Surfcasting Online Forum


Più di Allah potè il GRA

A pesca col perculeggio

Moderatori: Adminsurf, BigMau, silversurfer, NonnoRito, bass, Omar

Più di Allah potè il GRA

Messaggioda clauser » 07/07/2014, 21:05

Stefano Disegni de "Il fatto quotidiano" oggi mi ha fatto sbellicare dalle risate, vi ripropongo la sua cronaca della conquista di Roma da parte delle milizie Islamiche.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
L’armata dell’ISIS scelse male l’ora per conquistare Roma. Alle 8,30 rimase imbottigliata sul Raccordo, altezza Settebagni. Non sapevano, i truci guerriglieri di Allah, che a quell’ora ‘a ggente vanno a lavorà. Tra fuori di testa che smadonnavano, stereo a dumìla, moto e motorini che sciamavano de qua e de là (uno col Kawasaki enduro gli passò sul tetto dell’autoblindo) e ambulanze bloccate sulla corsia d’emergenza dal Suv di qualche fìo de ‘na mignotta che ci aveva provato e mo’ stava a litigà coi portantini, i barbuti giustizieri dell’Islam non sapevano che pesci prendere e come imporre il Corano auto per auto, dato che tra una e l’altra non ci passava manco una sogliola in verticale.

Qualcuno di loro sparò in aria, un po’ per intimidire, un po’ per farsi strada. Gli rispose una salva di revolverate da un pullman di tifosi della Curva Sud che videro in loro dei compagni di strada e di lotta e sventolarono lo striscione “C’è un solo capitano”, immediatamente perforato dalle revolverate partite da due o tre macchine di laziali.

In verità i guerriglieri di Allah non sapevano nemmeno perché l’esercito italiano li avesse lasciati arrivare fin là senza opporre resistenza, anzi, facendogli strada. Dopo sei ore di coda sotto il sole, i mezzi dell’armata islamica, guidati da barbuti un po’ in deliquio e coi crampi agli avambracci, saltarono l’uscita e siccome quella dopo era chiusa perché stavano a potà ‘e siepi, si fecero altre tre ore di coda fino al cavalcavia e altre sei in senso inverso, gli ultimi due chilometri sulla corsia d’emergenza tra i vaffanculo di quelli in coda che non li facevano rientrare così ve imparate, li mortacci vostri, finché imboccarono l’uscita giusta e si avviarono alla conquista del simbolo della Cristianità.

abu bakr al-baghdadi E TRUPPE ISIS
Sei blindati sparirono subito in una voragine sull’asfalto della Prenestina (“Mortacci de Marino, ieri c’è sparito un purmino de suore e lui sta a cambià l’acqua ai pesci” commentò er sor Quinto da dentro all’edicola). Altri otto automezzi lasciarono i cingoli sulle doline carsiche che sulla Casilina sfasciavano le sospensioni a residenti e non, per gli scossoni un barbuto che guidava senza cintura ci rimise gli incisivi (“A’ Fidelcastro, fa’ causa ar Comune, po’ esse che ariva quarche sordo ai tu’ nipoti!” gli gridarono da un bar).

Un po’ scossi, i conquistatori venuti dal Levante decisero di fermare la colonna e fare il punto, onde elaborare una strategia di attacco.

Fermare una colonna. A Roma. Dove non c’è parcheggio nemmeno per un monopattino. Sciami di ausiliari del traffico con banda gialla sbucarono anche dai tombini, assetati di sangue e di multe.

iraq l'avanzata dei jihadisti 5
La velocità felina con cui infilavano contestazioni sotto i tergicristallo delle autoblindo, sulle motocorazzate e perfino su tre carri armati con invito a presentarsi entro cinque giorni negli uffici della Municipale pena sequestro del mezzo, mandò fuori di testa i miliziani di Allah (“Poracci, nun ce so’ abbituati” diceva la gente intorno), che decisero di ammazzare tutti gli ausiliari, rinunciando subito dopo perché erano troppi, e pure se i passanti si offrivano de da’ ‘na mano, non potevano sprecare tutte quelle munizioni .

Lasciato un altro considerevole numero di mezzi e persone in una voragine a Portonaccio, usata dai romani per fare free-climbing, l’Armata dell’ISIS arrivò finalmente al Lungotevere.

Cioè, quasi, perché ce stava ‘a manifestazzione. Anzi, ‘e manifestazzioni. I Sindacati, I Gay e i Diritti degli Invisibili, che non si capiva se si parlava di Terzo Mondo o di Fantascienza, ma il risultato era lo stesso, per arrivare in centro dovevi passare per Ostia Lido.

Ma non avevano tenuto conto degli allagamenti a Roma
Una folta barriera di transenne, pure sull’acqua del fiume, non sia mai qualche cittadino provasse a fregare i vigili col motoscafo, ribloccò la colonna islamica i cui componenti dovettero incazzarsi per fermare i rumeni che volevano lavargli i parabrezza e lucidargli gli obici, furono borseggiati dai Rom, ognuno con accanto l’assistente sociale per il reinserimento, si dovettero fare le foto insieme ai centurioni con l’orologio altrimenti gli tagliavano le gomme e furono costretti a regalare rose rosse al compagno di equipaggio sennò quel cazzo di indiano non se n’annava più.

Le gomme poi gliele fregarono mentre discutevano con quelli di Equitalia che intimavano il pagamento delle sanzioni per superamento di varco attivo da parte di tutta la colonna, ‘na botta. “È l’Inferno come lo descrive il Profeta! Anzi, peggio!” disse Al-Baghdadi ordinando la ritirata. Ma scelsero male l’ora per uscire da Roma. Non sapevano, i guerriglieri di Allah, che a quell’ora, sul Raccordo ce sta er rientro. Dopo undici ore senza fare un metro, assetati, affamati, qualcuno in fin di vita, capirono perché l’esercito italiano li aveva lasciati arrivare fin là.
.
Sergio

Immagine Immagine__________________
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Albert Einstein
Avatar utente
clauser
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6193
Iscritto il: 18/04/2010, 13:23
Località: Pordenone

Re: Più di Allah potè il GRA

Messaggioda dmc73 » 07/07/2014, 21:28

tie' beccati questa :lol: :lol: :lol: :lol: :


Alcuni documenti del SISDE rivelati recentemente affermano che, dopo le affermazioni del presidente del consiglio, secondo cui la civiltà occidentale è superiore a quella islamica, Bin Laden diede ordine di organizzare un attentato aereo in Italia.

Due terroristi, provenienti da un Paese del Medio Oriente, arrivarono a Napoli con la ferma determinazione di eseguire "il castigo di Allah per gli infedeli italiani".

Ecco la storia e l`itinerario dei due terroristi una volta giunti nel nostro Paese:

Domenica ore 23:47: arrivano all`aeroporto internazionale di Napoli, via aerea dalla Turchia; escono dall`aeroporto dopo otto ore perchè gli hanno perso le valigie.

La società di gestione dell`aeroporto non si assume la responsabilità della perdita ed un impiegato consiglia ai terroristi di provare a ripassare il giorno dopo: chissà, con un po` di fortuna...!

Prendono un taxi. Il taxista (abusivo) li guarda dallo specchietto retrovisore e vedendo che sono stranieri, li passeggia per tutta la città, durata un`ora e mezza.

Dal momento che non proferiscono lamentela, neanche dopo che il tassametro raggiunge le 374.000 lire, decide di fare il colpo gobbo: arrivato alla rotonda di Villaricca, si ferma e fa salire un complice. Dopo averli derubati dei soldi e coperti di mazzate, li abbandonano esanimi nel Rione 167.

Lunedi ore 15:45: arrivano all`aeroporto di Capodichino con la ferma intenzione di dirottare un aereo per farlo cadere sulle torri dell`Enel del centro direzionale.
I piloti ALITALIA sono in sciopero; Stessa cosa per I controllori di volo.
L`unico aereo disponibile che c`e in pista e uno della MARADONA AIR con destino Sassari ed ha 18 ore di ritardo... gli impiegati ed i passeggeri sono accampati nelle sale d`attesa... intonano canti popolari... gridano slogan contro il governo ed i piloti! Arrivano i celerini... cominciano a dare manganellate a destra e a manca, contro tutti... si accaniscono in particolar modo sui due arabi.

Lunedi 22:07 A questo punto, i terroristi discutono se farlo oppure no... non sanno più se, distruggere Napoli e un atto terroristico o un`opera di carità.

Lunedi 23:30 Morti di fame, decidono di mangiare qualcosa al ristorante dell`aeroporto ...ordinano panino con la frittata ed impepata di cozze.

Martedi 04:35 In preda ad una Salmonellosi fulminante causata dalla frittata, finiscono all`ospedale San Gennaro, dopo aver aspettato tutta la notte nel corridoio del pronto soccorso. La cosa non sarebbe durata piu di un paio di giorni, se non fosse subentrato un sospetto di colera dovuto alle cozze.

Domenica 17:20 dopo dodici giorni escono dall`ospedale e si trovano nelle vicinanze dello stadio San Paolo.
Il Napoli ha perso in casa con il neopromosso Palermo, per 3-0 con due rigori assegnati alla squadra siciliana dall`arbitro Concettino Riina da Corleone.
Una banda di ultra della "MASSERIA CARDONE", vedendo i due arabi scuri di carnagione, li scambia per tifosi del Palermo e gli rifila un`altra caterva di legnate.

Il Capo degli ultra e un tale "Ciccio o Ricchione" che abusa sessualmente di loro.

Domenica 19:45 Finalmente, gli ultra se ne vanno. I due terroristi decidono di ubriacarsi (una volta nella vita, anche se è peccato!). In una bettola della zona portuale gli rifilano del vino adulterato con metanolo e i due rientrano al San Gennaro per l`intossicazione.
Gli viene anche riscontrata la sieropositività all`HIV (Ciccio non perdona).

Martedi 23:42 I due terroristi fuggono dall`Italia in zattera con direzione Libia, cagando per tutto il percorso, semiorbi per il metanolo ingerito e con una dozzina di infezioni e il virus HIV. Giurano su Allah che non tenteranno mai più nulla contro il nostro amato Paese; gli attentati preferiscono farli negli Stati Uniti.
Ciro
Avatar utente
dmc73
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 24/06/2013, 15:44
Località: marano di napoli

Re: Più di Allah potè il GRA

Messaggioda tribulation » 08/07/2014, 7:20

E comunque Roma è molto peggio di come viene descritta...
"...mare che non ti ha mai dato tanto,
mare che fa bestemmiare,
e si placa e tace senza resa,
e ti aspetta per ricominciare..."
P. Bertoli

Immagine
Avatar utente
tribulation
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 849
Iscritto il: 28/02/2013, 3:34
Località: Ladispoli - Roma

Re: Più di Allah potè il GRA

Messaggioda cosisal » 08/07/2014, 8:53

:lol: :lol: :lol: m'avete fatto morire dalle risate :lol: :lol: :lol:
Salvo - Emancipate yourselves from mental slavery

Immagine
Avatar utente
cosisal
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 4972
Iscritto il: 24/08/2011, 8:57
Località: Lecce - Marina di Ugento - Bari

Re: Più di Allah potè il GRA

Messaggioda Storm64 » 08/07/2014, 9:28

Roma è diventata proprio una città invivibile, tralaltro in questi giorni si stanno verificando un sacco di furti.

L'altro giorno sono andato in un famoso centro commerciale a fare la spesa.
Quando sono tornato all'auto nel parcheggio sono stato avvicinato da 2 ragazze molto appariscenti (probabilmente russe o dell'est) in pantaloncini e canottiera. Una bionda ed una mora molto avvenenti.
Le due ladre si avvicinano offrendosi di lavarti il parabrezza con una spugna bagnata e ovviamente lo fanno in modo sensuale e provocante poggiando i seni sul vetro e cose simili.
Quando offrite loro una mancia rifiutano e chiedono se possono essere accompagnate in un altro centro commerciale... a me hanno chiesto di andare al Simply di Acilia.
Se accettate si siedono dietro e mentre guidate iniziano a giocare tra loro toccandosi e baciandosi dappertutto. Questo ovviamente vi distrae dalla guida. All'improvviso la mora passa sul sedile del passeggero ed inizia a toccarvi. Se non la respingete inizia una fellatio. A questo punto ovviamente accostate e vi fermate in un posto poco in vista poiché è impossibile guidare così in mezzo al traffico...
Sempre la mora vi sale sopra e si lascia penetrare. Approfittando della vostra distrazione la bionda scende dalla macchina, apre il portabagagli, vi ruba tutta la spesa e scappa. Voi per inseguire lei con i pantaloni calati permettete anche alla mora di fuggire in direzione opposta.
Sono molto brave e pericolose. Io stesso sono stato preso in trappola da questa situazione.
Lunedì a pranzo m'hanno rubato una cassetta di acqua Levissima, lunedì sera un litro d'olio d'oliva.
Martedì mattina un pacco di biscotti e la sera dei tovaglioli di carta.
Mercoledì mattina un pacchetto di fazzoletti di carta.
Giovedì un ovetto Kinder.
Venerdì una scatoletta di tonno.
Suggerisco molta cautela!!!
Ora scusate ma devo andare a fare la spesa che mi è finito lo zucchero.
Quando un uomo senza arenicola ne incontra uno con l'arenicola, quello senza arenicola è meglio che cambia spiaggia

Stefano
Storm64
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 523
Iscritto il: 09/02/2014, 11:11
Località: Ostia

Re: Più di Allah potè il GRA

Messaggioda StefanoChiavaccini » 08/07/2014, 12:50

:lol: :lol: :lol:
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1537
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: Più di Allah potè il GRA

Messaggioda komarca » 08/07/2014, 15:08

quella del supermercato avrei voluto scriverla io...
Umberto

Orate pro nobis

Co parlo, no' 'i 'scolta.
Co 'i 'scolta, no' 'i capisse.
Co 'i capisse, 'i se desmentega.
Co ' i se ricorda, 'i sbaja.
Avatar utente
komarca
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 02/06/2010, 18:30
Località: Veneto

Re: Più di Allah potè il GRA

Messaggioda stefano53 » 08/07/2014, 18:06

Storm64 ha scritto:Roma è diventata proprio una città invivibile, tralaltro in questi giorni si stanno verificando un sacco di furti.

L'altro giorno sono andato in un famoso centro commerciale a fare la spesa.
Quando sono tornato all'auto nel parcheggio sono stato avvicinato da 2 ragazze molto appariscenti (probabilmente russe o dell'est) in pantaloncini e canottiera. Una bionda ed una mora molto avvenenti.
Le due ladre si avvicinano offrendosi di lavarti il parabrezza con una spugna bagnata e ovviamente lo fanno in modo sensuale e provocante poggiando i seni sul vetro e cose simili.
Quando offrite loro una mancia rifiutano e chiedono se possono essere accompagnate in un altro centro commerciale... a me hanno chiesto di andare al Simply di Acilia.
Se accettate si siedono dietro e mentre guidate iniziano a giocare tra loro toccandosi e baciandosi dappertutto. Questo ovviamente vi distrae dalla guida. All'improvviso la mora passa sul sedile del passeggero ed inizia a toccarvi. Se non la respingete inizia una fellatio. A questo punto ovviamente accostate e vi fermate in un posto poco in vista poiché è impossibile guidare così in mezzo al traffico...
Sempre la mora vi sale sopra e si lascia penetrare. Approfittando della vostra distrazione la bionda scende dalla macchina, apre il portabagagli, vi ruba tutta la spesa e scappa. Voi per inseguire lei con i pantaloni calati permettete anche alla mora di fuggire in direzione opposta.
Sono molto brave e pericolose. Io stesso sono stato preso in trappola da questa situazione.
Lunedì a pranzo m'hanno rubato una cassetta di acqua Levissima, lunedì sera un litro d'olio d'oliva.
Martedì mattina un pacco di biscotti e la sera dei tovaglioli di carta.
Mercoledì mattina un pacchetto di fazzoletti di carta.
Giovedì un ovetto Kinder.
Venerdì una scatoletta di tonno.
Suggerisco molta cautela!!!
Ora scusate ma devo andare a fare la spesa che mi è finito lo zucchero.

.
.... :lol: :lol: ....
...sempre bella risentirla...
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10883
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio


Torna a "Don Cicciu Show"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti