Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - Travi di Scorta

Surfcasting Online Forum


Travi di Scorta

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, gio.surf

Re: Travi di Scorta

Messaggioda clauser » 04/11/2015, 13:17

@Stefano:
Credo tu intenda gli stopper a crimpare. Mi riferivo invece quelli proprio di solo caucciù/gomma o materiale simile, di forma preferibilmente cilindrica ma a volte anche quelli ovali vanno bene, dipende dalla mescola del materiale con cui sono fatti e che purtroppo cambia da una partita all'altra anche all'interno della sessa marca. Sui travi uso una misura media, chessò per nylon da 0,35 e lo faccio entrare sul trave da 0,50- 0,60. Ungo con un po' d'olio il filino metallico ion modo che poi quando lo infilo l'olio lubrifichi l'interno dello stopper che il nylon del trave nella porzione interessata e con un po' di pazienza lo faccio entrare. Dopo qualche ora la pressione stessa dello stopper ha espulso completamente il lubrificante raggiungendo una ottima tenuta ma lasciandomi la possibilità di posizionamento. Il risultato è abbastanza "pulito e leggero", ovvio che non è paragonabile alle tecnosfere con perline calibrate incollate, ma è sicuramente competitivo con queste.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Travi di Scorta

Messaggioda StefanoChiavaccini » 04/11/2015, 15:27

clauser ha scritto:@Stefano:
Credo tu intenda gli stopper a crimpare. Mi riferivo invece quelli proprio di solo caucciù/gomma o materiale simile, di forma preferibilmente cilindrica ma a volte anche quelli ovali vanno bene, dipende dalla mescola del materiale con cui sono fatti e che purtroppo cambia da una partita all'altra anche all'interno della sessa marca. Sui travi uso una misura media, chessò per nylon da 0,35 e lo faccio entrare sul trave da 0,50- 0,60. Ungo con un po' d'olio il filino metallico ion modo che poi quando lo infilo l'olio lubrifichi l'interno dello stopper che il nylon del trave nella porzione interessata e con un po' di pazienza lo faccio entrare. Dopo qualche ora la pressione stessa dello stopper ha espulso completamente il lubrificante raggiungendo una ottima tenuta ma lasciandomi la possibilità di posizionamento. Il risultato è abbastanza "pulito e leggero", ovvio che non è paragonabile alle tecnosfere con perline calibrate incollate, ma è sicuramente competitivo con queste.

Intendevo quelli di caucciù tipo questi:
Immagine.jpg
Ci vuole MOLTA pazienza (qualcuno si rompe) e non avevo pensato ad oliare il filo metallico ... :D !
Le perline incollate sono sicuramente più leggere, ma la flessibilità di questi è molto maggiore.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: Travi di Scorta

Messaggioda clauser » 04/11/2015, 18:01

Proprio quelli Stefano, io preferisco quelli cilindrici anziché ovali perché tengono moto di più e sono più sottili anche se un briciolino più lunghi. Ungere il filino è essenziale perché quando poi lo infili questo lubrifica l'interno dello stopper e agevola l'operazione. Taluni suggeriscono di passaci prima con il trecciato, ma a mio avviso alesare lo stopper in questo modo poi ne diminuisce di molto la tenuta. Molto meglio calma e pazienza, lavorare al caldo in modo di ammorbidire la gomma . . . e soffrire un po'- :lol: :evil: :lol:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Travi di Scorta

Messaggioda BigMau » 04/11/2015, 19:07

Quando realizzo gli snodi utilizzando gli stopper in caucciú, prendo la misura S od M e riesco ad infilarci il nylon drllo 0,50 o 0,60.
Non ungo il filino metallico dul quale sono allineati, ma quel filino metallico lo butto proprio.
Infatti, per evitare di smadonnare ad ogni rottura di quel filo, passo gli stopper dal filo metallico ad uno in multifibra, assai piú resistente.
Provare per credere.........
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: Travi di Scorta

Messaggioda clauser » 04/11/2015, 21:02

Io credo che non sia questione di resistenza del filo Maurizio. Una volta infilato lo stopper e fatto scorrere anche solo quei pochi centimetri di multifibbra, il nylon successivo è ben vero che entra con tutta facilità, ma è anche vero che poi la tenuta allo scorrimento sul trave è molto bassa.

All'atto pratico cambia poco, purchè lo snodo non si sposti durante il lancio, ma sentire lo snodo ben saldo mi dà maggiore soddisfazione.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Travi di Scorta

Messaggioda BigMau » 04/11/2015, 21:10

Ed è proprio per farli stare ben saldi, senza che scorrano sul trave, che li uso di misura molto piú piccola.
Ma si deve faticare parecchio, fare piano piano aiutandosi con l'unghia del pollice e tirando parecchio.
Se non potessi contare sulla resistenza del MF, il filo metallico si spezzerebbe sicuramente.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: Travi di Scorta

Messaggioda StefanoChiavaccini » 04/11/2015, 22:09

Allora non sarebbe lo stesso passarli prima in un nylon del 30/40 e poi nel 60 finale ?
Forse un nylon del 30 è già più resistente del filino metallico. Qualcuno ha provato ?
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: Travi di Scorta

Messaggioda clauser » 04/11/2015, 22:21

Assolutamente no, se fai l'asola col nylon da 0,30 quando poi tiri il trave l'asola si trancia. Il trecciato invece resiste benissimo, ma a mio avviso lima troppo l'interno dello stopper.
Facendo le cose con calma negli ultimi anni ne avrò rotti forse un paio, certo passandoli prima sul trecciato si vince facile, ma ripeto, la tenuta poi è quella che è.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Travi di Scorta

Messaggioda Riccardo1984 » 04/11/2015, 22:29

Contribuisco un pochino anche io....
Abbandonati i gommini dopo due fucilate andate a vuoto e con snodo completamente sposizionato.....sarà stato un caso ma vista la rarità di certe mangiate preferisco non verificare una terza volta......

Uso i crimps che a mio giudizio sono il sistema più pratico e veloce (confesso ma non ditelo a nessuno che per i travi "da pescheria" uso le girelle già montate su tubetto......infila .....stringi e il trave è fatto in un minuto in qualsiasi condizione)

Per i travi di scorta se non vuoi portarti dietro molte ruzzole puoi infilare gli snodi fatti con i crimps sulla bobina dello shock....che so una decina di snodi.....avrai una collana di snodi sempre pronta all'uso.......svolgi la lunghezza di filo che ti serve per il trave....girella su......moschettone giù......stringi i crimps e in un minuto hai un trave senza la rottura di far passare crimp perline e girelle in spiaggia.

Io sono ancora più radicale.....i miei travi sono tutti uguali....2m.....snodo alto e snodo basso. Più un paio di paternoster...variante solidale se ci sono alghe
"se il nostro amico Mare non ci regalasse anche queste lezioni di vita, ci impigriremmo e smetteremmo di studiarlo, di osservarlo e di amarlo, perché tutto sarebbe troppo facile e quindi monotono!"
Nonnorito

Immagine
Riccardo1984
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 1228
Iscritto il: 17/11/2013, 23:58
Località: Parma

Re: Travi di Scorta

Messaggioda StefanoChiavaccini » 04/11/2015, 22:35

Poco fa ho costruito dei travi mettendo ai due estremi girelle eguali protette dai soliti cappucci
e ponendo, a circa 20 cm da una delle due estremità, la girellina per il terminale tra le perline incollate.
Basterà spostare il moschettone sull'una o sull'altra girella poste alle estremità
per ottenere un attacco basso o rovesciato, no ? Non l'ho mai provato.
Al posto della girellina potrei usare una tecnosfera ... appena imparerò a fare il nodo ...
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: Travi di Scorta

Messaggioda clauser » 05/11/2015, 9:37

Niente ruzzole, il terminale lo metto volta per volta con la lunghezza e diametro adeguato e armato con l'amo del caso, finito di pescare terminale e spesso anche l'amo finiscono nella spazzatura così elimino anche il problema degli ami spuntati. Il trave, agganciandolo per mezzo del moschettone del piombo al precedente, lo riavvolgo qui:

Immagine
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Travi di Scorta

Messaggioda furbara » 05/11/2015, 16:26

personalmente io uso il long arm e mi porto di scorta un paio di pater noster per quando il mare è mosso ed i garbugli diventano inestricabili. Il pater noster mi permette di pescare in basso ed un po' più in alto perché, almeno nelle mie spiagge, ho fatto caso che spigole e saraghi mangiano più frequentemente sull'attacco alto
furbara
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 01/11/2011, 18:58
Località: maccarese(roma)

Re: Travi di Scorta

Messaggioda Ale.D. » 05/11/2015, 18:08

BigMau ha scritto:Ale, quel che continui a scrivere mi fa pensare che tu non abbia ancora letto gli articoli della rubrica "I calamenti del SC: travi e terminali" che già ti avevo segnalato ed allaquale potrai accedere dalla home page del sito.
Se invece l'avessi già letta, evidentemente non l'hai assimilata e perció sarebbe bene che la rileggessi con maggiore attenzione.

Maurizio hai pienamente ragione, infatti rileggendo per il mare mosso molto meglio un paternoster :D
Ale.D.
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 13/10/2015, 0:26
Località: Toscana - Versilia

Re: Travi di Scorta

Messaggioda BigMau » 05/11/2015, 18:20

Non sempre. Dipende dalla conformazione del settore e dalle correnti.
A volte, anche nel mare mosso (si fa presto a dire mare mosso, ma come è mosso 'sto mare?) lavora bene lo Short, specie se rovesciato, e persino il LA.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: Travi di Scorta

Messaggioda BigMau » 05/11/2015, 18:22

furbara ha scritto:personalmente io uso il long arm e mi porto di scorta un paio di pater noster per quando il mare è mosso ed i garbugli diventano inestricabili. Il pater noster mi permette di pescare in basso ed un po' più in alto perché, almeno nelle mie spiagge, ho fatto caso che spigole e saraghi mangiano più frequentemente sull'attacco alto

Ma no? ;-)
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

PrecedenteProssimo

Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie
cron