Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - Minitrave ( domanda )

Surfcasting Online Forum


Minitrave ( domanda )

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, gio.surf

Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 29/09/2017, 8:45

Premetto che non ho mai usato il minitrave, ma sono incuriosito. I travi che uso io sono :
Short, Short rovesciato, piombo scorrevole con anti tangle, e Paternoster. ( quasi sempre quest'ultimo visto che pesco in Oceano ). Tutti su lenza dello 0,60 mm.
Mi vien da pensare : Con il minitrave in acciaio corto appunto pochi cm, il piombo ed il finale sono quasi collegati tra loro. Domanda : Il pesce quando abbocca ( se abbocca :D ) non sente il peso del piombo ? Oppure questo è assecondato dalla lunghezza del finale ?
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda clauser » 29/09/2017, 12:09

Il minitrave se realizzato con uno snodo fatto con girelle di piccolissima dimensione ti consente di pescare praticamente senza garbugli con terminali da 2-3 metri. A mio avviso è il calamento ideale per dentici, orate e dalle tue parti anche per boccadoro, razze, cernie e le immancabili grosse spigole di cui era tanto famosa quella costa.

Con un terminale così lungo, quando sentono il piombo è perché si sono appena ferrati!

Sono stravolto dal diametro della lenza che impieghi! Se casualmente non dico tanto, ma solamente si allamasse per dire un tonno nemmeno tanto grosso, sei sicuro di fare in tempo a tagliare la lenza prima che si porti via te e canna? :lol: :wink:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 29/09/2017, 12:26

Grazie mille della risposta e della delucidazione. Forse, anzi quasi sicuramente , mi sono espresso male.
Lo 0,60 mm è la dimensione del trave, non del terminale. Come diametro del terminale uso 0,25 a mare calmo
"" quindi quasi mai "", 0,30 e 0,35 mm con mare un pò formato "" quindi quasi sempre "". Ovviamente in base a turbolenze varie accorcio il bracciolo e salgo di calibro.
Mi dici che il minitrave è valido per tali prede, che tra l'atro sono quelle più comuni in zona, e per le Mormore può andare sto minitrave ? Con un bracciolo così lungo non dovrei temere grovigli vari se c'è turbolenza ?
Grazie ancora e buona giornata.
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda BigMau » 30/09/2017, 6:18

Se c'è turbolenza non si pesca con terminali molto lunghi, a meno che ci sia una corrente laterale che distenda il terminale.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 30/09/2017, 8:13

Grazie per la risposta.. In effetti la corrente laterale potrebbe essere una buona alleata. Proverò sto minitrave ! Ma quale è la differenza sostanziale tra uno Short con trave lungo, se l'attacco basso è a 10 cm dal piombo come nel minitrave ? cosa cambia, comodità a parte ?
Buon week end.
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda clauser » 30/09/2017, 9:52

Beh, non cambia nulla. Ma la comodità non è a parte ma inclusa! :lol: :lol:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 30/09/2017, 12:09

Ottimo ! Anche la comodità è importante. Proverò il minitave, unico problema e che ad Agadir quasi sicuramente non si trova, lo farò io, se trovo le barrette in inox, oppure lo farò in Nylon.
Grazie mille...
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda clauser » 30/09/2017, 14:00

Ihhh come sei pessimista! Credo invece che ci sia, ti allego questo link per capire di cosa si tratta, https://it.aliexpress.com/w/wholesale-s ... -wire.html
Considera che il diametro ottimale a mio avviso è quello da 0,8 mm, quindi fatti un giro dei dentisti o meglio dei meccanici dentisti di Agadir per fartene cedere 1 metro o due, o male che vada ordinalo direttamente sul sito.

Comunque guarda che sul forum ne abbiamo parlato diffusamente, individua l'argomento "minitravi" con la funzione "cerca" che trovi aprendo questo stesso argomento.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 30/09/2017, 14:43

Grazie mille per il link. Per quanto riguarda la costruzione ho gia visto prima facendo appunto uso del tasto cerca. Oggi vado a fare un giro per cercarlo. Ma i meccanici dentisti per cosa lo usano ?
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda clauser » 30/09/2017, 17:18

Credo venga usato per fare gli apparecchi che addrizzano i denti storti ma anche altro suppongo. Come vedi in linea Stefano chiedi a lui, è lui il dentista della compagnia. :wink:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 29/10/2017, 9:03

clauser ha scritto:Ihhh come sei pessimista! Credo invece che ci sia, ti allego questo link per capire di cosa si tratta, https://it.aliexpress.com/w/wholesale-s ... -wire.html
Considera che il diametro ottimale a mio avviso è quello da 0,8 mm, quindi fatti un giro dei dentisti o meglio dei meccanici dentisti di Agadir per fartene cedere 1 metro o due, o male che vada ordinalo direttamente sul sito.

Comunque guarda che sul forum ne abbiamo parlato diffusamente, individua l'argomento "minitravi" con la funzione "cerca" che trovi aprendo questo stesso argomento.

Buongiorno Sergio, grazie al tuo consiglio ho trovato il filo di acciaio da un dentista, ho quindi fatto un paio di minitravi. Provandoli mi sono subito reso conto della loro comodità, ma ho avuto l'impressione di avvertire meno bene le tocche rispetto al classico trave armate di log arm. Ti risulta, o sono stordito ?
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda clauser » 29/10/2017, 10:55

Non è stata una impressione la tua, è proprio così. Praticamente il terminale è solidale con il piombo, ed è perfetto se consideriamo che il SC come tipologia di pesca prevede l'autoferrata da parte della preda.
Si gioca tutto sulla possibilità di impiegare un terminale molto lungo, che lascia molta mobilità all'esca e anche un certo spazio alla preda prima di sentirsi incocciare dall'amo.

Cinque o sei anni fa qui sul forum mi è stato fatto conoscere questo trave e dopo averlo provato non l'ho più abbandonato indipendentemente dalle specie che andavo ad insidiare, essenzialmente a PAF.
Tra l'altro si è dimostrato micidiale con le orate; terminale da 2,50 m dello 0,22, amo beack del 2 o dello 0 innescato con la cozza che, come saprai la masticano e la risputano per liberarla dal guscio. Mi è successo solo una volta che abbia rotto la cozza e se ne sia andata. Ovviamente tu adegua l'amo e il diametro del terminale alla stazza dei tuoi possibili clienti! :lol:

Inoltre, se lo snodo sul trave lo hai realizzato con una girella veramente piccola, il terminale non ha praticamente la possibilità di ingarbugliarsi anche impiegando monofili sottilissimi, quindi girelle micro di ottima qualità per poterti fidare del carico di rottura dichiarato. (E per scrupolo testale con un paio di strattoni prima di montarle sul trave, anche tra marchi di pregio non mancano sorprese!)
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 29/10/2017, 11:16

In effetti trovo il sistema molto comodo, non aggiungo altro al "comodo" perché a differenza di un trave classico con un long arm la differenza non ce la vedo. Come mi hai consigliato, i materiali che ho impiegato sono di buona qualità, uso quasi sempre le Tubertini, e la dimensione della girella a cui collego il bracciolo è piuttosto piccola, direi adeguata ad un terminale dello 0,30 mm. In effetti con un finale lungo 140 cm circa non ho avuto problemi di groviglio. Lo trovi corto come long arm ? Potrei provare ad allungare, se il mare me lo permette...
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda tifone » 29/10/2017, 15:26

clauser ha scritto:Non è stata una impressione la tua, è proprio così. Praticamente il terminale è solidale con il piombo, ed è perfetto se consideriamo che il SC come tipologia di pesca prevede l'autoferrata da parte della preda.
Si gioca tutto sulla possibilità di impiegare un terminale molto lungo, che lascia molta mobilità all'esca e anche un certo spazio alla preda prima di sentirsi incocciare dall'amo.

Cinque o sei anni fa qui sul forum mi è stato fatto conoscere questo trave e dopo averlo provato non l'ho più abbandonato indipendentemente dalle specie che andavo ad insidiare, essenzialmente a PAF.
Tra l'altro si è dimostrato micidiale con le orate; terminale da 2,50 m dello 0,22, amo beack del 2 o dello 0 innescato con la cozza che, come saprai la masticano e la risputano per liberarla dal guscio. Mi è successo solo una volta che abbia rotto la cozza e se ne sia andata. Ovviamente tu adegua l'amo e il diametro del terminale alla stazza dei tuoi possibili clienti! :lol:

Inoltre, se lo snodo sul trave lo hai realizzato con una girella veramente piccola, il terminale non ha praticamente la possibilità di ingarbugliarsi anche impiegando monofili sottilissimi, quindi girelle micro di ottima qualità per poterti fidare del carico di rottura dichiarato. (E per scrupolo testale con un paio di strattoni prima di montarle sul trave, anche tra marchi di pregio non mancano sorprese!)


Dimenticavo di chiederti, se con il mini trave le tocche sono meno percettibili, come ti accorgi della mangiata ? solo quando il pesce si impicca ? Te lo chiedo perché con tale sistema mi è capitato di prendere un bel Sarago , che tra l'altro aveva ingoiato, senza che mi accorgessi di nulla. E possibile che sentendo il peso del piombo ( 150 gr ) sia rimasto fermo ?
Danilo.
Avatar utente
tifone
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 01/10/2014, 11:36
Località: Agadir ( Marocco )

Re: Minitrave ( domanda )

Messaggioda clauser » 29/10/2017, 16:25

Sì è possibile, e succede generalmente quando l'amo viene inghiottito da pesci anche relativamente piccoli che il piombo li tenga inchiodati. Ma se si allama in bocca o in altri parti meno dolorose anche un pesciolino da etto è in grado di far ballare la taranta al cimino almeno.

Per quanto riguarda la lunghezza del terminale vai tranquillo, io sono arrivato a pescare senza problemi con terminali di oltre 3 metri.
Unico accorgimento da prendere è quello di allungare ben steso oltre il piombo il terminale, ìn modo che l'esca in fase di lancio cominci a muoversi assieme al piombo e non venga strappata da fermo perchè altrimenti rischierebbe di spappolarsi.
Con terminali così lunghi non è possibile montare il bait clip sullo SL, però sono quanto di meglio si possa fare per lasciare la massima mobilità all'esca anche con terminali robusti.

In oceano difficilmente ti capiterà di trovarti con la corrente frontale, quindi poco o tanto la corrente laterale ti farà stendere il terminale, al limite evita di piazzarti proprio di fronte a un canalone, però ovviamente se il mare ingrossa devi senza scampo accorciare/aumentare diametro.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Prossimo

Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie
cron