Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - Complesso pescante per grossi predatori

Surfcasting Online Forum


Complesso pescante per grossi predatori

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, gio.surf

Re: Montature per predatori.

Messaggioda primusuck » 25/04/2013, 8:44

gio.surf ha scritto:
primusuck ha scritto:...Benissimo...a parte però che credo che se le lampughe le vuoi prendere da riva difficilmente considereranno la tua sardazza :!: :D comunque no con amo aberdeen :x

tu cosa mi consigli come amo?
ho detto sarda perchè lo scorso anno è stata molto gradita e ne sono venute fuori diverse,anche mio fratello ne prese con i tocchetti di sarda dalla riva,
spero di prenderle anch'io quest'anno visto che sono attese per quel periodo dai pescatori della zona :D


Amo meglio il beak :D o al max O'Shaughnessy zerati, molto più resistenti e affidabili degli Aberdeen
Scusa, ma di che misure le ha prese le lampughe tuo fratello :?:
Da queste parti non si fanno prendere con la sarda, ne con filetto di aguglia o di cefalo...solo col vivo :cry:
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6021
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

Re: Complesso pescante per grossi predatori

Messaggioda nzino » 25/04/2013, 19:43

Per il vivo uso in bobina dallo 0,40 allo 0,50.....
Per terminali,dipende sempre da cosa voglio insidiare e dall'esca(e da come mi sveglio quel giorno :mrgreen: )..
ma di solito dallo 0,35 per le spigole,palamite....allo 0,60 per le Amia,lampughe e via dicendo...
Uso spesso la teleferica...ma con grosse prede e vento a fovore, utilizzo galleggiante o il/i palloncino/i...
Per quanto riguarda gli ami....quasi sempre beack....uso i mustad in pacchi da 25/50 pezzi...ottimi devo dire....
le misure in base all'esca ovviamente.....esca che avvolte porto da casa...dove custodisco gelosamente :mrgreen: i pesci esca in una vasca per il vivo,sussurandogli all'orecchio frasi d'amore :mrgreen: 8)
Vincenzo
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Amara cu s'aruffa e s'ammaligna....ci cascunu i capiddi e ci spunta a tigna!!!
Cit.Brigantony
Avatar utente
nzino
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 09/05/2010, 20:07
Località: Catania

Re: Complesso pescante per grossi predatori

Messaggioda gimba64 » 01/05/2013, 15:54

cominciamo dalla lenza in bobina..........io uso uno 0,45 diretto perche' non voglio avere nodi di giunzione (come per lo shock leader) dove scorre il moschettone del terminale, nel contempo mi offre la garanzia di lanciare 150 grammi di piombo senza troppi patemi........come attacco dello stesso uso un link con nodo palomar ricoperto da un gommino salvanodo che fungera' anche da ammortizzatore per la battuta del terminale.


Immagine



il terminale e' molto semplice, 3 metri circa di nylon dello stesso diametro della lenza in bobina, il moschettone con girella che andra' a scorrere su di essa pur essendo di dimensioni contenute, (quindi uno scorrimento piu' agevole) ha un carico di rottura di 66 libbre.
anche se quello in foto non lo e', utilizzo il palomar con immancabile gommino salvanodo.



Immagine


all' altro capo inserisco una girella da 70 libbre dove andro' a costruire il tratto terminale del bracciolo,


Immagine


cosi' composto : 30/35 cm. di cavetto in acciaio termosaldante da 45 libbre, nell' asola superiore ci inserisco la girella e doppio il cavetto termosaldando la brillatura, serro il tutto con un cilindretto in acciaio.
nella parte inferiore, dove c'e' l' amo, stessa procedura.
di seguito terminale ad amo singolo per esche (vivo o trancio) di dimensioni contenute.



Immagine


nella soluzione a due ami per inneschi piu' consistenti, quello superiore lo fermo al cavetto con 2/3 cm. di guaina termorestringente, soluzione questa che mi permette comunque uno spostamento dell' amo a seconda delle dimensioni dell' esca



Immagine


gli ami che utilizzo con il vivo sono i seriola, nelle misure da 1 a 2/0
le dimensioni di questi sono molto piu' grandi rispetto ad altri modelli di pari numerazione. qui di seguito potete vedere la differenza, quelli a destra sono beack 4/0, quelli successivi 2/0 ed 1


Immagine


vista la loro curvatura inferiore credo siano piu' stabili sul dorso del pesce esca rispetto ai beack.
anche con i tranci li utilizzo ma solo perche' li ho gia' pronti e non ho voglia e tempo di prepararne altri con ami diversi, altrimenti userei i beack.
a mare mosso utilizzo terminali in solo nylon diversificando anche gli ami, in questo caso uso gli o'shaugnessy che mi garantiscono una maggiore fuoriuscita della punta dell' amo su esche voluminose quali tranci, seppia o calamaro rispetto ai beack, che avendo una punta ricurva a volte tende a nascondersi nell' esca.
ImmagineImmagine
Avatar utente
gimba64
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: 12/12/2008, 1:00
Località: roma

Precedente

Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie