Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - LINEA LONGA

Surfcasting Online Forum


LINEA LONGA

Un mondo misterioso

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, gio.surf

Re: LINEA LONGA

Messaggioda tt salento » 08/02/2012, 14:50

clauser ha scritto:
tt salento ha scritto:purtroppo ho assistito alle suddette gare e proprio per questo ho deciso di non gareggiare mai in questo tipo di sport...

Bene, hai già fatto un passo avanti nella tecnica del surfcasting.

:wink:
ImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
tt salento
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 741
Iscritto il: 24/08/2011, 14:17
Località: Lecce

Re: LINEA LONGA

Messaggioda gio.surf » 08/02/2012, 18:37

tt salento ha scritto:a volte comprare certe riviste significa anche confrontarsi
o per meglio dire confrontare i propri risultati con quelli ipotetici del giornale in questione
cmq ho deciso che appena trovo una bella scaduta devo provare ad "appoggiare" la longa :D
con braccioli ovviamente proporzionati anti garbuglio (almeno uno 0.30) magari flotterando il primo e poi vi farò sapere :D sperando di poter scrivere un report di quelli che si possono scrivere una volta nella vita :D

@giosurf
ciao paesà!!!
piccolo ot
ma per caso quest'estate hai pescato su un frangi flutti a s.cataldo aiutando un ragazzo a coppare una spigola da 1,4kg?

no, non ero io :)
Immagine
Non pentirti mai di vivere quello che senti... perché ogni passione mancata, è una pagina della nostra vita non scritta....
Giovanni
Avatar utente
gio.surf
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 2491
Iscritto il: 18/04/2011, 18:08
Località: Barcellona (ES)

Re: LINEA LONGA

Messaggioda vincenzoesposito » 01/04/2012, 17:22

Omar ha scritto:
tt salento ha scritto:invece sulla rivista parlava proprio di surfcasting.......


Non ne dubitiamo.......
Il fatto è che, per tali riviste (ma anche per molti video di Emittenti Televisive tematiche), per mare da surfcasting ti spacciano questo:

Immagine

mentre, per noi, è solo e soltanto questo:

Immagine

8)



questo intervento me gusta ;) bravo omar... secondo me ttsalento dovresti smettere di comprare giornali e acquisire piu esperienza per capire, non come pescano nel mondo ma come pescano nel luogo dove vai
ogni creatura che tiriamo con la forza del filo che tende dall'altra parte la voglia di vivere è un regalo che la natura ci ha concesso.... quel dono che ti da l'adrenalina e la passione di battere sempre nuove emozioni....
ImmagineImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
vincenzoesposito
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 130
Iscritto il: 28/05/2010, 23:54
Località: Afragola (NA)

Re: LINEA LONGA

Messaggioda duca999 » 03/04/2012, 18:34

tt salento ha scritto:invece sulla rivista parlava proprio di surfcasting...
infatti oltre a sottolineare la sua efficacia spiegava che è un terminale che si può usare solo in condizioni di forte corrente laterale, tipica dell'oceano su cui si affaccia il portogallo, in modo da far stendere bene i vari braccioli.
di conseguenza l'associazione forte corrente laterale e surfcasting nasce spontanea almeno per me :D


non puoi usarlo a surf in quanto non avrebbe senso . ti spiego quel trave serve per utilizzare braccioli lunghi ... MA.. a quindi schiuma.. avvolte alghe ... mare mosso ... ecc ti immagini ad usare braccioli anche solo di 80 cm ?? assolutamente no .... quelli sono travi da ricerca che si possono lanciare con canne da 5 mt o anche meno ma distanza non ne fai anche perche' ti porti appresso i 3 braccioli ..... quello è un ottimo trave che io uso con molte modifiche per procurarmi il vivo per insidiare i serra e stop perche' prendi tutto in misura mignon .. dato che si devono usare terminali sottili per avere massima naturalezza dell'esca
Immagine

vola come una farfalla....pungi come un ape
Avatar utente
duca999
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 20/02/2011, 23:13
Località: CARINI

Re: LINEA LONGA

Messaggioda Donny79 » 14/01/2016, 15:49

CIao a tutti ,

riapro questo Topic , perchè leggendo tutte e tre le pagine , non sono riuscito a trovare un post con una descrizione dettagliata di come si realizzi questo trave .

Anche solo per curiosità mi piacerebbe provarlo nella mia prossima pescata se le condizioni sono di PAF .

Quando parlo di descrizione dettagliata intendo :

1. Metodo di aggancio del trave allo shock leader : mini trave d'acciaio?
2. Diametro del trave
3. diametro dei terminali
4. come agganciare i terminali al trave ... girella, perline incollate ..... ?
5. Utilizzo Popup sui terminali pemesso?
6.. Uno Schemino dettagliato?

Ho fatto un giro in rete ma informazioni chiare non se ne trovano ...

Grazie mille ....
Donny79
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 19/02/2014, 12:26

Re: LINEA LONGA

Messaggioda clauser » 14/01/2016, 16:23

Le misure le ha già messe Marco sul primo post, il trave è lungo circa 5 metri dello 0,30 per un piombo max di 90/100 gr. (in ogni caso il diametro sarà adeguato al piombo impiegato) i terminali sono tra lo 0,10 e lo 0,16. Considera che il bracciolo più lungo è sui 2,5 metri, lanciare e mantenere in pesca senza garbugli questo accrocco richiede molta perizia, ed è tutt'altro che semplice.

Gli snodi sui braccioli puoi realizzarli con perlina/microgirella oppure rimani in ambito "agonistico" e impiega le tecnosfere. Essendo un trave dedicato prevalentemente ai pesci di galla ovviamente i popup sono previsti e necessari.
Schemino . . .
E' un lungo trave a tre braccioli asimetrici le cui misure già ci sono.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: LINEA LONGA

Messaggioda furbara » 14/01/2016, 18:02

non conosco le spiagge portoghesi ma penso che essendo oceaniche siano anche molto profonde, quindi un grande lanciop non serve :roll: , il filmato su questo calamento ( era di Ripamonti se non sbaglio?) l'ho visto anche io su caccia e pesca e mi sembra sia anche su youtube , ma le condizioni di mare in cui lo prova non mi sembra siano condisurf ma più paf
furbara
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 01/11/2011, 18:58
Località: maccarese(roma)

Re: LINEA LONGA

Messaggioda Donny79 » 14/01/2016, 23:12

Ciao Clauser ,

grazie mille intanto per la risposta . In realtà adesso , sono un attimino ancora piu' confuso , non perchè la tua risposta non sia chiara, anzi , ma perchè , nell'attesa continuando le mie ricerche mi sono imbattuto nel seguente video, dal quale mi sembra di capire che il trave non continui la linea dello Shock Leader, ma è divergente ...

posto qui il video , spero di non violare nessun regolamento :

https://www.youtube.com/watch?v=2z5J-aa1-ls

Io tenderei a fidarmi piu' della tua risposta Clauser, anche perchè queste trasmissioni televisive a volte mi sembrano piu' promozionali che ricche di contenuti ...... ma cosa ne pensi?

Grazie ancora ...
Donny79
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 19/02/2014, 12:26

Re: LINEA LONGA

Messaggioda BigMau » 15/01/2016, 8:01

Il calamento denominato "linea longa" dai portoghesi loro creatori non prevede il piombo terminale. Infatti si tratta di un calamento derivato.
Vediamo se riesco a spiegartene la realizzazione, dato che adesso non ho possibilità di disegnarne lo schema.
Abbiamo lo SL con piombo terminale.
Sullo SL, a circa una ventina di cm. dal piombo, si realizza uno snodo per l'attacco della linea longa.
Questa prevede un tratto di nylon di circa 6 metri.
Partendo dallo snodo, a circa 3 metri da questo si realizza un primo attacco per il primo terminale.
È determinante che gli attacchi per i finali siano quanto piú leggeri ed incorporei possibile, perció si farà necessariamente a meno di girelle, crmps, stopper, perline, ecc.
Il modo migliore per realizzare gli attacchi è quello di formare delle gasse.
Quindi si farà una gassa a 3 metri dalla derivazione del calamento dallo SL. ed a questa gassa si collegherà il primo finale.
Dopo un metro e mezzo si realizzerà una seconda gassa per l'attacco del secondo finale e dopo un altro metro e mezzo si legherà il terzo amo.
Lunghezza e diametro dei terminali saranno variavili secondo la specie mirata.
Saputo usare ed usato nelle condizioni ideali, è un calamento micidiale che offre l'opportunità di un'eccezionale mobilità, di un ampio raggio d'azione e di una configurazione variabile a piacimento per tentare contemporaneamente grufolatori e pesci di superficie.
Non è affatto semplice da lanciare.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: LINEA LONGA

Messaggioda clauser » 15/01/2016, 8:45

In effetti la maggior parte dei filmati sono utili solo a chi già sa di che si parla.
Quello in oggetto praticamente illustra solo due nodi per fissare direttamente i braccioli sul trave; quella era una tecnica in voga una quarantina-cinquantina di anni fa e a risalire nel tempo, epoche in cui i materiali di minuteria scarseggiavano, erano molto costosi e scarsamente affidabili, e poi nemmeno terminali così sottili come gli odierni erano necessari. Con braccioli così lunghi e sottili eviterei per quanto possibile i garbugli affidandomi a microgirelle n°24-26 di buona qualità.

Comunque Donato, tieni presente che questo trave necessita di una canna lunga 5 metri, se usi una delle nostre convenzionali da 4,20-4,50 devi necessariamente accorciare il trave alla lunghezza della canna e scalare in proporzione anche la lunghezza dei terminali.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: LINEA LONGA

Messaggioda Donny79 » 15/01/2016, 9:29

Ciao Ragazzi ,

che dire , grazie , risposte mooolto utli ed esplicative (Mau la tua descrizione vale piu' di qualsiasi disegno ...), la canna su cui lo provero' è una 4,50 di lunghezza pertanto accorcero' il trave e di conseguenza i terminali ... credo che arrivero' ad una lihgezza di tre metri col trave , e come snodo per agganciare il terminale mi affidero' ad un mini travetto d'acciaio oppure ho visto che in commercio ci sono dei divergenti fatti a posta per la linea longa .
Cerchero' di lanciare angolando quanto piu' mi è consentito dall'attrezzo, considerando che usero' una light surf della daiwa con piombo da 90Gr.

Grazie mille ancora per le gentili risposte ,

Donato
Donny79
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 19/02/2014, 12:26

Re: LINEA LONGA

Messaggioda clauser » 15/01/2016, 12:37

Accorciare un po' per necessità può anche starci, ma se mi parli di un trave da 3,5 metri sarà tutto tranne una linea longa . . . .

Se funzionasse altrettanto bene non pensi che i portoghesi si sarebbero risparmiati un sacco di rogne accorciandola da 'mo? :lol:
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: LINEA LONGA

Messaggioda BigMau » 15/01/2016, 13:44

Sonp d"acvordo con Sergio dul fatto che accorciare la linea longa porta soltanto a produrre un calamento che linea longa non è e pertanto ne è privo delle peculiarità e dei relativi vantaggi per cui è stata ideata e, dopo molta sperimentazione, standardizzata.

Discprdo, invece, da Sergio circa la realizzazione degli attacchi con le girelline che, per quanto micro, rappresenterebbero comunque un seppur minimo peso che snaturerebbe la leggerezza e la "volatilità" del calamento, senza poi considerare che, su un calamento del genere, qualsiasi "corpo estraneo" costituirebbe una causa di groviglio.
Basta provare per ctedere.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19335
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: LINEA LONGA

Messaggioda clauser » 15/01/2016, 14:03

In effetti Maurizio se vogliamo rispettare i dettami di quel calamento i braccioli vanno legati direttamente al trave . . . ma poi devi avere anche l'esperienza per gestire terminali da 3 o 4 metri senza girella e senza buttare tutto quando finalmente ti accorgi che non sei mai entrato in pesca perché hai messo in acqua un groviglio inestricabile! :lol:
Io ci ho fatto parecchie uscite una decina d'anni fa impiegando una Italcanna Cobra da 4,90 quando m'era giunta notizia di questo calamento, avevo abbandonato subito la versione del bracciolo diretto. In concomitanza era arrivato sul mercato anche il cianoacrilato per cui ho ripiegato su perlina-girella-perlina, pulito e leggero. Però per lo meno su queste spiagge non ha mai generato risultati eclatanti.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6227
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: LINEA LONGA

Messaggioda Donny79 » 15/01/2016, 14:58

CIao MAurizio e ciao Sergio ,

bè in effetti sono d'accordo con voi sul fatto che accorciando troppo il trave si finirebbe per usare inesorabilmente un'altro Trave "Linea Longa By Me" :D . Pertanto vista la curiosità che mi attanaglia di provare in pesca cose nuove , cerchero' di mantenermi sulla lunghezza tipica di questo calamento, nonostante l'attrezzo sia lungo 4,50 mt .

Per quanto riguarda il discorso girella / perlina , valutando un po' la conformazione di questo tipo di calamento , sono d'accordo con Maurizio , secondo me in questo caso la girella o la tecnosfera rappresenterebbero solo un appesantimento inutile del trave , che da un lato snaturerebbe un po quello per cui il calamento è stato pensato e da un altro potrebbero essere motivo in piu' di grovigli .
Comunque vedremo , se dopo i primi lanci mi rendo conto di non essere mai entrato in pesca , considerero' la sperimentazione : "Fallita" .... :)
Donny79
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 19/02/2014, 12:26

PrecedenteProssimo

Torna a Terminali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie
cron