Surfcasting Online Forum


Rotte di pascolo

Sezione dedicata agli aspetti propri della disciplina, quali lo studio delle spiagge, le correnti, la meteorologia

Moderatori: Adminsurf, BigMau, silversurfer, NonnoRito, bass

Re: Rotte di pascolo

Messaggioda NonnoRito » 21/07/2010, 20:49

bass ha scritto:Accidenti, non si finisce mai di imparare da Don Cicciu. :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Si, anche Don Cicciu "sente" il mare (a modo suo) :wink:
Il Mare è come una bella donna....a volte ti sorride....a volte no, ma accende la tua passione.
Nonno Rito
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
NonnoRito
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 5625
Iscritto il: 30/03/2008, 1:00
Località: Messina/Barcellona

Re: Rotte di pascolo

Messaggioda CECE_83 » 04/09/2010, 13:51

Scusatemi, ho letto e riletto questo post ma non ho capito come intrerpretare la presenza di una secca poco distante dalla spiaggia.
In una ipotetica spiaggia che corre in direzione nord-sud, quindi esposta perfettamente ad ovest, con Maestrale avrò il pascolo a sud della secca mentre con Libeccio a nord della stessa?
Il tutto chiaramente è più o meno perchè è impossibile fare previsioni precise.
Avatar utente
CECE_83
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 15/01/2010, 1:00
Località: Chianti (SI)

Re: Rotte di pascolo

Messaggioda BigMau » 05/09/2010, 0:14

La teoria vuole che il pascolo si svolga contro corrente.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore

Maurizio
ImmagineImmagine
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19135
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: Rotte di pascolo

Messaggioda El Tractor » 23/09/2010, 13:32

CECE_83 ha scritto:Scusatemi, ho letto e riletto questo post ma non ho capito come intrerpretare la presenza di una secca poco distante dalla spiaggia.
In una ipotetica spiaggia che corre in direzione nord-sud, quindi esposta perfettamente ad ovest, con Maestrale avrò il pascolo a sud della secca mentre con Libeccio a nord della stessa?
Il tutto chiaramente è più o meno perchè è impossibile fare previsioni precise.


Il pascolo, a seconda poi dei vari contorni che il fondo assumerà (Canaloni, Buche..) ce lo hai sia a destra che a sinistra della secca, se questa è al centro della spiaggia.
Il punto è capire da dove comincia, e dove finisce.
Magari però pesci più piccoli potrebbero non percorrere l'intera rotta di pascolo in quanto già sazi, anche se dipende dalle specie.

Ci ho capito qualcosa almeno?
Avatar utente
El Tractor
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 559
Iscritto il: 20/09/2010, 18:03
Località: Costiera Amalfitana (SA)

Re:

Messaggioda low73 » 10/01/2011, 9:35

BigMau ha scritto:Qui facevamo riferimento alle rotte di pascolo relativamente al fenomeno Surf.
E' difficile che un sarago accosti a terra da una secca al largo col mare calmo; che ci verrebbe a fare?
Ricorda che i pesci accostano a riva per due motivi: riproduzione ed alimentazione.
Parlando di condizioni di mare calmo, occorre distinguere il settore, cioè se l'azione di pesca viene esercitata in foce, su misto o su spiaggia aperta.
Nei primi due casi la scelta non sarà difficile perché nel misto sarà sufficiente porre le esche nelle chiazze sgombre tra le rocce, mentre in foce pescheremo dove la corrente d'uscita porterà i sedimenti e con essi le sostanze alimentari che faranno da richiamo ai grufolatori ed ai pesci foraggio che a loro volta richiameranno i predatori.
Parlando di spiagge aperte, va da se che mireremo a mormore, orate e tutt'al più, rombi.
Gli ultimi, tipici del periodo freddo e solo in alcune zone (da preferire con qualche foce), si trovano spesso molto vicini alla riva.
Mormore ed orate, più frequenti nella buona stagione, andranno ricercate spesso a lunga distanza.
Potrebbe essere interessante eseguire una perlustrazione subacquea del fondale, per cercare di individuare quei settori in cui il substrato presenta abbondanza di molluschi e pabulum in generale.
La pesca a mare calmo non offre altri riferimenti particolari IMO


Ciao,
ultimamente sto andando a pesca (con coreano) sia con mare calmo o quasi mosso , sia su spiaggia aperta che fondale misto, credetemi tutto il giorno una sola toccata !!.. :shock: dove ho pure incagliato... :(
da cosa puo dipendere questa inattivita'?, dalla stagione?, dal mare o altro?
Avatar utente
low73
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 29/12/2010, 11:38
Località: Calabria Alto Ionio

Re: Re:

Messaggioda stefano53 » 10/01/2011, 12:51

low73 ha scritto:
BigMau ha scritto:Qui facevamo riferimento alle rotte di pascolo relativamente al fenomeno Surf.
E' difficile che un sarago accosti a terra da una secca al largo col mare calmo; che ci verrebbe a fare?
Ricorda che i pesci accostano a riva per due motivi: riproduzione ed alimentazione.
Parlando di condizioni di mare calmo, occorre distinguere il settore, cioè se l'azione di pesca viene esercitata in foce, su misto o su spiaggia aperta.
Nei primi due casi la scelta non sarà difficile perché nel misto sarà sufficiente porre le esche nelle chiazze sgombre tra le rocce, mentre in foce pescheremo dove la corrente d'uscita porterà i sedimenti e con essi le sostanze alimentari che faranno da richiamo ai grufolatori ed ai pesci foraggio che a loro volta richiameranno i predatori.
Parlando di spiagge aperte, va da se che mireremo a mormore, orate e tutt'al più, rombi.
Gli ultimi, tipici del periodo freddo e solo in alcune zone (da preferire con qualche foce), si trovano spesso molto vicini alla riva.
Mormore ed orate, più frequenti nella buona stagione, andranno ricercate spesso a lunga distanza.
Potrebbe essere interessante eseguire una perlustrazione subacquea del fondale, per cercare di individuare quei settori in cui il substrato presenta abbondanza di molluschi e pabulum in generale.
La pesca a mare calmo non offre altri riferimenti particolari IMO


Ciao,
ultimamente sto andando a pesca (con coreano) sia con mare calmo o quasi mosso , sia su spiaggia aperta che fondale misto, credetemi tutto il giorno una sola toccata !!.. :shock: dove ho pure incagliato... :(
da cosa puo dipendere questa inattivita'?, dalla stagione?, dal mare o altro?

.
.....non é facile risponderti visti le innumerevoli variabil interessate al fatto che tu non veda un tocca.
Prova a variare per lo meno l'esca......io passerei ad innescare con l'ago un fouille.....i pesci non reistono.!!!
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10878
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: Re:

Messaggioda berry » 10/01/2011, 13:07

stefano53 ha scritto:.....io passerei ad innescare con l'ago un fouille.....i pesci non reistono.!!!


Ogni tanto sarebbe opportuno postare in questa sezione qualcosa che ha a che fare con il surfcasting!!!!!! :?
"Qualche volta il miglior sashimi sta in un guadino vuoto"
Avatar utente
berry
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 1106
Iscritto il: 14/07/2008, 1:00
Località: teramo

Re: Re:

Messaggioda mitoboy35r » 10/01/2011, 15:44

low73 ha scritto:
BigMau ha scritto:Qui facevamo riferimento alle rotte di pascolo relativamente al fenomeno Surf.
E' difficile che un sarago accosti a terra da una secca al largo col mare calmo; che ci verrebbe a fare?
Ricorda che i pesci accostano a riva per due motivi: riproduzione ed alimentazione.
Parlando di condizioni di mare calmo, occorre distinguere il settore, cioè se l'azione di pesca viene esercitata in foce, su misto o su spiaggia aperta.
Nei primi due casi la scelta non sarà difficile perché nel misto sarà sufficiente porre le esche nelle chiazze sgombre tra le rocce, mentre in foce pescheremo dove la corrente d'uscita porterà i sedimenti e con essi le sostanze alimentari che faranno da richiamo ai grufolatori ed ai pesci foraggio che a loro volta richiameranno i predatori.
Parlando di spiagge aperte, va da se che mireremo a mormore, orate e tutt'al più, rombi.
Gli ultimi, tipici del periodo freddo e solo in alcune zone (da preferire con qualche foce), si trovano spesso molto vicini alla riva.
Mormore ed orate, più frequenti nella buona stagione, andranno ricercate spesso a lunga distanza.
Potrebbe essere interessante eseguire una perlustrazione subacquea del fondale, per cercare di individuare quei settori in cui il substrato presenta abbondanza di molluschi e pabulum in generale.
La pesca a mare calmo non offre altri riferimenti particolari IMO


Ciao,
ultimamente sto andando a pesca (con coreano) sia con mare calmo o quasi mosso , sia su spiaggia aperta che fondale misto, credetemi tutto il giorno una sola toccata !!.. :shock: dove ho pure incagliato... :(
da cosa puo dipendere questa inattivita'?, dalla stagione?, dal mare o altro?

Ciao Low, se mi posso permettere un consiglio ti direi di non andare a casaccio per le varie spiagge quanto piuttosto concentrarti su una. Batti quella spiaggia con diverse condizioni e con vari venti, tenta a variegare il parco esche (con il costo di una scatola di coreano puoi prendere della sarda e qualche calamaro), prova a variare la distanza di lancio e il settore.
Fai queste prove ed annota le tue riflessioni su un quaderno così da poter andare a pesca quando ci saranno le giuste condizioni e con la strategia più appropriata.
Ah, qualora non lo avessi fatto, dai una lettura ai vari topic di questa sezione che di certo ti forniranno una buona base di partenza.
Rosario
Avatar utente
mitoboy35r
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3838
Iscritto il: 29/12/2008, 1:00
Località: catania

Re: Re:

Messaggioda stefano53 » 10/01/2011, 15:45

stefano53 ha scritto:
low73 ha scritto:[
Ciao,
ultimamente sto andando a pesca (con coreano) sia con mare calmo o quasi mosso , sia su spiaggia aperta che fondale misto, credetemi tutto il giorno una sola toccata !!.. :shock: dove ho pure incagliato... :(
da cosa puo dipendere questa inattivita'?, dalla stagione?, dal mare o altro?

.
.....non é facile risponderti viste le innumerevoli variabili interessate al fatto che tu non veda un tocca.
Prova a variare per lo meno l'esca......io passerei ad innescare con l'ago un fouille.....i pesci non reistono.!!!

.
.....tradotto per chi non capisce.....
-1°:...cerca di interpretare le varie situazioni che si creano a pesca...
-2°:...almeno fai delle prove e la più semplice è provare a cambiare l'esca...
...così va bene Berry....???
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10878
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: Re:

Messaggioda low73 » 10/01/2011, 15:46

stefano53 ha scritto:
low73 ha scritto:
BigMau ha scritto:Qui facevamo riferimento alle rotte di pascolo relativamente al fenomeno Surf.
E' difficile che un sarago accosti a terra da una secca al largo col mare calmo; che ci verrebbe a fare?
Ricorda che i pesci accostano a riva per due motivi: riproduzione ed alimentazione.
Parlando di condizioni di mare calmo, occorre distinguere il settore, cioè se l'azione di pesca viene esercitata in foce, su misto o su spiaggia aperta.
Nei primi due casi la scelta non sarà difficile perché nel misto sarà sufficiente porre le esche nelle chiazze sgombre tra le rocce, mentre in foce pescheremo dove la corrente d'uscita porterà i sedimenti e con essi le sostanze alimentari che faranno da richiamo ai grufolatori ed ai pesci foraggio che a loro volta richiameranno i predatori.
Parlando di spiagge aperte, va da se che mireremo a mormore, orate e tutt'al più, rombi.
Gli ultimi, tipici del periodo freddo e solo in alcune zone (da preferire con qualche foce), si trovano spesso molto vicini alla riva.
Mormore ed orate, più frequenti nella buona stagione, andranno ricercate spesso a lunga distanza.
Potrebbe essere interessante eseguire una perlustrazione subacquea del fondale, per cercare di individuare quei settori in cui il substrato presenta abbondanza di molluschi e pabulum in generale.
La pesca a mare calmo non offre altri riferimenti particolari IMO


Ciao,
ultimamente sto andando a pesca (con coreano) sia con mare calmo o quasi mosso , sia su spiaggia aperta che fondale misto, credetemi tutto il giorno una sola toccata !!.. :shock: dove ho pure incagliato... :(
da cosa puo dipendere questa inattivita'?, dalla stagione?, dal mare o altro?

.
.....non é facile risponderti visti le innumerevoli variabil interessate al fatto che tu non veda un tocca.
Prova a variare per lo meno l'esca......io passerei ad innescare con l'ago un fouille.....i pesci non reistono.!!!

scusami l'ignoranza, ma non so cose' il fouille ?? :shock:
Avatar utente
low73
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 29/12/2010, 11:38
Località: Calabria Alto Ionio

Re: Rotte di pascolo

Messaggioda stefano53 » 10/01/2011, 15:51

.
....forse è l'esca , insieme al bigattino , più catturante che esista.....
....ovviamente non è indicata per il surf o paf che sia
...la mia , come ho specificato più sopra , era una battuta e non era il nocciolo della mia risposta !!!!.....forse ora sono riuscito a spiegarmi....!!!???
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10878
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: Re:

Messaggioda low73 » 10/01/2011, 17:37

mitoboy35r ha scritto:
low73 ha scritto:
BigMau ha scritto:Qui facevamo riferimento alle rotte di pascolo relativamente al fenomeno Surf.
E' difficile che un sarago accosti a terra da una secca al largo col mare calmo; che ci verrebbe a fare?
Ricorda che i pesci accostano a riva per due motivi: riproduzione ed alimentazione.
Parlando di condizioni di mare calmo, occorre distinguere il settore, cioè se l'azione di pesca viene esercitata in foce, su misto o su spiaggia aperta.
Nei primi due casi la scelta non sarà difficile perché nel misto sarà sufficiente porre le esche nelle chiazze sgombre tra le rocce, mentre in foce pescheremo dove la corrente d'uscita porterà i sedimenti e con essi le sostanze alimentari che faranno da richiamo ai grufolatori ed ai pesci foraggio che a loro volta richiameranno i predatori.
Parlando di spiagge aperte, va da se che mireremo a mormore, orate e tutt'al più, rombi.
Gli ultimi, tipici del periodo freddo e solo in alcune zone (da preferire con qualche foce), si trovano spesso molto vicini alla riva.
Mormore ed orate, più frequenti nella buona stagione, andranno ricercate spesso a lunga distanza.
Potrebbe essere interessante eseguire una perlustrazione subacquea del fondale, per cercare di individuare quei settori in cui il substrato presenta abbondanza di molluschi e pabulum in generale.
La pesca a mare calmo non offre altri riferimenti particolari IMO


Ciao,
ultimamente sto andando a pesca (con coreano) sia con mare calmo o quasi mosso , sia su spiaggia aperta che fondale misto, credetemi tutto il giorno una sola toccata !!.. :shock: dove ho pure incagliato... :(
da cosa puo dipendere questa inattivita'?, dalla stagione?, dal mare o altro?

Ciao Low, se mi posso permettere un consiglio ti direi di non andare a casaccio per le varie spiagge quanto piuttosto concentrarti su una. Batti quella spiaggia con diverse condizioni e con vari venti, tenta a variegare il parco esche (con il costo di una scatola di coreano puoi prendere della sarda e qualche calamaro), prova a variare la distanza di lancio e il settore.
Fai queste prove ed annota le tue riflessioni su un quaderno così da poter andare a pesca quando ci saranno le giuste condizioni e con la strategia più appropriata.
Ah, qualora non lo avessi fatto, dai una lettura ai vari topic di questa sezione che di certo ti forniranno una buona base di partenza.


grazie per l'interesse :D , da profano ti chiedo?
se cambio esca ad esempio la sarda (cosi come la seppia o il gambero, piuttosto che il calamaro) non cambia anche il tipo di preda (specie,taglia ecc.)?

cosi devo anche aumentare la lunghezza e il diametro dei braccioli, usando spesso il paternoster?

ciao :)
Avatar utente
low73
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 29/12/2010, 11:38
Località: Calabria Alto Ionio

Re: Re:

Messaggioda mitoboy35r » 10/01/2011, 18:36

low73 ha scritto:grazie per l'interesse :D , da profano ti chiedo?
se cambio esca ad esempio la sarda (cosi come la seppia o il gambero, piuttosto che il calamaro) non cambia anche il tipo di preda (specie,taglia ecc.)?

cosi devo anche aumentare la lunghezza e il diametro dei braccioli, usando spesso il paternoster?

ciao :)

Beh, in linea di massima può cambiare la selezione della specie: magari passerai dalle mormore ad una bella spigola :wink, ma in linea di massima queste sono esche generiche sulle quali mangia tutto. Una vera selezione sulla taglia la farà il volume dell'innesco e il modo di confezionarlo.
Per quanto riguarda i braccioli: lunghezza e diametro sono anche determinati dalla scelta dell'esca ma insieme a questo concorrono altri fattori quali lo stato del mare (in linea generale si usano finali corti e spessi) e la natura del fondo (sabbia piuttosto che misto).
Vedi, la scelta del finale è dettata da tutti questi fattori combinati insieme.
Riguardo al paternoster: quello è un tipo di trave (il trave è un modello di sistemazione degli attacchi ai quali verranno legati i braccioli) che ben si presta alle condizioni di mare mosso.
Infatti, come potrai vedere in homepage nella sezione travi, è una montatura che prevede più attacchi che verranno posizionati a non molta distanza uno dall'altro.
Rosario
Avatar utente
mitoboy35r
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3838
Iscritto il: 29/12/2008, 1:00
Località: catania

Re: Re:

Messaggioda lucante » 11/01/2011, 9:41

mitoboy35r ha scritto:
low73 ha scritto: Una vera selezione sulla taglia la farà il volume dell'innesco e il modo di confezionarlo.

questo ragazzomotorizzato® ne sa una più del diavolo.... :mrgreen:

è tutto in questa frase....

la sarda di per se, non fa alcuna selezione, un minuscolo filetto di sarda su un amo dell'8 può pescare il saragotto da 100 grammi o la sparlotta da 50.....come la spigola da 8 kg....

un trancio di 200 grammi su un 3/0, non è un boccone da sparlotte....
"...ar cavaliere nero nun je devi cacà ercazzo..."
Avatar utente
lucante
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3215
Iscritto il: 25/10/2007, 1:00
Località: oristano

Re: Rotte di pascolo

Messaggioda fragolozzo » 11/01/2011, 11:00

Scusate se rispondo con un O.T, però non se ne può più di vedere post che partono con un giusto senso (e tra l'altro questo è uno dei più interessanti), che poi man mano che si scende di post si và a rovinare per le continue domande fuori luogo di utenti poco rispetosi. A tal punto non riesco ancora a capire come mai lo staff non cancelli questi post inutili, dando una pulita all'argomento.

Tornando al contesto iniziale...l'argomento non è tanto facile da assimilare,specialmente teoricamente,perchè allo stesso tempo in certi casi e difficile spiegarci, ma allo stesso tempo appoggio parte degli Surfcaster's, quando dicono che l'ideale è battere più volte e con diverse situazioni lo stesso spot e da tutte queste "sempre teoricamente", si evince una sorta di tabella sul dove posizionarsi in spiaggia durante le determinate situazioni di mare. Anche se questo non vuol dire che butti l'amo e si pesca, ma magari esso può aumentare di un poco le possibilità di riuscita.

P.S. Mi scuso per lo sfogo inziale ma non se ne può proprio più.
Avatar utente
fragolozzo
Pescatore
Pescatore
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 31/01/2010, 1:00

PrecedenteProssimo

Torna a SC: Filosofia - Aspetti - Strategie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti