Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - wander surf vs.surf casting

Surfcasting Online Forum


wander surf vs.surf casting

Sezione dedicata agli aspetti propri della disciplina, quali lo studio delle spiagge, le correnti, la meteorologia

Moderatori: Adminsurf, silversurfer, NonnoRito, BigMau, bass

wander surf vs.surf casting

Messaggioda Lucio Amadasi » 03/05/2015, 15:03

Anticipo che non sono contro il WS,come non lo sono assolutamente per la PAF,il RF,lo spinning dalla costa e quanti altri stili si possano praticare lungo i litorali.Semplicemente il wander surf lo considero non appartenente alla filosofia del surf casting ma lo definirei come semplice appendice antitetica di esso. Esiste una forma di caccia vagante e una da appostamento.Una mira all'incontro della preda,l'altra all'aspetto.Ambedue si esercitano tramite l'uso del fucile,ma mentre la prima si svolge ricercando affannosamente il selvatico carichi di adrenalina,la seconda la si esercita con atteggiamento diametralmente opposto...nel quale contemplare calmi tutti i mutevoli aspetti che la natura ci offre,immergendoci in una profonda intimità che quasi ha del soprannaturale.Così,allo stesso modo,un surfcaster predispone l'inganno come un trapper,la preda non la si va a cercare,è lei che viene da te...e si riesce a catturarla se tutto è stato correttamente e meticolosamente congeniato e predisposto.Il surfcaster caccia come farebbe un leopardo :appostamento,balzo,preda....sono i licaoni e le iene che vanno avanti e indietro ...
Se non c'è questo sentimento non c'è surfcasting,ma semplicemente un continuo monta smonta e cammina come il cojote di Walt Disney....
Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità : il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti.

A.E.
Avatar utente
Lucio Amadasi
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 812
Iscritto il: 26/08/2013, 14:25
Località: Parma

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda BigMau » 03/05/2015, 17:26

Il WS, almeno come lo delineó Meloni, non l'apprezzo neanch'io.
Se scelgo un settore reputandolo ideale per le condizioni in essere, mi ci pianto e non mi muovo fino al termine della pescata.
Potró fare piccoli aggiustamenti in base all'evolversi della mareggiata per spostarmi dalla punta al canalone o viceversa, ma poiché ritengo che anche nel settore piú indicato il pesce non pascola continuamente, a che serve rimanerci per soli venti minuti o mezz'ora per poi spostarsi altrove?

Invece, quando le gambe e la schiena mi reggevano ed avevo venti anni e venti chili meno di adesso, trovandomi su uno spiaggione poco conosciuto, udavo la tattica che definivo la "cavalletta".
Praticamente, mettevo le canne (allora ne usavo tre) in pesca e, dopo un paio di controlli dell'esca, prendevo la prima ed andavo a posizionarla dopo la terza.
Poi prendevo la seconda, che nel frattempo era diventata l prima, ed andavo a posizionarla dopo le altre due.
Considerando che non metto mai le canne a meno di venti/venticinque metri l'una dall'altra, con una ventina di spostamenti sondavo piú di 500 metri di spiaggia.
A volte, lasciando ancora piú spazio tra le varie canne, coprivo distanze anche maggiori.
Se una delle canne dava segni di vita, mettevo anche le altre due nello stesso settore.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19389
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda Lucio Amadasi » 03/05/2015, 18:43

..apprezzo il tuo stile perchè ha un senso logico e i litorali laziali consentono questi spostamenti...non capisco,invece,come si possa giungere a delineare una precisa strategia qualora uno facesse uso di una sola canna e per di più in continuo movimento.....per l'amor del cielo,potrebbe essere che pianta i 175 gr.in testa al pesce di passaggio... :roll:
Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità : il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti.

A.E.
Avatar utente
Lucio Amadasi
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 812
Iscritto il: 26/08/2013, 14:25
Località: Parma

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda Riccardo1984 » 03/05/2015, 20:48

Da un certo punto di vista mi attira......ma in questo momento dovrei completamente rivedere il mio modo di scendere in spiaggia....
Ogni quanto ci si sposta?
Buona la tecnica di Maurizio.....
"se il nostro amico Mare non ci regalasse anche queste lezioni di vita, ci impigriremmo e smetteremmo di studiarlo, di osservarlo e di amarlo, perché tutto sarebbe troppo facile e quindi monotono!"
Nonnorito

Immagine
Riccardo1984
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 1228
Iscritto il: 17/11/2013, 23:58
Località: Parma

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda Mr pit74 » 03/05/2015, 21:03

Praticamente, mettevo le canne (allora ne usavo tre) in pesca e, dopo un paio di controlli dell'esca, prendevo la prima ed andavo a posizionarla dopo la terza.
Poi prendevo la seconda, che nel frattempo era diventata l prima, ed andavo a posizionarla dopo le altre due.

Qualche volta ho provato anche io a fare così come ultimo tentativo di scappottare, quando dopo ore di attesa non si vedevano tocche. Mi muovevo inizialmente contro corrente e dopo una serie di spostamenti (tanti) tornavo in dietro tenendo le canne a circa 10m l'una dall'altra, ma non ho avuto risultati positivi.
Per l'esperienza fatta, a mio personalissimo parere, se becchi la giornata storta non cè niente da fare, inoltre passare all'interno di una stessa battuta, dal surf casting al wander surf portandosi tutta l'attrezzatura dietro con se, equivale a fare una fatica immonda
Pietro
Avatar utente
Mr pit74
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 198
Iscritto il: 28/04/2015, 12:23
Località: bologna

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda ghiummu » 04/05/2015, 0:09

Io personalmente sono a favore del wandersurf solo certi determinati aspetti....

il primo solitamente è perchè in una spiaggia che non conosco mi permette di sondare più posti .... il che non è controproduttivo alla pescata...anzi.... presentando l'esca in più posti possibili ho più possibilità che il pesce ci sbatta il muso......
però anche quello che dice Lucio ha senso.... per la legge del simpatico Murphy, nel momento in cui decido di spostarmi , il pesce transita nel settore da poco abbandonato :lol:

in ogni caso è terapeutico per chi non conosce bene la morfologia sottomarina di una spiaggia....

Si incaglia? il fondo è fangoso? chiuso ? aperto? la palla tiene ? :roll:
insomma... un'idea massima per chi come me, pesca nel misto o è abituato a sondare spot totalmente diversi tra loro.... dalla sabbia medio fine a spot con "pietroline" grandi quanto una mela per intenderci.... :mrgreen:

non meno importante è la partecipazione alla pescata.....

Lo spostarsi rende partecipi, cosa che certe volte, almeno io , non lo sono dopo aver avuto cura di sistemare gli inneschi dopo due o tre parrucche :evil:
Si sa, sistemi le canne....... una birra , un panino...... una chiacchera con NonnoRito e ti ritrovi al posto del trancio un biglietto con su scritto " e cambialoooo".... :|
Ore di ozio , persi nella pace ..... il rumore del mare e alla pesca ci si dedica meno tempo.......

altri scopi benefici :
-ci si muove e ci si tiene in forma....
-ci aiuta a fare socializzazione( quanta gente si incontra dalle mie parti facendo qualche km :mrgreen: )
-il muoversi continuamente può spiazzare psicologicamente chi ci ha preso di mira per un eventuale rapina in spiaggia :lol:




Contro al wander surf c'è però una sedia........ una comoda regista che magari usi solo qualche minuto ma che per tutta la pescata ti supporta....... 8)
Contro c'è che in inverno, quando ci sono pochi gradi di temperatura .....piove e c'è vento, non è il massimo camminare infracicati , prendendo acqua in faccia e smontare e rimontare le 5 canne in pesca........



quindi.....dopo la commedia "il Ws secondo Cris".......... :roll:

consiglio di fare il WS.....sopratutto ai giovani che hanno energia e voglia di sperimentare ......facendo esperienza e annotando ciò che stanno facendo.....

consiglio di fare il WS con mare mosso o molto mosso, ma con una bella giornata, di giorno e quando si è più allegri ed energici.....

ma se trovate uno spot proficuo.....lo rendete vostro, lo conoscete per bene e sapete come reagisce a una mareggiata......
beh, fatevi una sedia regista comoda :mrgreen:

PS. IL WS a mio avviso va fatto con una canna sola....
vostro Cris :wink:
________PENSA DA PESCE_________Cristian
ghiummu
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2048
Iscritto il: 30/11/2012, 1:08
Località: Messina

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda pierino » 04/05/2015, 9:39

partendo dal presupposto che una battuta seria a SC dovrebbe durare almeno otto-dieci ora, trovo un controsenso cambiar posto ogni venti minuti.

A quel punto faccio spinning :wink: :wink: :wink:
non voglio due chili di pesce ... voglio un pesce da due chili
pierino
Avatar utente
pierino
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: 18/02/2008, 1:00
Località: bari

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda ghiummu » 04/05/2015, 10:15

pierino ha scritto:partendo dal presupposto che una battuta seria a SC dovrebbe durare almeno otto-dieci ora, trovo un controsenso cambiar posto ogni venti minuti.

A quel punto faccio spinning :wink: :wink: :wink:

Per quale motivo deve durare 8 10 ore???? :roll: :roll:
________PENSA DA PESCE_________Cristian
ghiummu
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2048
Iscritto il: 30/11/2012, 1:08
Località: Messina

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda StefanoChiavaccini » 04/05/2015, 11:33

Buongiorno a tutti !
Dalla descrizione di Maurizio capisco che si tratta di cambiare rimanendo sulla stessa spiaggia.
Sugli spot che frequento io sarebbe quasi sempre impossibile data la presenza di decine di pescatori,
a volte non ho quasi trovato il posto in spiaggia (di diversi chilometri).

O forse si parla anche di cambiare proprio spiaggia e/o litorale ?
Sabato volevo seriamente cambiare litorale, ma la fatica ha avuto il sopravvento.
Stefano
Si diventa vecchi quando il numero dei ricordi supera quello dei sogni
Avatar utente
StefanoChiavaccini
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/02/2013, 14:53
Località: Collecchio (PR) - WE Ponsacco (PI) e Castiglioncello (LI)

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda pierino » 04/05/2015, 11:36

ghiummu ha scritto:
pierino ha scritto:partendo dal presupposto che una battuta seria a SC dovrebbe durare almeno otto-dieci ora, trovo un controsenso cambiar posto ogni venti minuti.

A quel punto faccio spinning :wink: :wink: :wink:

Per quale motivo deve durare 8 10 ore???? :roll: :roll:


per affrontare almeno un cambio di luce ed un cambio di marea.
la mia battuta ideale, siamo in inverno, dovrebbe partire mezz'ora - un'ora prima dell'alba e concludersi dopo il tramonto. :wink: :wink:
il cambio di luce lo vedo sempre come un momento in cui il predatore (spigola) è in caccia;
il cambio di marea può aiutare soprattutto quando il moto ondoso è scarso
almeno io la vedo così :D

in realtà non riesco mai ad avere il tempo di pescare come mi piacerebbe. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
non voglio due chili di pesce ... voglio un pesce da due chili
pierino
Avatar utente
pierino
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: 18/02/2008, 1:00
Località: bari

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda primusuck » 04/05/2015, 11:49

pierino ha scritto:la mia battuta ideale, siamo in inverno, dovrebbe partire mezz'ora - un'ora prima dell'alba e concludersi dopo il tramonto. :wink: :wink:
il cambio di luce lo vedo sempre come un momento in cui il predatore (spigola) è in caccia;
il cambio di marea può aiutare soprattutto quando il moto ondoso è scarso
almeno io la vedo così :D

in realtà non riesco mai ad avere il tempo di pescare come mi piacerebbe. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


...in realtà dovrebbe essere da un' ora prima del tramonto ad un' ora dopo l'alba. :wink:

Premessa 1. Non intendo commentare questo post impostando il discorso come una sfida. WS contro SC...sono strategie, secondo me, entrambe valide.
Premessa2. Non ho mai fatto WS...sono ancora molto inesperto.
Il WS si pratica con una canna. Non so come lo intendono i maestri el surf, ma io credo che sia la massima espressione dello stesso per i seguenti motivi:
1. gli spostamenti non dovrebbero essere dettati dal caso, ma da una profonda conoscenza degli spot e dei fondali dei 1000metri (+ o -) di spiaggia che abbiamo davanti. Questo lo dico in relazione alle mie conoscenze dei miei fondali.
2. Lo studio deve coinvolgere più spot limitrofi e relazionarli con le fasi della mareggiata...con la direzione del vento...con la conformazione del fondale...non sempre costante.
3. solo l'occhio esperto ed attento riesce ad afferrare quelle piccole differenze di movimento d'onda e comprendere quela potrebbe essere la migliore condizione in un determinato momento o fase della mareggiata...
Con questo non ritengo che il WS sia più redditizzio del SC,e nemmeno il contrario...sono 2 strategie diverse ed entrambe valide...ma sono sicuro che il colpo di culo sia più provabile nel SC che nel WS :wink:
avete mai visto saraghi da un chilo e mezzo? Ma se li pescano appena nati!
lasciate alla specie il tempo di riprodursi...una volta i denti dei saraghi erano grossi come quelli degli asini!

Arriva il freddo ed io ripongo le canne in cantina
Ma come, proprio adesso che si inizia a pescare seriamente?
Avatar utente
primusuck
Surfcaster professionista
Surfcaster professionista
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: 26/01/2008, 1:00
Località: Maruggio (TA)

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda ghiummu » 04/05/2015, 12:59

pierino ha scritto:
ghiummu ha scritto:
pierino ha scritto:partendo dal presupposto che una battuta seria a SC dovrebbe durare almeno otto-dieci ora, trovo un controsenso cambiar posto ogni venti minuti.

A quel punto faccio spinning :wink: :wink: :wink:

Per quale motivo deve durare 8 10 ore???? :roll: :roll:


per affrontare almeno un cambio di luce ed un cambio di marea.
la mia battuta ideale, siamo in inverno, dovrebbe partire mezz'ora - un'ora prima dell'alba e concludersi dopo il tramonto. :wink: :wink:
il cambio di luce lo vedo sempre come un momento in cui il predatore (spigola) è in caccia;
il cambio di marea può aiutare soprattutto quando il moto ondoso è scarso
almeno io la vedo così :D

in realtà non riesco mai ad avere il tempo di pescare come mi piacerebbe. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

già abbiamo affrontato questo discorso Piero....
però perdonami un conto è fare surfcasting , un conto è andare quando si può a mare.....

le cose purtroppo non sono sempre correlate tra loro....
che i cambi di luce e cambi di marea sono momenti da non perdere , non si discute.....

ma una battuta di surfcasting può durare anche un'ora.... anche 20.....
tutto dipende da come reagisce la spiaggia alla mareggiata...... e non dal nostro tempo a disposizione......


si va a pesca quando si può.....se si incoccia le condizioni , allora si , fai surfcasting.....ma ribadisco, che le condizioni vanno cercate e preventivate.........
se non si può.......
pazienza ........


anche se non condivido che ci siano degli orari prestabiliti , aldila delle condizioni, apprezzo il tuo coraggio per restare in pesca 10 ore... :wink:
________PENSA DA PESCE_________Cristian
ghiummu
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2048
Iscritto il: 30/11/2012, 1:08
Località: Messina

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda ghiummu » 04/05/2015, 13:01

StefanoChiavaccini ha scritto:Buongiorno a tutti !
Dalla descrizione di Maurizio capisco che si tratta di cambiare rimanendo sulla stessa spiaggia.
Sugli spot che frequento io sarebbe quasi sempre impossibile data la presenza di decine di pescatori,
a volte non ho quasi trovato il posto in spiaggia (di diversi chilometri).

O forse si parla anche di cambiare proprio spiaggia e/o litorale ?
Sabato volevo seriamente cambiare litorale, ma la fatica ha avuto il sopravvento.

Stefano si parla di spostarsi sullo stesso litorale.....

smontare ogni 20 minuti , caricare la macchina e cambiare spot , è un pò una pazzia :lol:
________PENSA DA PESCE_________Cristian
ghiummu
Surfcaster
Surfcaster
 
Messaggi: 2048
Iscritto il: 30/11/2012, 1:08
Località: Messina

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda Mr pit74 » 04/05/2015, 14:14

Premesso che non sono un maestro di surf casting, che non ho niente da insegnare ma tutto da imparare, ma questa frase in particolare mi porta a fare delle riflessioni
Il WS si pratica con una canna.

Se è così ha anche un senso per quanto riguarda leggerezza e mobilità, ma mi sembra quasi insensato se ad operare con una sola canna è una sola persona. Secondo me così facendo non avrai mai la contemporaneità di 2 esche in due punti diversi nello stesso momento, come invece succede in una postazione classica. Credo che in questo modo le possibilità di cattura si abbassano notevolmente, perché in tutto questo dinamismo devi beccare la coincidenza tra esca,preda e settore
Secondo me questa sembra più che altro una tecnica valida se fatta in gruppo. Un piccolo gruppo di persone dove ognuno si concentra su un settore/distanza o con un tipo di esca, e insieme setacciano la palmo a palmo la costa.
Se la vedo in quest'ottica, (di gruppo) penso che con il WS si abbia la possibilità di effettuare più catture, e di capire meglio la morfologia di una determinata spiaggia rispetto al SC, che al contrario richiede uno studio preventivo della postazione, di contro però non potrà darti il "piacere della pesca rilassata" perché così facendo si è costantemente a caccia
Pietro
Avatar utente
Mr pit74
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 198
Iscritto il: 28/04/2015, 12:23
Località: bologna

Re: wander surf vs.surf casting

Messaggioda pierino » 04/05/2015, 15:12

ghiummu ha scritto:ma una battuta di surfcasting può durare anche un'ora.... anche 20.....
tutto dipende da come reagisce la spiaggia alla mareggiata...... e non dal nostro tempo a disposizione......
si va a pesca quando si può.....se si incoccia le condizioni , allora si , fai surfcasting.....ma ribadisco, che le condizioni vanno cercate e preventivate.........
se non si può.......
pazienza ........
anche se non condivido che ci siano degli orari prestabiliti , aldila delle condizioni, apprezzo il tuo coraggio per restare in pesca 10 ore... :wink:


concordo con tutto, il mio era un ragionamento che prescindeva dale condizioni meteo.

E' chiaro che ciò che ho detto dovrebbe avere, come giusta premessa, che si sia in presenza di condizioni ideali o, comunque, ritenute valide per praticare SC o, come preferisco io, pesca dalla spiaggia. :wink: :wink: :wink:
non voglio due chili di pesce ... voglio un pesce da due chili
pierino
Avatar utente
pierino
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3919
Iscritto il: 18/02/2008, 1:00
Località: bari

Prossimo

Torna a SC: Filosofia - Aspetti - Strategie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Privacy Policy Cookie
cron