Surfcasting Online Forum


GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

I migliori hot spot

Moderatori: Adminsurf, BigMau, silversurfer, NonnoRito, dieffe2306

GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda ERMANNO » 02/09/2006, 2:42

ITINERARI VARI – LIGURIA


Sono molte le persone che chiedono in questo Forum informazioni sugli hot spot liguri.
In rete si può trovare pressappoco di tutto, perciò ho effettuato una piccola ricerca e vi propongo in sintesi i risultati più significativi.

Quanto segue è stato preso dal sito ufficiale di un grande Club di pesca sportiva partenopea: il LIBECCIO SURFCASTING TEAM NAPOLI, del quale saluto e ringrazio tutti i soci…

(…) Savona si raggiunge con l'autostrada A6 Torino-Savona e con la A10 Genova-Ventimiglia. Dal casello della provincia ligure si imbocca la Ss 1 Aurelia in direzione Ventimiglia e si raggiungono tutte le zone di pesca a ovest. Albissola, invece è a est di Savona, a circa 5 chilometri.

DA SAVONA A SPOTORNO

LA MORFOLOGIA DELLE COSTE OBBLIGA AL SURF CASTING O AL BEACH LEGERING MOLTO PARTICOLARI, SPESSO IN CONTRASTO CON LE TECNICHE CLASSICHE. SI CATTURANO MORMORE, SPIGOLE, GRONGHI E ANCHE PESCI MENO NOBILI MA INTERESSANTI COME TRIGLIE E BOGHE.

Una propaggine di terra sovente montuosa che si appiccica al mare abbracciandolo per 350 chilometri, toccando alle estremità Francia e Toscana. Spesso il mare è profondo, anche vicino alla riva, e questo è uno dei motivi per i quali l'onda che si frange prima di arrivare a lambire la spiaggia o la ghiaia perde molta della sua energia. Il repentino sprofondare del fondo marino vicino a riva consente un avanzamento lineare della massa d'acqua che, procedendo verso terra senza creare l'ultimo frangente, favorisce la nascita di una sorta di turbinio sul gradino di risacca. Che cosa può succedere, dunque, ai pescatori che intendono confrontarsi con questa situazione tipica della Riviera? La maggior parte opterà per pescare con mare calmo o in scaduta, preferendo in alcuni casi l'azione diurna alla classica con buio pieno. Tutto ciò sembrerebbe limitare se non ostacolare alcune tecniche di pesca tipiche come il surf casting o il beach legering ma gli appassionati dei lanci sull'onda, venendo in Liguria, devono adattare e modificare la loro tecnica. La violenza delle onde che si scaricano sulla costa durante una mareggiata induce i pesci a stare alla larga dal gradino di risacca. Per contro, sia per l'esposizione al forte vento di scirocco sia per l'abbondanza dei detriti marini che fluttuano (alghe, sporcizia, rami eccetera) anche i pescatori difficilmente si recano a fare il loro dovere durante una mareggiata genovese. In Liguria il pesce si cattura in condizioni meteomarine quasi opposte al resto d'Italia: il meccanismo naturale che altrove li avvicina a riva durante la mareggiata , qui non funziona.

ATTREZZATURE

In relazione alle caratteristiche piuttosto comuni che si incontrano sulle spiagge liguri, i pescatori che le frequentano abitualmente usano attrezzi standard come le canna telescopiche in quattro elementi, capaci di lanciare piombi pesanti vicino ai 100, 120 grammi. Fra le più gettonate, anche le canna a innesti in due elementi lunghe, per esempio 3,60 a 4 metri. Da preferire attrezzi ad azione parabolica semiripartita , leggeri ma in grado di lanciare lontano anche pesi consistenti. I mulinelli migliori sono del tipo a tamburo fisso, bobina conica e avvolgimento a spire incrociate. Il nailon, in linea di massima va dallo 0,20 allo 0,30. Gli ami sono quelli adatti per inneschi di anellidi, nelle misure che vanno dal numero 3 all'8.

SAVONA

In pieno centro di Savona, fra il pontile Chevron e a est della foce del torrente Letimbro, si allunga la spiaggia di Fornaci. Oltre un chilometro e mezzo di litorale, non tanto profondo e composto da sabbia a granulometria media. i momenti più proficui per la pesca sono quelli con calma bianca. Mormore e orate di media misura sono le prede più frequenti: nello steso tratto di mare, le due specie si trovano spesso in compagnia di pesci meno nobili e al quanto anomali per il surf casting come le boghe e le triglie. Dall'estate in poi, dopo e mareggiate, si può sperare in ottimi carnieri di spigole di media e piccola taglia. L'esca più usata è l'arenicola. Chi desidera cimentarsi con orate di notevole stazza, può fare una puntata a poca distanza da Savona in direzione est, ad Albissola Superiore. Qui c'è lo stabilimento balneare PESCETTO con la spiaggia omonima. Lanciare nel mare prospiciente è molto divertente e, oltre alla regina degli Sparidi, tutta l'area è ricca di mormore anche belle grosse. Come nel resto dei litorali della Riviera delle Palme, il periodo migliore è quello del caldo. l'inverno rende molto poco. L'esca principe rimane sempre l'arenicola. un'altra ottima zona di pesca è a Vado Ligure, circa 4 km da Savona in direzione ovest. Qui tra i pontili dell'Enel e della Vado Oil, si allunga il CANNONE una spiaggetta di poco superiore a 300 m. La sabbia è a granulometria media e il fondale scende gradatamente. Proprio la caratteristica di trovarsi fra due moli spesso protegge questa tratta da grandi meriggiate. Saraghi, orate e mormore nelle ore canoniche (Alba e tramonto), la notte gronghi e spigole medio piccole. Si pesca tutto l'anno salvo i periodi molto freddi. Anche da queste parti i pescatori locali usano frequentemente l'arenicola, che va sempre innescata con l'ago .

SPOTORNO

Dirigendosi ancora verso ovest si supera Capo Vado e si arriva all'abitato di Bergeggi, dove si trova il Giro dell'asino, una breve spiaggia lunga 500 Mt. circa. Anche qui il mare è profondo e la zona è tra le migliori per la pesca a surf casting o beach legering. Saraghi, orate e mormore le prede più comuni. Le giuste condizioni meteo si verificano quando il mare è in scaduta; escluso l'inverno, buone tutte le altre stagioni. Bibi, americano, arenicola, coreano e muriddu le esche. continuando verso ovest, il primo grosso centro abitato è Spotorno. Superata la cittadina c'è la piccola spiaggia del MERELLO con l'isoletta di Bergeggi a ovest. Davanti alla spiaggia il tratto di mare è piuttosto profondo ed esposto ai venti di sud est. Il frangente è a portata di lancio anche per i meno esperti. Anche qui mormore e spigole come pure gronghi e saraghi. Non si tratta di una spiaggia facile, occorre frequentarla per conoscerla e non sempre ripaga con continuità. L'esche migliori sono muriddu, arenicola e, per i gronghi pesce morto. Ma c'è un posto dove si pesca tutto l'anno, è fuori dalla zona trattata ma vale la pena citarla. E' una spiaggia lunga oltre 500 Mt. a Varazze, circa 15 km da Savona verso levante, ed è una tipica zona da mormore e orate. Le caratteristiche del territorio marino la rendono perfetta per il beach legering praticato con mare in leggera scaduta o calmo, usando come esche il bibi o l'arenicola. (...)




Ringrazio ancora il LIBECCIO Team e vi propongo adesso dei file di repertorio di qualche anno fa che avevo nei miei archivi, ma credo abbastanza utili. Purtroppo non ho il nome dell’autore di questo articolo, pubblicato su un sito armai chiuso.

Riporto in seguito parte dell’interessantissimo articolo……….


(...) LAIGUEGLIA

Spiaggia zona Cimitero

Usciti dall'autostrada ad Albenga, si prende per Ventimiglia e si supera Alassio per raggiungere Laigueglia.
La zona comprende oltre seicento metri di spiaggia, con sabbia e ghiaietta. La spiaggia, di media profondità, dai quattro ai sette metri, presenta un fondale omogeneo, con un unico canalone, generalmente non oltre i cinquanta metri distanza da riva.
Mormore di tutte le taglie, oratelle, saraghi in condizioni di mare agitato, sparli e pochissimi gronghi. Buone catture di sugarelli .
Poche gritte, scalino molto basso, la pesca buona dal tramonto alla mezzanotte sfruttando anche la tecnica della trainetta. Buona l'alba per l'orata, innescando cannolicchi e verme americano. Da non dimenticare di tentare con muriddu e tremolina con lo zatterino su bracciolo superiore, per la cattura di sugarelli e boghe. Non sono necessari lanci lunghi neanche in condizioni di mare mosso.

ALASSIO

Spiaggia zona Torrione

Uscendo dall'autostrada ad Albenga, ci si dirige verso Ventimiglia, giunti ad Alassio si prende in direzione porto e come si vede la spiaggia siamo arrivati.
Questa spiaggia è lunga oltre trecento metri; con sabbia molto fine, acqua abbastanza bassa, dai tre ai quattro metri, che si scalda velocemente. E’ sempre il primo posto dove entrano i pesci. Questo tratto di mare è destinato a diventare una grande risorsa ittica, grazie allo sbarramento sottomarino di prismi, posizionato dai quattrocento ai seicento metri da riva, per creare una zona di protezione dalla pesca a strascico. Questa è la zona più pescosa di tutta la spiaggia di Alassio, lunga oltre quattro chilometri. Prevalentemente si catturano mormore, ma compaiono spesso anche delle belle orate. Raramente si catturano sugarelli o boghe, quindi è inutile utilizzare la tecnica dello zatterino sul bracciolo superiore.
Occhio ai granchi che vi tirano a lucido l'amo con il prezioso boccone di arenicola. Conviene pescare abbastanza lontano, con zavorre intorno agli ottanta-cento grammi. Utile anche la trainetta con grammature inferiori, per esplorare l'immediato sottoriva a notte fonda.

ALBISSOLA

Spiaggia della Stazione vecchia

Ad Albissola chiedere della Stazione vecchia, una struttura chiusa, che è proprio di fronte alla spiaggia.
Lunga oltre ottocento metri, è una spiaggia uniforme a forma di mezza luna, di media profondità, dai tre ai sei metri, con presenza di banchi di posidonia ma che non disturbano l'azione di pesca
Mormore di ottima taglia, orate nelle ore calde dal moletto di roccia o, all'alba, pagelli, triglie, saragotti, gronghi, sugarelli e boghe con lo zatterino sul bracciolo mobile.
Pescare con lenze leggere, dai trentacinque agli ottanta grammi di peso,ottima la trainetta con l'arenicola. Preferire la zona centrale della spiaggia, eseguendo lanci dai quaranta ai cento metri di distanza, rende anche il boccone sotto lo scalino a notte inoltrata. Oltre all'immancabile arenicola si possono utilizzare bibi e cannolicchi. Se si pesca sollevati dal fondo, con lo zatterino, ottimi muriddu e tremolina per sugarelli e boghe. Di giorno si possono catturare cefali gaggia d’oro con un pezzetto di muriddu.

SAVONA

Spiaggia zona Garibaldi

Uscita autostradale di Savona, si svolta a sinistra in direzione Genova e dopo tre chilometri si trova la spiaggia, vicino alla piscina comunale e alla statua di Garibaldi.
La spiaggia di sabbia e ciottoli è lunga oltre seicento metri e di forma lineare. Chiusa tra due moli, abbastanza profonda, dai tre ai dieci metri, con un fondale omogeneo, dove difficilmente si formano canaloni e raramente compaiono alghe dopo una mareggiata. Piccolo ruscelletto laterale, ottimo dopo un forte temporale per la pesca della spigola.
Si catturano grosse mormore,orate non di taglia, saraghi, grossi gronghi e sugarelli. Ma c'è anche tanta minutaglia come pagellini, triglie, menole e boghe.
I pesci di taglia sono abbastanza distanti da riva, si suggeriscono lanci intorno ai cento metri. La zona più pescosa è verso ponente, e l'innesco dell'arenicola può essere alternato a cannolicchi e piccoli bibi. Ottimi muriddu e tremolina per la pesca con lo zatterino sul bracciolo alto.

ALBENGA

Spiaggia zona Vadino

Usciti dall'autostrada ad Albenga, ci si dirige verso il centro della città in direzione dell’oleificio abbandonato.
La spiaggia di sabbia e ghiaietta è lunga oltre un chilometro e mezzo. Ha una profondità abbastanza costante, intorno ai quattro o cinque metri a circa ottanta metri da riva. Generalmente si formano dei canaloni, uno a circa trenta metri e un secondo alla distanza di centinaio di metri.
La zona migliore è a levante, vicino alla foce del fiume Centa. Di fronte si vede l'isolotto della Gallinara.
Occhio al pescione, qui c'è veramente di tutto, grazie alla presenza del fiume. Spigole, orate, saraghi e tante mormore.
Con le esche ci si può veramente sbizzarrire. Oltre alla solita arenicola, ottima la grittina di sabbia e il gamberetto vivo, ma anche la sardina a filetti rinforzata con il filo elastico, costituisce un valido boccone. Poco consigliabile la pesca a trainetta per aumentare le possibilità di catturare pesci diversi dalla mormora.

MONTEROSSO

E’ una spiaggia che degrada molto velocemente, quindi tiene bene anche un mare forza cinque. Anzi d'inverno è proprio in queste condizioni che capita qualche bel sarago e molti gronghi. I punti migliori sono il centro spiaggia e le vicinanze del grande scoglio che emerge dall'acqua vicino all'estremità est. In estate le mormore sono dappertutto, a volte anche tante.

LEVANTO

Il fondo è molto più basso di Monterosso, le condizioni buone vanno da un mare appena risaccato fino a forza tre.E’ una delle spiagge più pescose della zona, in inverno può dare soprattutto saraghi, spigole, gronghi. D'estate (la notte e meglio con mare calmissimo e trasparente) escono mormore e oratelle.

BONASSOLA

La spiaggia in sè non merita molto, mentre è decisamente valida per i saraghi la punta rocciosa della Madonnina.

FRAMURA

Vero hot spot ligure, che offre ben due spiagge, diverse per caratteristiche ma entrambe interessanti. Arrivando all'entrata del paesino di Anzo si può lasciare la macchina e proseguire a piedi all'intemo del caratteristico borgo e poi scendere la scalinata nella pineta. Lo spiaggione di ciottoli è probabilmente il più pescoso della costa. Da maggio a ottobre tante monnore, e quelle di mezzo chilo non sono rare, poi orate più o meno della stessa dimensione e qualche sorpresa. Da metà agosto a ottobre arrivano anche le corvine. Tornare alla macchina è abbastanza faticoso, ma potrebbe essere valsa la pena. Se invece si prosegue con l'auto ancora un paio di tornanti dopo Anzo, e si imbocca la stradina di cemento sulla sinistra, si arriva a una piccola e profondissima spiaggetta dal fondo sassoso pieno di tane di murene. Una buona alternativa per le piatte invernali.

DEIVA

Fino a qualche anno fa non era male, ma oggi regala catture abbastanza saltuarie. In prossimità dello sbocco d'acqua dolce il fondo è ingombro di rocce e detriti, e si perdono parecchi calamenti. Oltre a mormore e gronghi può capitare qualcosa di strano come gallinelle, scorfani, rombi.
MONEGLIA
La spiaggia di Moneglia si raggiunge da Riva Trigoso dopo una strada che percorre le gallerie della vecchia ferrovia a senso unico alternato. E’ un'altro dei posti interessanti, a fondale medio, anche questa da affrontare al meglio con un mare forza tre. Scegliere il centro o l'estremità est d'inverno per saraghi, mormore e gronghi; la fine della
spiaggia a ovest è migliore in estate, c'è qualche bella orata.

RIVA TRIGOSO

La più grande, la più pescata. E la destinazione preferita da chi viene da fuori, e spesso è adibita a campo di gara. Decisamente profonda, regge praticamente qualsiasi condizione di mare. Ma è lunatica. Le mormore arrivano in branchi numerosissimi, anche grosse, ma stanno lì qualche giorno e poi si allontanano. Se si arriva al momento giusto c'è da divertirsi, ma se si arriva in ritardo è cappotto. Vicino alla piccola foce non è rara qualche spigoletta, e a ovest qualche rombo. (...)


Ancora GRAZIE agli autori di questi articoli sopra riportati.
Avatar utente
ERMANNO
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/06/2006, 1:00
Località: CAMPANIA

Messaggioda mau » 04/09/2006, 11:28

Bella lista. Io personalmente ho provato Spotorno (con una bella mormora) e noli (anche se qui si pesca con piombo a perdere o temolino visto il fondale molto roccioso).
Avatar utente
mau
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 24/04/2006, 1:00
Località: Torino

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda mitoboy35r » 30/06/2010, 15:39

precok ha scritto:ImmagineLa parte a destra indica il Levante mentre la sinistra Il Ponente ligure.
A Levante di Genova si trova Lavagna è lì possiamo trovare una spiaggia dove nelle vicinanze ci sono vari allevamenti di Orate, delle volte gruppi di Orate riescono a fuggire per poi finire attaccate all'amo di qualche poco spotivo pescatore, dico così perchè sono del pensiero che qualsiasi pesce deve essere guadagnato.
Invece tra Sestri Levante e Moneglia cè Riva Trigoso, lì visto il cantiere navale e il fiume e dopo una bella mareggiata possiamo trovare dei bei Serra oltre a mormore saraghi orate e qualche bella spigola.
Invece a ponente posso dire che La Spezia si può incontrare anche lì qualche bella orata ma questa volta non d'allevamento visto che ci sono molte coltivazioni delle famose cozze di La Spezia.
Parliamo di Arenzano, uscendo dall'autostrada bisogna prende l'aurelia verso Genova vi accorgerete che prima dell'ultima galleria che porta a Genova Voltri cè una spiaggia lì ragazzi è il posto giusto per qualche bel combattimento.
Rosario
Avatar utente
mitoboy35r
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3838
Iscritto il: 29/12/2008, 1:00
Località: catania

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda precok » 30/06/2010, 15:47

Bisogna rcordare che nelle maggiori spiaggie della Liguria il fondale si abbassa a pochi metri dalla riva per questo motivo non ci saranno mai onde lunghe e schiumose, per comare questo gap basta essere un pò precisi nel lancio e cercare di fare arrivare la nostra esca appena dopo la formazione dell'onda lì troveremo le nostre prede.
Avatar utente
precok
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 30/06/2010, 13:11

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda gto1987 » 10/07/2010, 15:52

Aggiungo delle precisazioni su Alassio che sono la mia meta preferita..
se volete consigli per questa zona mi farebbe grande piacere :D :D

Alassio è una cittadina del ponente ligure, per raggiungerla dovete percorrere la Genova Ventimiglia ed uscire ad Albenga; da qui seguire le indicazioni.
Gli spot fruttuosi e disponibili sono prettamente 3: cappelletta, molo Bestoso e capo mele; si trovano rispettivamente all'estremo est, al centro e all'estremo ovest della città.
ma analizziamoli con ordine:

CAPPELLETTA

Ho indicato con il nome cappelletta tutta una scogliera che si trova all'estremità est della baia di Alassio nei pressi del porto; è sicuramente un posto tranquillo dove in pochi vanno a pescare soprattutto per la scomodità degli scogli che, solo in rari casi, ci permetteranno di pescare su di una superfice piana.
come al solito si può azzardare un ledgering o un bel lancio lungo in cerca di orate, anche di taglia in rare occasioni; in altermativa è possibile tentare i cefali che spesso fanno da padroni la fascia da 8 a 15 metri dagli scogli. Spot buono anche per le seppie.

MOLO

Sicuramente il posto più fruttuoso e sicuro nel quale pescare. In posizione centralissima e vicino a praticamente qualsiasi nostra esigenza (bagno, bar, negozio di pesca, ecc..) ha anche parecchie panchine che possono tornarci utili nella lunga attesa.
Sicuramente sarà molto facile trovare altri pescatori con i quali fare amicizia.
Qui possiamo praticare praticamente qualsiasi tecnica anche se le più gettonate e fruttuose sono bolognese o fondo. A bolognese possiamo aspettarci salpe cefali orate o lecce stella..oltre alla solita minutaglia..a fondo la mormora mediamente grossa o l'orata sono dietro l'angolo.
Anche lo spinning può essere praticato con successo.
Premettendo che è sempre meglio mettersi in favore di vento (che è sempre presente) i cefali li troveremo, in linea di massima, nella prima metà del molo, tutto il resto nella metà alta.
Molto fruttuosa è anche la pesca alle aguglie sia fine ad una bella grigliata sia per pescare le lecce che, lo testimoniano foto e i miei occhi, arrivano anche a 10 chili di peso.
La condizione meteo marina perfetta è quando il vento soffia in direzione opposta alla corrente.

CAPO MELE

Ultimo spot, sicuramente il più selvaggio e impervio ma che può farci divertire e fruttare un'ottima preda.
Stiamo parlando di una scogliera posizionata al confine tra Laigueglia e Andora, per arrivarci è necessario scavalcare il guard rail proprio sotto il cartello con scritto "Andora arrivederci" e scendere lungo il sentiero. Arrivati alla scogliera non sarà difficile trovare un lungo e largo sasso piatto chiamato da molti "la libreria". Da qui le uniche tecniche utilizzabili sono ledgering se si vuole pescare abbastanza vicino alla costa oppure, cosa che consiglio, un bel piombone scorrevole in cerca della lunga distanza. Quì possiamo davero trovare "GROSSE" sorprese. Dall'orata ai barracuda che, molto spesso poco prima dell'aba si vedono "spanciare" a circa 20 metri dalla scogliera..teleferica con il vivo o popper a spinning per catturarli sono le esche più adatte e usate dai pescatori in quella zona.
Altra preda che potrà sorprenderci è la mormora di taglia.

Validissimo e consigliato da me, per tutti gli spot, è la pesca con il piombo scorrevole ove volessimo tentare i grufolatori dato che ho riscontrato un aumento delle catture.
Avatar utente
gto1987
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 23/07/2008, 1:00

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda gto1987 » 11/07/2010, 8:01

Per completezza, e dato che parliamo di surf\fondo in mare tutte le spiagge in prossimità degli spot indicati sono buone anche se la migliore rimane quella subito accanto alla scogliera della cappelletta o a quella di capo mele che possono darci qualche soddisfazione, anche pescando dalla punta del molo (80 metri circa) verso il largo troveremo una buca ampia e abbastanza profonda ad una sessantina di metri davanti a noi, nel periodo delle mormore è un paradiso poggiare il piombo in questa zona.. :D :D
Avatar utente
gto1987
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 23/07/2008, 1:00

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda Angler » 18/08/2010, 11:30

Ciao a tutti,

Qualcuno ha esperienze alle 5 terre per la precisione Monterosso?
Ci sono solo poche righe che descrivono questo spot.
Il vedo un sacco di surfisti fin da quando ero piccolo, ma che mi ricordi nessuno con gran pesci!

Cè qualcuno che ha esperienze con questa spiaggia?

grazie in anticipo

A.
Angler
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 17/08/2010, 17:27

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda niko91 » 06/09/2010, 13:04

se volete informazioni maggiori su ARENZANO basta chiedere!

è uno degli spot che frequento maggiormente!!

la spiaggia segnalata da mitoboy35r si chiama "pria pulla", d'estate è una spiaggia privata ma per tutto il resto dlel'anno è praticamente deserta, o meglio, occupata da pescatori!!
è molto estesa, il fondale è pressochè misto, a 4 mt di distanza dalla battigia non si tocca più, l'acqua diventa subito profonda. i primi 5/6 metri sono sassosi mentre poi degrada in una distesa sabbiosa! preda molto frequente è ovviamente la mormora, così come l'orata.
http://img837.imageshack.us/i/immagine1n.jpg/ in rosso la galleria!
oltre a quella spiaggia ce ne sono ancora altre due, almeno.
una "buona" spiaggia è anche quella esattamente di fronte al grand hotel accanto al porto.
uscendo dall'autostrada si giunge sull'aurelia proprio al porto, quindi anche molto comoda.
http://img259.imageshack.us/i/immagine2bu.jpg/ in giallo il grand hotel e in rosso la spiaggia!
infine l'ultima spiaggia si trova poco prima della prima spiaggia citata. si trova esattamente nel centro del paese.
si tratta di una spiaggia un pò più piccola delle altre due, dove c'è anche la possibilità di pescare a rock, essendoci due scogliere "piatte" molto frequentate da chi mira ai cefali. qui però il fondale è più misto/roccioso soprattutto a 8/10 metri dalla riva. come riferimento per la spiaggia si può prendere l'osteria degli archi. di fronte c'è un complesso di giostre con un piazzale molto esteso. si scendono gli scalini e poi si decide se andare in spiaggia o sugli scogli.
http://img26.imageshack.us/i/immaginesf.jpg/

per altre info chiedete pure!!

niko
Avatar utente
niko91
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 419
Iscritto il: 05/04/2008, 1:00
Località: Milano

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda paolin68 » 18/09/2010, 9:33

Buongiorno a tutti,
sono Paolo ( oramai da anni soprannominato Paolin ) di Milano.
Sono un pò di anni che seguo il S.C. nella riviera Ligure da i Piani sino a Varigotti, anche se alla fine le spiagge che per comodità preferisco sono da Celle sino a Noli.
Niente male Arenzano, anche se ho provato nella spaiggia vicino al camping ( che dovrebbe esser già Varazze ) e devo dire che ho riscontrato un bel movimento di Orate e belle mormore.
Se ci fosse qlkuno della zona che si volesse unire per qlk giornata di pesca io sono spesso a Celle .
paolin68
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 18/09/2010, 9:19

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda stefano53 » 18/09/2010, 10:20

paolin68 ha scritto:Buongiorno a tutti,
sono Paolo ( oramai da anni soprannominato Paolin ) di Milano.
Sono un pò di anni che seguo il S.C. nella riviera Ligure da i Piani sino a Varigotti, anche se alla fine le spiagge che per comodità preferisco sono da Celle sino a Noli.
Niente male Arenzano, anche se ho provato nella spaiggia vicino al camping ( che dovrebbe esser già Varazze ) e devo dire che ho riscontrato un bel movimento di Orate e belle mormore.
Se ci fosse qlkuno della zona che si volesse unire per qlk giornata di pesca io sono spesso a Celle .


....non devi fare la presentazione qui , ma nell'a sez. apposita...e comunque prima di postare...!!!
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10878
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda billomagillo » 04/10/2010, 15:21

VARAZZE

Con questo post, che aggiornero' man mano che aumenta la mia esperienza relativa ai vari spot, cerchero' di spiegare la zona di pesca di Varazze (SV)

Innanzitutto un'immagine generale del litorale - metto i link per non intasare la pagina, apriteveli in un'altra scheda o finestra :)
http://img26.imageshack.us/img26/7208/varazzeall.jpg
Nell'immagine sono presenti, da ovest ad est:
1) il porto
2) la spiaggia che va dai bagni Pinuccia (i primi ad est del porto) fino ai bagni Grand Hotel
3) la spiaggia che va dal primo molo al molo Marinai d'Italia
4) la spiaggia che va dai bagni Paolina al molo dei bagni Santa Caterina
5) la spiaggia che va dal molo dei bagni Santa Caterina alla piscina dei bagni Nautilus
6) la parte più ad est, che va dalla seconda parte dei bagni Nautilus a tutto il lungomare Europa, fino a Cogoleto

1) IL PORTO
http://img840.imageshack.us/img840/8447/1porto.jpg
Pescare dal porto di Varazze è piuttosto facile dal punto di vista tecnico, talvolta difficile dal punto di vista umano; ovviamente non possiamo parlare di surfcasting, ci si posa sulle rocce che si affacciano sulla spiaggia dei bagni Pinuccia o al massimo sulla piattaforma di cemento al termine del molo interno. Benchè la pesca sia vietata in questa zona, se non c'è troppo affollamento e se il porto non è nei periodi di massima attività, le autorità solitamente chiudono un'occhio, in altri casi si rischia una sanzione pecuniaria anche piuttosto pesante! La zona è infestata da bigattinari e frittaroli, nonché da alcuni individui che si ritengono proprietari esclusivi di determinate postazioni, acquisite pescando sempre li' nei mesi precedenti! Francamente la sconsiglio a chi vuole vivere un'esperienza da surfcaster, la consiglio semmai a chi con tecniche di spinning o rockfishing vuole provare ad insidiare qualche predatore che si aggira tra le rocce del molo e l'ingresso del porto, zona sempre ricca di pescetti (e quindi di predatori).
In ogni caso è facilmente raggiungibile dalla via aurelia e con ampia disponibilità di parcheggi; si pesca nei punti contrassegnati in giallo nella foto, in particolare dalla piattaforma (vicino al faro verde) si deve lanciare la propria esca verso la luce rossa o verso l'esterno del frangiflutti grande; si ritiene infatti che da quella parte arrivino diverse specie che risalgono la corrente verso il porto (per proteggersi o per predare) o verso la foce del torrente Teiro (per nutrirsi)

2) LA SPIAGGIA PINUCCIA - GRAND HOTEL
http://img202.imageshack.us/img202/2793/2pinucciagrhotel.jpg
I 2 video che seguono sono stati girati nella parte sinistra della zona interessata;
http://www.youtube.com/watch?v=pRiTXJkVzDA
http://www.youtube.com/watch?v=n1NQNxD_jDk
questa spiaggia ha una granulometria abbastanza fine, la più fine di tutta Varazze; gli ultimi lavori di ampliamento del porto e la situazione delle correnti hanno fatto convergere su questa spiaggia moltissima sabbia negli ultimi anni, il fondale per cui si presenta sabbioso e si abbassa abbastanza gradualmente (se nelle altre spiagge si tocca fino a 4 metri, qui si tocca fino a 8/10 metri).
I video sono stati girati nella postazione dalla quale solitamente si prendono mormore di piccola taglia (segnata sulla foto con 2 pallini gialli); spostandosi più a destra, c'è abbondanza di pescetti ma non si è mai registrata nessuna cattura importante, né tra grufolatori né tra i predatori; lanciare troppo vicino al molo di sinistra mette in pericolo per eventuali incagli con grossi massi sommersi sparsi tutti attono al molo stesso; è una spiaggia che voglio studiare a fondo, perchè in caso di mareggiata con vento da sudest e successiva scaduta è quella che presenta i migliori frangenti, pur non presentando mai evidenti secche o canaloni.

3) LA SPIAGGIA KURSAAL
http://img580.imageshack.us/img580/6546/3kursaal.jpg
nelal foto i pallini gialli mostrano le postazioni di lancio più sicure, queli rossi mostrano le postazioni di lancio più a rischio; le strisce gialle indicano i punti migliori in cui lanciare con assoluta precisione (altrimenti meglio lanciare dritto e non rischiare di incagliarsi di continuo); attenzione ai surfisti: con mare grosso hanno la precedenza :)
E' diventata la mia spiaggia preferita, ma anche la più pericolosa per le attrezzature; nei video sopra, al punto 2, la spiaggia è quella subito a sinistra del molo piccolo vicino alla postazione di ripresa; il video che segue qui invece è stato girato nella parte sinistra della spiaggia stessa:
http://www.youtube.com/watch?v=Xymu1KbZ8Cw
questa spiaggia non è molto sabbiosa, c'è parecchia ghiaia sia sulla battigia che in mare ed il pericolo di incaglio è concreto (in una battuta di pesca di mezza giornata, si possono perdere 2/3 calamenti completi).
La parte sinistra della spiaggia è bagnata dalla foce del torrente Teiro; il molo ad ovest del torrente, quello che ci interessa, è contornato da grossi massi, formazioni di posidonia, e da uno scalino molto particolare e piuttosto profondo che consente la formazione di grosse onde, attirando surfisti da tutta europa; in situazioni di mare grosso, fino al termine della scaduta, bisognerà fare i conti con loro in quella porzione di spiaggia, che non sarà quindi disponibile per la pesca. Poco male comunque, dalla nostra postazione di lancio posta sotto alla terrazza del ristorante-pizzeria Kursaal Margherita potremo lanciare dritti davanti a noi senza dar fastidio a nessuno. E' mio parere che questo sia un punto strategico in quanto si trova tra le acque calme del porto e le acque dolci della foce del Teiro; è il posto in cui ho visto pescare più orate, anche se nessuna superiore agli 800 grammi, e sempre da pescatori con esche poco selettive; in situazione di mare calmo si puo' cercare di lanciare più verso est, ai bordi dello scalino: con pratica e pazienza si riesce a non incagliare, ed in quella zona ci sono diversi grufolatori in azione e tantissimi saraghi (rimane d'obbligo un'esca molto selettiva, per non incappare continuamente in piccoli scorfani ed altro pescettame vario).

Ora devo sospendere il post a causa di alluvione a Varazze, riprendero' appena possibile, sorry :(
ciao
alessio

Legge di Lowe:
Il successo accade sempre in privato, il fallimento davanti a tutti.
billomagillo
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 18/09/2010, 11:58
Località: Varazze SV

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda immo89 » 26/06/2011, 13:16

x quel che riguarda spotorno savona e varigotti chiedete pure visto che è da anni che gareggio in queste spiagge.....impareggiabile la spiaggia del merello e quella del nmalpasso(rispet spotorno e prima di varigotti) durante le mareggiate,con mare calmo addio catture,e quelle di savona durante i cambi barometrici sia dalla zona dei pompieri che da quella di garibaldi!!
immo89
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 26/06/2011, 10:18
Località: spotorno

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda stefano53 » 26/06/2011, 15:25

immo89 ha scritto:x quel che riguarda spotorno savona e varigotti chiedete pure visto che è da anni che gareggio in queste spiagge.....impareggiabile la spiaggia del merello e quella del nmalpasso(rispet spotorno e prima di varigotti) durante le mareggiate,con mare calmo addio catture,e quelle di savona durante i cambi barometrici sia dalla zona dei pompieri che da quella di garibaldi!!

.
.....invece di dire ....." chiedete pure ".....fai una descrizione degli spot e dai qualche consiglio tecnico , logistico , prede , facendo un'analisi precisa ed esaustiva il più possibileprecisa , tipo un vademacum di quelle zone......
.....ah.....dimenticavo......dire ripetutamenteche sei un garista.....in questo forum.....non é un gran clichet.
Sai.....avevamo una sezione apposita.....abolita....!!!....lei e le sue prede tecniche.
:D
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10878
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda Omar » 29/06/2011, 9:33

Veder riaperto questo topic, mi ha fatto sussultare, perchè per un attimo ho creduto che fosse tornato online Ermanno.....

...peccato :(
Sampei......Sampei.......pescatore la sgaragna sgappola....

Immagine

Ho una voglia di mare che mi pesco addosso !

"...sono pochi gli anni, forse sono solo giorni, e stan finendo tutti in fretta e in fila, non ce n'è uno che ritorni..." (L.Dalla)
Avatar utente
Omar
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10337
Iscritto il: 26/01/2007, 1:00
Località: Lucca / Livorno

Re: GUIDA AGLI HOT SPOT LIGURI

Messaggioda Rigons » 19/08/2012, 12:35

Ciao ragazzi, qualcuno ha dei riscontri su Ospedaletti (tra Sanremo e Bordighera)?

Grazie...
Rigons
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 16/08/2012, 14:04

Prossimo

Torna a Hot spot

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti