Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - braccioli e costruzione

Surfcasting Online Forum


braccioli e costruzione

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, gio.surf

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda clauser » 27/11/2013, 11:41

Ne aggiungo un'altra Ilario.
Peschi in scaduta, quindi l'acqua come minimo è velata se non torbida; ammesso anche (ma non concesso) che sia invisibile, il fluorocarbon lo ritieni davvero determinante?
Abbiamo visto e te li puoi cercare su Youtube un mare di filmati riguardanti esperimenti con lenze di tutti i colori e di tutti i tipi, compreso lo spago da pacchi, quello che è determinante è la qualità e la mobilità con cui viene presentata l'esca.
Poi vivaddio, quegli spillini da 8 lasciali a chi pesca con la bolognese e bigattino, o ai "garisti di surfcasting", che poi è circa la stessa cosa . . . .
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6242
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda mala » 27/11/2013, 12:17

la storia del invisibilità non l'avevo neanche accennata... davo per scontato che fosse na cagata, se lo usavi per questo vai tranquillamente di NY... il mio principio di base che se voglio un terminale rigido uso il FC se invece preferisco un esca flottante tipo Koreano intero a spigole uso il NY che è decisamente più morbido
gli ami io uso l'8 solo con arenicola, ma a paf con americano bibi o simili metto tranquillamente un beack del 5 (314 della BB) e ti garantisco che anche un pesciotto di 3 etti si attacca senza paura, con un amo del 10 se attacchi un orata vera sono ca@@i e ti tocca mangiarti le mani, già col mio 5 qualche pensiero mi verrebbe :roll: :roll:
ImmagineImmagineImmagineImmagine
Per migliorare la propria tecnica non è necessario cambiare la canna o il mulo ne altro.... basta andare a pescare....
ANDREA
Avatar utente
mala
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 20/11/2012, 12:37
Località: bologna

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda oratologo » 27/11/2013, 12:59

io ho sperimentato però, pescando insieme ad un amico, stessi terminali, stesse esche etc etc...le mormore prese sui terminali fc sottili. sui diametri uguali ma di filo normale, niente. ne ho fatti di tentativi e credo che la storia del fc non sia del tutto da non considerare. soprattutto quando si pesca per pesci grossi, ti permette di aumentare il diametro in condizioni di ottima visibilità.
c'è da dire che sono stato anche garista, quindi molto spesso mi rendo conto di avere la forma mentis votata al particolare minuscolo e spesso pesco sottodimensionato.
comunque, non era questo il punto.
volevo sapere come fate le brillature e se, fc o ny a parte, secondo voi servono per tenere il complesso pescante libero e disteso senza garbugli più a lungo anche in fasi di corrente sul fondo ovvero di turbolenza.
L'uomo non trionfa mai del tutto, ma anche quando la sconfitta è totale quello che importa è lo sforzo per affrontare il destino e soltanto nella misura di questo sforzo si può raggiungere la vittoria nella sconfitta.
-- Ernest Hemingway
oratologo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 21/11/2013, 12:02
Località: Kalé Polis - Salento

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda stefano53 » 27/11/2013, 13:09

.
...no...
...i garbugli si cerca di evitarli con le giuste proporzioni tra diametro/lunghezza dei finali in relazione al moto ondoso e correntizio , con la giusta girella in dimensioni e qualità , con un recupero lento...
...ma scordati di evitarli sempre...
...ne abbiamo parlato abbondantemente in più di un topic...
:D
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10908
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda mala » 27/11/2013, 13:26

oratologo ha scritto:io ho sperimentato però, pescando insieme ad un amico, stessi terminali, stesse esche etc etc...le mormore prese sui terminali fc sottili. sui diametri uguali ma di filo normale, niente. ne ho fatti di tentativi e credo che la storia del fc non sia del tutto da non considerare. soprattutto quando si pesca per pesci grossi, ti permette di aumentare il diametro in condizioni di ottima visibilità.
c'è da dire che sono stato anche garista, quindi molto spesso mi rendo conto di avere la forma mentis votata al particolare minuscolo e spesso pesco sottodimensionato.
comunque, non era questo il punto.
volevo sapere come fate le brillature e se, fc o ny a parte, secondo voi servono per tenere il complesso pescante libero e disteso senza garbugli più a lungo anche in fasi di corrente sul fondo ovvero di turbolenza.

Una cosa è sicura, finchè parliamo di diametri del 20/25 nessun pesce vede il nilon in acqua... questo è una certezza
anche a me è capitato di prendere mormore con FC del 20 e il mio socio di fianco niente, ma lui aveva i miei stessi braccioli... se uno prende e l'altro no sono più propenso a pensare che la morfologia del fondo non sia uguale per entrambi.
Prendiamo come esempio la spigola, se la peschi a bolognese con i bigatti devi usare fili sottilissimi, a surf con un bel trancio le prendi pure con il cavetto da 30 lb .... allora come la mettiamo?? la soluzione è presto detta la spigola rifiuta un bigatto con un filo grosso per il semplice fatto che quel bigatto, causa rigidità del filo, non scende in corrente come gli altri pasturati e così si insospettisce... in condizioni di mare mosso il trancio fluttua in acqua e se presentato correttamente la spigola lo aggredisce senza curarsi del cavetto... fine della storia
ImmagineImmagineImmagineImmagine
Per migliorare la propria tecnica non è necessario cambiare la canna o il mulo ne altro.... basta andare a pescare....
ANDREA
Avatar utente
mala
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 20/11/2012, 12:37
Località: bologna

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda clauser » 27/11/2013, 13:45

mala ha scritto:....... Prendiamo come esempio la spigola, se la peschi a bolognese con i bigatti devi usare fili sottilissimi, a surf con un bel trancio le prendi pure con il cavetto da 30 lb .... allora come la mettiamo?? la soluzione è presto detta la spigola rifiuta un bigatto con un filo grosso per il semplice fatto che quel bigatto, causa rigidità del filo, non scende in corrente come gli altri pasturati e così si insospettisce... in condizioni di mare mosso il trancio fluttua in acqua e se presentato correttamente la spigola lo aggredisce senza curarsi del cavetto... fine della storia

Weeeee evviva!!!!!!!!!!!! Capitomihai? :D
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6242
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda mala » 27/11/2013, 14:07

:lol: :lol: Sergio ma io ti avevo capito da subito :wink: non ho mai detto di usare il FC perchè ti fa diventare come l'uomo invisibile :lol: :lol: a me piace perchè come vantaggi è più rigido e più resistente all'abrasione, anche se come svantaggi ha il fatto che fili piu rigidi danno meno naturalezza alle esche... quindi delle due penso che con il FC si vedano forse meno mangiate e non di più..... comunque come ho scritto anche sopra, sono consapevole di essere in pieno nell'ambito delle sege mentali..... hoo!! qualche sega me la dovete lasciare :lol: :lol: :lol: :lol:
ImmagineImmagineImmagineImmagine
Per migliorare la propria tecnica non è necessario cambiare la canna o il mulo ne altro.... basta andare a pescare....
ANDREA
Avatar utente
mala
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 20/11/2012, 12:37
Località: bologna

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda gio.surf » 27/11/2013, 14:11

per cercare di diminuire il rischio di garbugli si possono usare i tubettini siliconici,si taglia della misura desiderata 5\7 cm , si inserisce nel bracciolo,si lega il bracciolo alla girellina del trave e si fa scorrere il tubettino fino ad inserirlo nell'occhiellino della girella,così si evitano brillature e ulteriori nodi.
Immagine
Non pentirti mai di vivere quello che senti... perché ogni passione mancata, è una pagina della nostra vita non scritta....
Giovanni
Avatar utente
gio.surf
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 2491
Iscritto il: 18/04/2011, 18:08
Località: Barcellona (ES)

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda mala » 27/11/2013, 14:17

gio.surf ha scritto:per cercare di diminuire il rischio di garbugli si possono usare i tubettini siliconici,si taglia della misura desiderata 5\7 cm , si inserisce nel bracciolo,si lega il bracciolo alla girellina del trave e si fa scorrere il tubettino fino ad inserirlo nell'occhiellino della girella,così si evitano brillature e ulteriori nodi.

Si ottimo sistema .... il mio problema è che mi scordo sempre i tubetti a casa azz.. comunque a parte gli scherzi (che poi invece è quello che mi succede veramente) l'ho provato come sistema ed è ottimo :wink:
ImmagineImmagineImmagineImmagine
Per migliorare la propria tecnica non è necessario cambiare la canna o il mulo ne altro.... basta andare a pescare....
ANDREA
Avatar utente
mala
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: 20/11/2012, 12:37
Località: bologna

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda marva » 27/11/2013, 14:23

Non faccio brillature,nemmeno a paf.
Per il FC,posso dire di aver fatto delle prove e posso dire con certezza che non ci sono differenze.A volte ho preso più con il FC,altre con il NY.(solo paf)
Per quanto riguarda la "durezza" del FC,ci sono nylon che hanno la stessa rigidità ,e qualcuno anche oltre,di molti fluorcarbon di uguale diametro.
Per la misura degli ami,credo che tutto sia da scegliere con quale assetto,condizione,esca e preda che intendiamo insidiare.
Certo,un 10 o 8 sono piccoli e non ci riparano dalla minutaglia,ma è altrettanto vero che un 3 mi sembra esagerato per innescare molti tipi di vermi.
Immagine
Mauro
Avatar utente
marva
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3731
Iscritto il: 25/05/2008, 1:00
Località: Quartu Sant Elena,Cagliari

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda oratologo » 27/11/2013, 15:21

marva ha scritto:Non faccio brillature,nemmeno a paf.
Per il FC,posso dire di aver fatto delle prove e posso dire con certezza che non ci sono differenze.A volte ho preso più con il FC,altre con il NY.(solo paf)
Per quanto riguarda la "durezza" del FC,ci sono nylon che hanno la stessa rigidità ,e qualcuno anche oltre,di molti fluorcarbon di uguale diametro.
Per la misura degli ami,credo che tutto sia da scegliere con quale assetto,condizione,esca e preda che intendiamo insidiare.
Certo,un 10 o 8 sono piccoli e non ci riparano dalla minutaglia,ma è altrettanto vero che un 3 mi sembra esagerato per innescare molti tipi di vermi.



che tipi di ny usi? voglio provare a trovarne di ottimi. la rigidità credo sia un dettaglio da avere solo in condisurf quando il vortice ondoso cmq sballottola le esche a dovere.
in condipaf e sul misto o dagli scogli il rigido è un dramma. appena tocca gli scogli si abrade. il morbido invece quasi nulla.
L'uomo non trionfa mai del tutto, ma anche quando la sconfitta è totale quello che importa è lo sforzo per affrontare il destino e soltanto nella misura di questo sforzo si può raggiungere la vittoria nella sconfitta.
-- Ernest Hemingway
oratologo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 21/11/2013, 12:02
Località: Kalé Polis - Salento

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda clauser » 27/11/2013, 15:32

Ragazzi, anche tralasciando la mia diretta esperienza che potrebbe significare poco, ma dopo anni di testimonianze su SCO penso che sia chiaro a tutti, tanto se ne è parlato e riparlato e discusso, che il miglior rimedio per ridurre i garbugli sono gli snodi realizzati con girelle piccolissime e di ottima qualità, e la velocità di recupero bassa.
Quindi, anziché mettere un terminale più rigido o ricorrere ad altri strani artifizi perché non mettere una girella più leggera e scorrevole?
Tranquilli, se impiegate materiali di buona qualità la microgirella ha un carico di rottura di gran lunga superiore a quello del terminale.

(Andrea, il mio post precedente quotava il tuo ma era rivolto in generale) :wink:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6242
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda ilario70 » 27/11/2013, 15:37

Secondo me ho spero più soldi nell acquisto degli accessori che nelle canne e muli, e senza essere soddisfatto. Mentre per l attrezzatura base sono abbastanza soddisfatto, per gli accessori sono perso!
Immagine

..........tra terra e mare: un eterno conflitto!
ilario70
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 233
Iscritto il: 14/01/2012, 15:06
Località: Torino, Bari

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda cosisal » 27/11/2013, 15:46

in condisurf le due soluzioni che mi son piaciute di più sono JTM Spectrum 0.35 e Asso Universal 0.40, il primo molto rigido che tiene alla larga dai garbugli anche nella centrifuga, veramente un ottimo filo, il secondo molto più morbido ma che ingarbuglia veramente pochissimo (l'ho scopiazzato dall'amico Pierino) secondo me ottimo anche a paf per la quale, però, uso il Falcon Prestige dello 0.24...
per la costruzione del finale invece non faccio nessun tipo di accrocchio, lego solamente al trave con nodo dupont (world fair) e via...se si usano i terminali delle giuste dimensioni penso che siamo al riparo dalla maggior parte dei garbugli...ovviamente non posso che quotare Sergio quando dice:

clauser ha scritto:
Quindi, anziché mettere un terminale più rigido o ricorrere ad altri strani artifizi perché non mettere una girella più leggera e scorrevole?
Tranquilli, se impiegate materiali di buona qualità la microgirella ha un carico di rottura di gran lunga superiore a quello del terminale.
Salvo - Emancipate yourselves from mental slavery

Immagine
Avatar utente
cosisal
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 4972
Iscritto il: 24/08/2011, 8:57
Località: Lecce - Marina di Ugento - Bari

Re: braccioli e costruzione

Messaggioda Omar » 27/11/2013, 15:49

clauser ha scritto:
mala ha scritto:....... Prendiamo come esempio la spigola, se la peschi a bolognese con i bigatti devi usare fili sottilissimi, a surf con un bel trancio le prendi pure con il cavetto da 30 lb .... allora come la mettiamo?? la soluzione è presto detta la spigola rifiuta un bigatto con un filo grosso per il semplice fatto che quel bigatto, causa rigidità del filo, non scende in corrente come gli altri pasturati e così si insospettisce... in condizioni di mare mosso il trancio fluttua in acqua e se presentato correttamente la spigola lo aggredisce senza curarsi del cavetto... fine della storia

Weeeee evviva!!!!!!!!!!!! Capitomihai? :D



Lo sto crescendo bene, il ragazzo :mrgreen: :mrgreen: :D :D :lol: :lol: :lol:
Sampei......Sampei.......pescatore la sgaragna sgappola....

Immagine

Ho una voglia di mare che mi pesco addosso !

"...sono pochi gli anni, forse sono solo giorni, e stan finendo tutti in fretta e in fila, non ce n'è uno che ritorni..." (L.Dalla)
Avatar utente
Omar
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10337
Iscritto il: 26/01/2007, 1:00
Località: Lucca / Livorno

PrecedenteProssimo

Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie