/01/2015, 23:26
Località: Schio (VI)

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda tifone » 13/11/2017, 13:26

dariotomasi2009 ha scritto:Dopo varie esperienze io utilizzo prevalentemente dei finali realizzati con il FC Seaguar ACE in quattro misure. Uso lo 0,285 e lo 0,33 in foce e nelle bocche di porto per le doti di resistenza all’abrasione accompagnate ad un buon carico di rottura effettivamente riscontrato. Uso lo 0,185 e lo 0,235 nella pesca dalla spiaggia, solitamente con mare calmo o poco mosso e con terminali di lunghezza proporzionata allo stato del mare ma comunque normalmente più lunghi di quelli usati nelle bocche di porto e in foce (dove le correnti son sempre consistenti). Per le caratteristiche delle spiagge che frequento, le possibilità di abrasione da rocce o altri ostacoli sul fondale son ridotte ma in quel contesto ho più necessità di fare distanza e quindi di forzare il lancio. E’ qui che ho riscontrato la minor probabilità di garbuglio -sottolineo: nella fase di lancio- da parte del FC rispetto al nylon. La mia è un’osservazione empirica che, ovviamente, non ha pretesa di scienza. Per quanto riguarda i garbugli in fase di pesca, invece, li noto solo per effetto di variazioni delle correnti/stato del mare (nel qual caso intervengo su lunghezza e spessore dei terminali) o per la presenza e l’effetto dell’azione da parte dei granchi.
Dicevo all’inizio che uso il FC prevalentemente perché in taluni casi utilizzo anche il Falcon Prestige, citato da Danilo (Tifone), un nylon fluoro coated che mi son portato dall’esperienza positiva di anni nelle acque dolci. Lo si trova in bobine da 100 mt in su e mi sento di consigliartelo.

Il Falcon prestige è un fluorine modesto, sicuramente ci sarà di meglio, ma per me va più che bene. Anche io mi sento di consigliarlo
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Braccioli/Terminali

Messaggioda RapSky » 14/11/2017, 12:34

Mi dedico giusto ad una ultima risposta per gli amici che hanno commentato il post anche se ho abbastanza dati per poter prendere una decisione :D

Per clauser: Tutto quello che hai detto sono concorde, però si vede che non hai capito molto il discorso della bolognese.. Io intendevo che la fissa per pescare un pò più sottile e il fattore invisibilità l'ho preso da lì, ciò non significa che a SC o BL pesco con uno 0.117. Nè tantomeno che a bolognese prendo pescetti da 200Gr (anche perchè a pozzuoli passano solo cerini o spigole >700gr-1kg ed in scogliera in mareggiata il sarago pizzuto più piccolo è 600gr ) rispetto pienamente le taglie e so che alcuni pesci anche se a taglia li devo rilasciare perchè diventeranno BIG esempio oratelle/spigolette da 150gr ma anche saraghi maggiori piccoli anche quelli crescono e diventano bei saraghi (o la cena per il serra ).

Per dariotomasi2009:ç grazie della dritta, proverò il FC Seaguar ACE. Conosco già il falcon prestige e se ho capito quale è(quello con la bobina a quadretti argentati) e credo che ne comprerò un pò per provarlo.

Per tifone: Proverò il tubertini gorilla UC4 appena possibile credo che comprerò i 3 colori per provarli nero,bianco e verde. Male che va dopo i primi 50 metri se non mi piace compro 2 bobine di scorta e ce lo metto sopra ;)
RapSky
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/07/2017, 20:25


Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie