Surfcasting Online Forum


info???????????????

A pesca col perculeggio

Moderatori: Adminsurf, BigMau, silversurfer, NonnoRito, bass, Omar

Re: info???????????????

Messaggioda stefano53 » 20/07/2010, 10:04

.... ci sarebbe , anche , ed a mio avviso è infallibile con tutte le specie alieutiche , il trancetto di cefalo innescato su di un aberdeen al massimo del 22 legato con abbondante filo elastico su un finale dello 0,14 e lenza madre del 0.16 per non sbilanciare il complesso pescante.
In caso che le abboccate latitassero proverei ad innescare la trigliozzina intera , od anche il bianchetto farcito con il polistirolo in modo da renderlo fluttuante e mooolto addescante .

Buona pesca e... facci sapere dei risultati che sicuramente non mancheranno...!!!
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10877
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: info???????????????

Messaggioda komarca » 20/07/2010, 10:18

perdonate la mia ignoranza...

non capisco come si riesca a conciliare una pesca selettiva con l'impiego di ami tanto piccoli...

con tale tipo di inneschi praticamente tutta la minutaglia può inghiottire l'esca: una volta slamata ed eventualmente liberata, pensate che crescerà sana e robusta?

ammetto di avere difficoltà psicologiche ad impiegare ami di misura inferiore al 6...
Umberto

Orate pro nobis

Co parlo, no' 'i 'scolta.
Co 'i 'scolta, no' 'i capisse.
Co 'i capisse, 'i se desmentega.
Co ' i se ricorda, 'i sbaja.
Avatar utente
komarca
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 02/06/2010, 18:30
Località: Veneto

Re: info???????????????

Messaggioda stefano53 » 20/07/2010, 10:23

komarca ha scritto:perdonate la mia ignoranza...

non capisco come si riesca a conciliare una pesca selettiva con l'impiego di ami tanto piccoli...

con tale tipo di inneschi praticamente tutta la minutaglia può inghiottire l'esca: una volta slamata ed eventualmente liberata, pensate che crescerà sana e robusta?

ammetto di avere difficoltà psicologiche ad impiegare ami di misura inferiore al 6...


devi provare e provare senza arrenderti...
Purtroppo l'esperienza non si acquista in negozio , ma con la giusta perseveranza i risultati prima o poi arriveranno....
io avrò fatto 300 uscite a vuoto prima di riuscire a prendere la mia amia da 30 kg .
Ma se con l'esperienza non avessi messo lo shock leader del 26 ... con il ca..o che sarei riuscto a tirarla fuori...
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10877
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: info???????????????

Messaggioda stefano53 » 20/07/2010, 10:28

... BIG... dopo le tue raccomandazioni mi sto comportando bene e mi sembra di elargire i giusti consigli ...
Spero che tu non me ne voglia se ho svelato qualche segreto, ma questo è pur sempre un forum aperto a tutti e tutti hanno diritto ad imparare...!!!
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10877
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: info???????????????

Messaggioda silversurfer » 20/07/2010, 11:05

BigMau ha scritto:Un'eccezionale boccone, forse il top del periodo, sarà il bigattino, innescato in numero di massimo due larve alla volta, su ami del 18.


Non posso che quotare Maurizio. Solo una precisazione mi sembra doverosa per i nostri amici: l'innesco del biga personalmente lo faccio a bandiera. Capisci Maurizio che la differenza di innesco può essere determinante. Un innesco a calzetta non smuove a volte l'inappetenza dovuta alle alte temperature del periodo dei nostri pinnuti. Viceversa la grande mobilità dell'innesco a bandiera smuove l'istinto anche di grossi predatori che sollecitati dalle vibrazioni emesse reagisco istintivamente attaccando..
Sono note, ti ricordi Maurì?, le catture di grosse spigole ancorchè di qualche serra di notevole dimensione pescati presso le foci la scorsa estate alla quale abbiamo avuto la fortuna di assistere e dalle quali abbiamo rivisto, con successo :D , la nostra azione di pesca.... e già qualcosina anche quest'anno comincia a vedersi!!! :D 8)

tassativamente quindi: terminali ultra invisibili e leggeri dallo 0,12 (io con il 0,10 proprio non me la sento) sino al massimo al 0,14 se molto morbido di lunghezza mai inferiore ai 3 metri ami tipo cristall del 18 e due larve di mosca carnaria... :wink:
Immagine
Avatar utente
silversurfer
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 3607
Iscritto il: 07/03/2007, 1:00
Località: Castrum Viterbii

Re: info???????????????

Messaggioda stefano53 » 20/07/2010, 11:24

...Silver ,
niente da eccepire sugli inneschi proposti da te e Big...... ma non vorrei che vi scordaste anche l'innesco di 1 fuille passato sull'ago e poi sull'amo... mantiene una vitalità straordinaria e crea delle vibrazioni cui i pesci proprio non resistono.... sai il loro colore rosso richiama i predatori perchè lo scambiano per le branchie aperte ed ansimanti di un pesce in difficoltà....
Con il fuille a mazzetta invece , nel 1968 presi , nei Caraibi questa cerniotta--
Immagine
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10877
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: info???????????????

Messaggioda komarca » 20/07/2010, 12:04

stefano53 ha scritto:
komarca ha scritto:perdonate la mia ignoranza...

non capisco come si riesca a conciliare una pesca selettiva con l'impiego di ami tanto piccoli...

con tale tipo di inneschi praticamente tutta la minutaglia può inghiottire l'esca: una volta slamata ed eventualmente liberata, pensate che crescerà sana e robusta?

ammetto di avere difficoltà psicologiche ad impiegare ami di misura inferiore al 6...


devi provare e provare senza arrenderti...
Purtroppo l'esperienza non si acquista in negozio , ma con la giusta perseveranza i risultati prima o poi arriveranno....
io avrò fatto 300 uscite a vuoto prima di riuscire a prendere la mia amia da 30 kg .
Ma se con l'esperienza non avessi messo lo shock leader del 26 ... con il ca..o che sarei riuscto a tirarla fuori...


non ci siamo capiti: non è un problema la pesca leggera (pescando a trote in torrente s'impara a governare prede combattive con fili sottilissimi)...
il problema è che preferisco indossare 15 cappotti estivi consecutivi piuttosto che fare un massacro di pescetti per pescarne uno di decente...

probabilmente è questione di fondali: dove pesco io d'estate, in dalmazia, la quantità di minutaglia assortita è tale per cui con un amo del 16 innescato a bigattino farei una strage di perchiette, donzelle, salpette, tracine, occhiatine (...)
Umberto

Orate pro nobis

Co parlo, no' 'i 'scolta.
Co 'i 'scolta, no' 'i capisse.
Co 'i capisse, 'i se desmentega.
Co ' i se ricorda, 'i sbaja.
Avatar utente
komarca
Pescatore surfcasting
Pescatore surfcasting
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 02/06/2010, 18:30
Località: Veneto

Re: info???????????????

Messaggioda defa60 » 20/07/2010, 12:36

mi incuriosisce la soluzione del gambero di fiume, citata da Luca. Non avendola mai sperimentata volevo chiederti se il gamberone d' allevamento (ne ho uno vicino casa) può andare sempre bene oppure è necessario prendere il gambero di fiume limitrofo al punto in cui noi intendiamo insidiare le nostre prede. E in quest' ultimo caso, mi dici quali tecniche usi per pescarlo? Io sapevo che si usavano le nasse con un pezzo di baccalà dentro. :roll:
fabio
sardazza forever
Immagine
Avatar utente
defa60
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 3865
Iscritto il: 15/09/2007, 1:00
Località: roma

Re: info???????????????

Messaggioda Lucapi » 20/07/2010, 12:54

defa60 ha scritto:mi incuriosisce la soluzione del gambero di fiume, citata da Luca. Non avendola mai sperimentata volevo chiederti se il gamberone d' allevamento (ne ho uno vicino casa) può andare sempre bene

Ho provato più volte con i gamberi d'allevamento, però con scarsi risultati.
Una volta, da un pescivendolo che ritenevo di fiducia, acquistai dei gamberetti vivi (scopo teleferica), e lui mi garantiva fossero d'acqua dolce. Nutrivo dubbi sul fatto che fosse così davvero, infatti, un po' come le rate, non avevano quella caratteristica macchia rossa sull'addome. Fatto sta che li presi ma rimediai solo un enorme cappotto :(

defa60 ha scritto: oppure è necessario prendere il gambero di fiume limitrofo al punto in cui noi intendiamo insidiare le nostre prede.

questa è la soluzione senza dubbio migliore.
Ti dirò di più (io ho provato ed è vero):
un amico che pesca abitualmente in acque interne mi ha fatto notare che i gamberetti che si trovano nei torrenti o fiumiciattoli montani, diciamo oltre i 1000m s.l.m., sono i migliori, in quanto i più ossigenati e durano tantissimo in acqua, una volta innescati.

Certamente se hai la possibilità, la cosa migliore è pescare quelli più vicini al luogo dove poi vorrai esercitare l'azione di pesca ;)


defa60 ha scritto:E in quest' ultimo caso, mi dici quali tecniche usi per pescarlo? Io sapevo che si usavano le nasse con un pezzo di baccalà dentro. :roll:

Ci sono due metodi:
uno è quello classico, di raschiare le sponde del fiumiciattolo o torrente con un guadino la cui apertura deve avere dimensioni generose, ma non eccessive, e la retina sarebbe meglio se fosse in FC.
Si, il baccalà o stoca fisso ci sta, ma dentro il guadino....le nasse servono per le anguille, probabilmente ti hanno detto male! ;)

L'altro metodo, e forse non dovrei dirlo, ma confido nel fatto che eventualmente lo userete con parsimonia e coscienza, è la corrente: con una batteria di scooter e due cavi con pinze, bisogna immergerle (stando assolutamente attenti a non bagnarsi) per una FRAZIONE di secondo, in modo da stordire i gamberetti SENZA UCCIDERLI!
A quel punto tenderanno a salire a galla, disponendosi sul fianco, e non opporranno resistenza.
Potrete prenderli con le dita, o con una retina.
Ripeto, questo metodo non penso sia consentito, state attenti a voi e agli altri, e non abusatene!
bene....
ora sono più tranquillo.... cit. Luca(nte)

La rivoluzione del mondo passa attraverso la rivoluzione dell'individuo.
La vera rivoluzione deve cominciare dentro di noi
Avatar utente
Lucapi
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 4242
Iscritto il: 15/09/2008, 1:00
Località: Oristano

Re: info???????????????

Messaggioda stefano53 » 20/07/2010, 13:10

....potrei definire questo topic EPICO... Mai e poi mai erano stati sviscerati argomenti tanto profondi e pieni di saggezza per gli esiti di una battuta a surf.
Ringrazio sentitamente i maggiorenti del forum per aver messo a disposizione di tutti simili trucchi ed astizie :.... Non vedo l'ora di metterli in pratica.... tutti al mare...!!!
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10877
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: info???????????????

Messaggioda Lucapi » 20/07/2010, 13:15

di niente! io non ho fatto altro che ripetere quello che a mia volta mi era stato insegnato in passato da un grandissimo pescatore quì sul forum.
Mi è sembrato gentile condividerlo con tutti, spero che possa portarvi tante soddisfazioni!

p.s.
anche io all'inizio ero molto scettico.
Poi ho pensato "cosa costa?", ho provato, e mi sono ricreduto! ;) ICAB a tutti
bene....
ora sono più tranquillo.... cit. Luca(nte)

La rivoluzione del mondo passa attraverso la rivoluzione dell'individuo.
La vera rivoluzione deve cominciare dentro di noi
Avatar utente
Lucapi
Surfcaster avanzato
Surfcaster avanzato
 
Messaggi: 4242
Iscritto il: 15/09/2008, 1:00
Località: Oristano

Re: info???????????????

Messaggioda BigMau » 20/07/2010, 13:47

Lucapi ha scritto:Quindi NON lanciarlo assolutamente ;)
La chicca sta proprio nella teleferica, ma ricorda: il gamberetto DEVE essere VIVO!!! ;) :D

Lancia solo il piombo, più lontano che puoi, poi innescalo come descritto, dagli almeno 4 metri di finale, alla cui altra estremità legherai un anellino (tipo portachiavi) che poi farai passare nella lenza madre (messa in tensione), e vedrai che il gamberetto prenderà la via del largo! :D

Luca, immaginerai che questo sistema lo conosco benissimo, ma così come l'hai descritto tu è incompleto e parzialemnte inesatto.
Infatti, usando la teleferica, il gamberetto prende il largo solo se aiutato dalla risacca.
In condizioni di mare perfettamente calmo non ce la farebbe ad allontanarsi.
Eccoallora che dobbiamo ricorrere ad un piccolo quanto efficace stratagemma.
Sull'anellino che dà attacco al terminale e che scorre sulla lenza madre, dovremo attaccare un galleggiante di quelli che sui laghi del Nord Italia chiamano "velettone" e che ricorda un po' un bodied da inglese.
Questo sortirà ben tre effetti positivi per questa tecnica raffinata e sconosciuta ai più:
1) terrà la lenza madre in superficie, assicurando all'esca una maggiore fluttuabilità;
2) per la sua forma particolare, il galleggiante prenderà la brezza di terra e si allontanerà da riva, portandosi dietro il gamberetto;
3) udite udite, segnalerà anche le più impercettibili toccate.
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19169
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

Re: info???????????????

Messaggioda stefano53 » 20/07/2010, 13:57

BigMau ha scritto:
Lucapi ha scritto:Quindi NON lanciarlo assolutamente ;)
La chicca sta proprio nella teleferica, ma ricorda: il gamberetto DEVE essere VIVO!!! ;) :D

Lancia solo il piombo, più lontano che puoi, poi innescalo come descritto, dagli almeno 4 metri di finale, alla cui altra estremità legherai un anellino (tipo portachiavi) che poi farai passare nella lenza madre (messa in tensione), e vedrai che il gamberetto prenderà la via del largo! :D

Luca, immaginerai che questo sistema lo conosco benissimo, ma così come l'hai descritto tu è incompleto e parzialemnte inesatto.
Infatti, usando la teleferica, il gamberetto prende il largo solo se aiutato dalla risacca.
In condizioni di mare perfettamente calmo non ce la farebbe ad allontanarsi.
Eccoallora che dobbiamo ricorrere ad un piccolo quanto efficace stratagemma.
Sull'anellino che dà attacco al terminale e che scorre sulla lenza madre, dovremo attaccare un galleggiante di quelli che sui laghi del Nord Italia chiamano "velettone" e che ricorda un po' un bodied da inglese.
Questo sortirà ben tre effetti positivi per questa tecnica raffinata e sconosciuta ai più:
1) terrà la lenza madre in superficie, assicurando all'esca una maggiore fluttuabilità;
2) per la sua forma particolare, il galleggiante prenderà la brezza di terra e si allontanerà da riva, portandosi dietro il gamberetto;
3) udite udite, segnalerà anche le più impercettibili toccate.


.... Non ci posso credere Big , a questo non avevo mai pensato......!!!
Cioé tu dici che grazie al velettone l'esca risce ad andare di bolina verso il largo..!!??
Scusami ... Ma come la fai strambare...?? Me lo devi dire ti prego.... Altrimenti il filo mi va tutto da una parte !!
...senza il matrimonio potresti vivere credendo di essere senza difetti...

Immagine Immagine ImmagineImmagine

pesca a fondo con lancio dalla spiaggia tesa ad insidiare pesci che pascolano in prossimità di questa, conseguentemente a mareggiate o forti correnti che scavano il fondo
(cit. Bigmau )
Avatar utente
stefano53
Moderatore locale
Moderatore locale
 
Messaggi: 10877
Iscritto il: 01/02/2007, 1:00
Località: Viareggio

Re: info???????????????

Messaggioda silversurfer » 20/07/2010, 13:58

stefano53 ha scritto:...Silver ,
niente da eccepire sugli inneschi proposti da te e Big...... ma non vorrei che vi scordaste anche l'innesco di 1 fuille passato sull'ago e poi sull'amo... mantiene una vitalità straordinaria e crea delle vibrazioni cui i pesci proprio non resistono.... sai il loro colore rosso richiama i predatori perchè lo scambiano per le branchie aperte ed ansimanti di un pesce in difficoltà....
Con il fuille a mazzetta invece , nel 1968 presi , nei Caraibi questa cerniotta--
Immagine



Spettacolare Stefano!!! :D .... ma questi pesci oggi sembrano scomparsi da riva :( :(
Immagine
Avatar utente
silversurfer
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 3607
Iscritto il: 07/03/2007, 1:00
Località: Castrum Viterbii

Re: info???????????????

Messaggioda BigMau » 20/07/2010, 14:01

komarca ha scritto:perdonate la mia ignoranza...

non capisco come si riesca a conciliare una pesca selettiva con l'impiego di ami tanto piccoli...

con tale tipo di inneschi praticamente tutta la minutaglia può inghiottire l'esca: una volta slamata ed eventualmente liberata, pensate che crescerà sana e robusta?

ammetto di avere difficoltà psicologiche ad impiegare ami di misura inferiore al 6...

Sono d'accordissimo con te, tant'è che l'amo più piccolo che utilizzo normalmente è il n. 4.
Ma gli inneschi particolari che abbiamo descritto, pur se con ami minuti, non vengono mai ingoiati e le allamate si verificano sempre sul labbro.
E' come pescare le spigole a bolognese con amo del 18 e bigattino: le hai mai viste allamarsi in profondità?
E' meglio un ottimo pescatore con una pessima canna in mano che un'ottima canna in mano ad un pessimo pescatore
_________________________________________________________________________
Meno masturbazioni mentali e più pesca!
_________________________________________________________________________
Avatar utente
BigMau
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19169
Iscritto il: 18/02/2007, 1:00
Località: Lazio - Ostia (RM)

PrecedenteProssimo

Torna a "Don Cicciu Show"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite