Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - lenze e terminali per orate

Surfcasting Online Forum


lenze e terminali per orate

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, gio.surf

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda StefanoChiavaccini » 20/09/2016, 11:38

primusuck ha scritto:... I nodi non si dovrebero rompere mai :mrgreen:

Si rompe il filo al nodo ... pignolo ! :lol:
primusuck ha scritto:comunque la parte più difficile sta nel far uscire il pesce dal primo gradino di risacca e se hai almeno 15 metri di SL il nodo dovrebbe stare gia nella bobina :D

Vero, ci proverò allora. Ecco perchè, come scritto nel mio primo intervento, ne ho sempre prese poche ...
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda BigMau » 20/09/2016, 12:50

StefanoChiavaccini ha scritto:Quindi mi state "sfatando" una regola per me basilare:
"il terminale deve avere il carico di rottura più basso di tutto il sistema pescante"
E' così ? Si può infrangere questa regola ?
Filo in bobina del 23, SL del 23-60, trave del 60 e terminale del 30 ?
Non perdo il pesce "buono" perché si rompe il nodo tra lenza madre e SL ?

E dove sarebbe scritta questa regola?
Se fosse vera, pescando amia con terminale dello 0,50/0,60 dovremmo caricare i mulinelli con lo 0,70......

No, è una regola che vale solo per la pesca con la bolognese, la canna fissa, l'inglese, ecc.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda StefanoChiavaccini » 20/09/2016, 13:02

BigMau ha scritto:
StefanoChiavaccini ha scritto: "il terminale deve avere il carico di rottura più basso di tutto il sistema pescante"

E dove sarebbe scritta questa regola?

Io lo davo per scontato, invece scopro sempre qualcosa ... sicuro che ci proverò.
BigMau ha scritto:... è una regola che vale solo per la pesca con la bolognese, la canna fissa, l'inglese, ecc.

Infatti la mia (poca) esperienza nasce dalla bolognese e nei fiumi.
Grazie a tutti.
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda surf170 » 20/09/2016, 20:09

BigMau ha scritto:Io le orate (ma anche i saraghi e le spigole) le pesco con lo 0,18 perché sono un masochista.

Vorrei tanto che chi pesca le orate con terminali più sottili dello 0,25 me ne spiegasse il motivo.
Da parte mia ho più volte scritto perché non scendo mai sotto allo 0,30.

non sò con che tipo di attrezzatura peschi in estate. io uso la terranova 170 e la pegaso 160. ti posso assicurare che lo 0,22 regge qualsiasi pesce( orate da 1,5 e 2,0 kg) queste sono le prede che sono riuscito a spiaggiare.però se usi rip da 8 oz oppure rip inglesi da 6 oz lo 0,22 inizia ad essere esile.
surf170
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 21/02/2016, 16:36

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda clauser » 20/09/2016, 22:49

surf170 ha scritto:
BigMau ha scritto:Io le orate (ma anche i saraghi e le spigole) le pesco con lo 0,18 perché sono un masochista.

Vorrei tanto che chi pesca le orate con terminali più sottili dello 0,25 me ne spiegasse il motivo.
Da parte mia ho più volte scritto perché non scendo mai sotto allo 0,30.

non sò con che tipo di attrezzatura peschi in estate. io uso la terranova 170 e la pegaso 160. ti posso assicurare che lo 0,22 regge qualsiasi pesce( orate da 1,5 e 2,0 kg) queste sono le prede che sono riuscito a spiaggiare.però se usi rip da 8 oz oppure rip inglesi da 6 oz lo 0,22 inizia ad essere esile.

Mi sono consumato le dita a furia di ripeterlo. Se si va in spiaggia serve una canna da pesca a cui poter far gestire terminali sottili. A pescare cicoria nei campi può anche andar bene una ripartita, ma poi in mare servono terminali in grado di salpare il pesce di peso perché la canna non ammortizza quasi nulla.
Che poi un compromesso sul tipo canna sia necessario perché si vuole, o sia necessario lanciare lontano ok. Ma spiegarti come chiedi che per le orate lo 0,25 è già un diametro di tutto rispetto se non apprezzi un certo tipo di canne credo sia una mission impossible e tempo sprecato. :wink:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda primusuck » 21/09/2016, 8:37

clauser ha scritto:
surf170 ha scritto:
BigMau ha scritto:Io le orate (ma anche i saraghi e le spigole) le pesco con lo 0,18 perché sono un masochista.

Vorrei tanto che chi pesca le orate con terminali più sottili dello 0,25 me ne spiegasse il motivo.
Da parte mia ho più volte scritto perché non scendo mai sotto allo 0,30.

non sò con che tipo di attrezzatura peschi in estate. io uso la terranova 170 e la pegaso 160. ti posso assicurare che lo 0,22 regge qualsiasi pesce( orate da 1,5 e 2,0 kg) queste sono le prede che sono riuscito a spiaggiare.però se usi rip da 8 oz oppure rip inglesi da 6 oz lo 0,22 inizia ad essere esile.

Mi sono consumato le dita a furia di ripeterlo. Se si va in spiaggia serve una canna da pesca a cui poter far gestire terminali sottili. A pescare cicoria nei campi può anche andar bene una ripartita, ma poi in mare servono terminali in grado di salpare il pesce di peso perché la canna non ammortizza quasi nulla.
Che poi un compromesso sul tipo canna sia necessario perché si vuole, o sia necessario lanciare lontano ok. Ma spiegarti come chiedi che per le orate lo 0,25 è già un diametro di tutto rispetto se non apprezzi un certo tipo di canne credo sia una mission impossible e tempo sprecato. :wink:


...quindi il titolo del post è fuorviante :!: Non esiste un terminale per le orate :D per me esiste un terminale per le condizioni marine, le correnti, l'esca-l'amo, lo spot ed infine anche la canna...una cosa però non riesco a comprendere nemmeno io: perchè bisogna comunque azzardarsi con terminali sottili quando sullo 0.30 le otare abboccano ugualmente anche a mare calmo...e le ho prese :wink:
Se devo spiaggiare un bel pesce da 100 metri di distanza preferisco non avere il rischio di perderlo :wink:
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6013
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda StefanoChiavaccini » 21/09/2016, 9:38

primusuck ha scritto:... sullo 0.30 le orate abboccano ugualmente anche a mare calmo...

Mi interessa (mare calmo ed acqua trasparente): 0,30 fluorocarbon ? Nylon ? Indifferente ? Grazie!
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda clauser » 21/09/2016, 9:40

E' un gioco, una sfida Danilo. Mentre peschi tu non rischi nulla, la preda si sta giocando la vita. Vuoi dargli una piccolissima chance nel combattimento contrapponendo la tua abilità o no?

A mio modo di percepire la pesca, se c'è una cosa che non ha senso è il terminale con un carico di rottura superiore al peso della possibile preda stessa, a meno che la cosa sia determinata dalle condizioni di turbolenza del mare.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda 83gaetano » 21/09/2016, 15:06

clauser ha scritto:E' un gioco, una sfida Danilo. Mentre peschi tu non rischi nulla, la preda si sta giocando la vita. Vuoi dargli una piccolissima chance nel combattimento contrapponendo la tua abilità o no?

A mio modo di percepire la pesca, se c'è una cosa che non ha senso è il terminale con un carico di rottura superiore al peso della possibile preda stessa, a meno che la cosa sia determinata dalle condizioni di turbolenza del mare.

Sergio se dovessimo utilizzare fili con i carichi di rottura in base ai pesci che si pescano si dovrebbe pescare con massimo fili del 0.16/0.18. :D
Io sono dello stesso pensiero di Danilo Primusuck, non dico che andrei a pescare con fili del 0.60, ma perchè andare a pescare con fili sottodimensionati e cercare in tutti i modi di perdere quelle prede che si possomo prendere una volta nella vita?
io ad orate ci pesco con fili del 0.28/0.30 affinchè non ho il rischio di rotture, che poi può capitare sempre, come può capitare di prenderle con fili del 0.18,ma sono casi rari, a spigole con mare adeguato ci pesco sempre con il 0.30, anche se sono di taglia superiore, ma anche perchè tra spigola ed orata vi è una bella differenza nel combattimento.
ImmagineImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
83gaetano
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 788
Iscritto il: 01/09/2011, 10:42
Località: Sava (TA)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda primusuck » 21/09/2016, 16:03

StefanoChiavaccini ha scritto:
primusuck ha scritto:... sullo 0.30 le orate abboccano ugualmente anche a mare calmo...

Mi interessa (mare calmo ed acqua trasparente): 0,30 fluorocarbon ? Nylon ? Indifferente ? Grazie!


FC non molto costoso,ma solo perchè col mare calmo mi piace pescare con terminali rigidi :D
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6013
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda primusuck » 21/09/2016, 16:05

clauser ha scritto:E' un gioco, una sfida Danilo. Mentre peschi tu non rischi nulla, la preda si sta giocando la vita. Vuoi dargli una piccolissima chance nel combattimento contrapponendo la tua abilità o no?

A mio modo di percepire la pesca, se c'è una cosa che non ha senso è il terminale con un carico di rottura superiore al peso della possibile preda stessa, a meno che la cosa sia determinata dalle condizioni di turbolenza del mare.


...e come fai a saperlo a priori? ...i carichi di rottura...poi :D
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6013
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda clauser » 21/09/2016, 17:02

Mannò Gaetano, non è necessario scendere allo 0,18, credo che uno solo al mondo si chiami Raul Mario . . . . così come non è indispensabile impiegare terminali di diametro pari o superiori allo 0,30. Con un terminale da 0,26-0,28 una orata di stazza la perdi solo per un palese errore tuo, a cominciare dal fatto di averlo impiegato su quel tipo inadeguato di canna. Tu poi che hai esperienze recenti dello spiaggiare quel tipo di rimorchiatori prova a ripensare a quanto hai potuto forzare selvaggiamente fidando unicamente sulle dimensioni esorbitanti della lenza.

Danilo, quando pescavo in mari in cui difficilmente la preda era sotto i due chili ma più spesso sopra i dieci e non di rado sopra i venti, ho sempre impiegato terminali dello 0,24-0,27 , solo raramente da 0,30 o da 0,35 che comunque avevo in bobina. Ma si ritorna sempre agli argomenti ritriti: La preda non deve essere estratta di peso dall'acqua ma solo stancata, trascinata a riva e spiaggiata e per fare questo non serve né lo 0,60 e nemmeno lo 0,40 o lo 0,30.
Come sapere a priori che preda affrontare? Semplice, da queste parti negli ultimi 50 anni nessuno ha catturato una orata sopra i tre kg! Dalle tue parti invece devi chiedere a Gaetano quante ne ha lasciate in acqua! :lol: :lol: :lol:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda primusuck » 21/09/2016, 18:02

clauser ha scritto:Mannò Gaetano, non è necessario scendere allo 0,18, credo che uno solo al mondo si chiami Raul Mario . . . . così come non è indispensabile impiegare terminali di diametro pari o superiori allo 0,30. Con un terminale da 0,26-0,28 una orata di stazza la perdi solo per un palese errore tuo, a cominciare dal fatto di averlo impiegato su quel tipo inadeguato di canna. Tu poi che hai esperienze recenti dello spiaggiare quel tipo di rimorchiatori prova a ripensare a quanto hai potuto forzare selvaggiamente fidando unicamente sulle dimensioni esorbitanti della lenza.

Danilo, quando pescavo in mari in cui difficilmente la preda era sotto i due chili ma più spesso sopra i dieci e non di rado sopra i venti, ho sempre impiegato terminali dello 0,24-0,27 , solo raramente da 0,30 o da 0,35 che comunque avevo in bobina. Ma si ritorna sempre agli argomenti ritriti: La preda non deve essere estratta di peso dall'acqua ma solo stancata, trascinata a riva e spiaggiata e per fare questo non serve né lo 0,60 e nemmeno lo 0,40 o lo 0,30.
Come sapere a priori che preda affrontare? Semplice, da queste parti negli ultimi 50 anni nessuno ha catturato una orata sopra i tre kg! Dalle tue parti invece devi chiedere a Gaetano quante ne ha lasciate in acqua! :lol: :lol: :lol:


boooooooo...no c'ho capito na mazza :lol: :lol: :lol: :lol:
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6013
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda pierino » 21/09/2016, 18:26

e non potrete mai capirvi :lol: :lol: :lol:

pescate in condizioni differenti, con attrezzi differenti
prede differenti :idea: :idea: :idea: :idea: :idea: :idea: :idea: :idea:

ho scritto che in fondo tutti hanno ragione,
ognuno in relazione alla sua esperienza ed ai luoghi in cui pesca.

Tanti anni fa, ma veramente tanti, un ragazzo un pò più intelligente di me ha stabilito una legge della natura secondo la quale ............
"tutto è relativo"

io sono convinto che abbia sempre ragione, su tutto :idea: :idea: :idea: :idea:
non voglio due chili di pesce ... voglio un pesce da due chili
pierino
Avatar utente
pierino
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3915
Iscritto il: 18/02/2008, 1:00
Località: bari

Re: lenze e terminali per orate

Messaggioda primusuck » 21/09/2016, 19:10

pierino ha scritto:e non potrete mai capirvi :lol: :lol: :lol:

pescate in condizioni differenti, con attrezzi differenti
prede differenti :idea: :idea: :idea: :idea: :idea: :idea: :idea: :idea:

ho scritto che in fondo tutti hanno ragione,
ognuno in relazione alla sua esperienza ed ai luoghi in cui pesca.

Tanti anni fa, ma veramente tanti, un ragazzo un pò più intelligente di me ha stabilito una legge della natura secondo la quale ............
"tutto è relativo"

io sono convinto che abbia sempre ragione, su tutto :idea: :idea: :idea: :idea:


infatti non credo che siamo qui per ricercare la ragione...è persa da tempo ormai :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6013
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

PrecedenteProssimo

Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie