Surfcasting Online Forum • Leggi argomento - MAREA ALTA/BASSA
Switch to full style
Sezione dedicata agli aspetti propri della disciplina, quali lo studio delle spiagge, le correnti, la meteorologia
Regole del forum
Rispondi al messaggio

07/01/2010, 14:57

francesco81 ha scritto:Spettacolare! Ma per ora nn c'e' nulla se nn mi sbaglio, deve ancora aggiornarle giusto? un altra cosa a riguardo, in questa voce TAVOLE DI MAREE Daniele mette TUTTE le tavole di maree di tutta Italia e localita'?


Si,devono essere aggiornate.
Le tavole sono riferite ai principali porti d'Italia,quindi devi fare riferimento a quello a te più vicino.

07/01/2010, 17:24

per le tavole di maree se inserisci su google - tavole maree livorno- ti vengono fuori un sacco di siti che ti dicono le maree alba e tramonto etc etc

07/01/2010, 17:49

A me questa storia però, mi sta facendo riflettere :roll: :roll:
ma non è che noi stiamo lì a calcolare tutta questa storia delle maree, e poi, invece alla fine, vale sempre quella vecchia regola, che se il pesce c'è mangia e basta?
Perchè, da un lato, ci sono persone che affermano che si pesca meglio in fase di acme di alta marea, e dall'altro, invece c'è chi sostiene il contrario.
Allora, o sono buoni entrambi i momenti, ossia sia l'acme di bassa che l'acme di alta, o vale la regola di sopra.

07/01/2010, 18:36

AntonioSurf ha scritto:A me questa storia però, mi sta facendo riflettere :roll: :roll:
ma non è che noi stiamo lì a calcolare tutta questa storia delle maree, e poi, invece alla fine, vale sempre quella vecchia regola, che se il pesce c'è mangia e basta?
Perchè, da un lato, ci sono persone che affermano che si pesca meglio in fase di acme di alta marea, e dall'altro, invece c'è chi sostiene il contrario.
Allora, o sono buoni entrambi i momenti, ossia sia l'acme di bassa che l'acme di alta, o vale la regola di sopra.

il movimento della corrente smuove il fondo o porta i pesci in determinate zone...

07/01/2010, 18:50

dal mio punto di vista,la storia del "se c'è il pesce mangia", vale solo quando sono in frenesia alimentare.

altrimenti tutte le menate delle esche, dei terminali, settori etc. non avrebbero senso... :wink:

07/01/2010, 18:56

Grazie ragazzi x l'info... per me e' piu' che sufficente! Grazie dei vostri preziozi consigli! :D

07/01/2010, 22:16

a me è capitato di assistere ad un fenomeno pescando a bolentino. In alcuni giorni si prendono decine di sugheri e maccarelli, con acque limpide e appena sotto la barca. Ci sono momenti che il branco è in frenesia o meglio in competizione alimentare. Altri momenti invece li vedi lì giracchiare intorno all' esca senza nanche degnarla di uno sguardo. Poi all' improvviso ricomincino le danze.
Forse anche sulla spiaggia ci sono questi fenomeni.

08/01/2010, 0:00

defa60 ha scritto:Forse anche sulla spiaggia ci sono questi fenomeni.

Leva pure il "forse"....

08/01/2010, 8:23

Il pesce NON è sempre in cerca di cibo. Ha i suoi momenti. In acque dolci ho osservato questo fenomeno innumerevoli volte.
In mare, non praticando altro che il surfcasting, questa osservazione dalla riva non è possibile farla ma sono convinto che è la medesima cosa.

08/01/2010, 11:58

AntonioSurf ha scritto:A me questa storia però, mi sta facendo riflettere :roll: :roll:
ma non è che noi stiamo lì a calcolare tutta questa storia delle maree, e poi, invece alla fine, vale sempre quella vecchia regola, che se il pesce c'è mangia e basta?
Perchè, da un lato, ci sono persone che affermano che si pesca meglio in fase di acme di alta marea, e dall'altro, invece c'è chi sostiene il contrario.
Allora, o sono buoni entrambi i momenti, ossia sia l'acme di bassa che l'acme di alta, o vale la regola di sopra.
"il pesce c'è e mangia" è solo una conseguenza alla marea, comunque sono ottimi momenti sia il picco di alta che di bassa....

08/01/2010, 13:25

Credo che la marea sia determinante in acque calme e per talune specie lo è più che per altre e ben lo sanno i pescatori di cefali e spigole portuali.
I movimenti di marea generano correnti che, seppur di intensità non percebile a noi che siamo in spiaggia, spolverano il fondo e veicolano la sospensione e le scie olfattive; perciò possono portare i pesci in determinate direzioni.
Ho avuto modo di constatarlo più volte con le mormore estive che, in determinate spiagge, si muovono solo in fase di riflusso (marea calante).
Con ciò non voglio dire che le mormore effettuino un pascolo in accostata solo nelle fasi di bassa marea, solo che su determinate spiagge è così, mentre su altre potrebbe verificarsi il contrario. Penso che ciò dipenda anche dalle direzioni delle correnti e dalle morfologie delle spiagge, in relazione tra loro.
La marea potrebbe avere effetti anche in condisurf, perché è uno dei fattori tangibili che noi pescatori possiamo prendere in considerazione. Ma di tali fattori ce ne sono altri e tra questi, alcuni ben più rilevanti, primo fra tutti il mare mosso al punto giusto.
Se dovessi scegliere tra il pescare a mare calmo in acme di marea ed il pescare in mare mosso in orario diverso, sceglierei senza dubbio il mare mosso e me ne strafregherei della marea.
Certo, se dipendesse da me, vorrei pescare in mare mosso, possibilmente dalla levata, dopo giorni e giorni di piatta totale, con temperatura idrica né gelida né caldissima, con acqua opaca ma non torbida, in assenza di alghe e......... magari a cavallo dell'acme di marea.

08/01/2010, 13:45

e magari nà bella fetta de c@lo dalla parte dell' osso...... :lol:

08/01/2010, 19:38

Una cosa mi chiedo ma per andare a pesca bisogna fare tutto sto casino?
Io di solito guarda l'alta marea, anche se in queste vacanze sono uscito due volte come mare mosso ed indovinate un pò, due cappotti beli belli :( .
Ma c'è una cosa che bisogna osservare prima di andare a pesca in modo approfondito??? :)

08/01/2010, 20:38

per quanto mi riguarda guardo in maniera approfondito intensità e direzione del vento,marea, pressione e copertura del cielo. tengo conto anche delle giornate precedenti per intuire se mi trovo in una scaduta etc... ... se invece so che in quel determinato giorno devo andare a pesca seguo in maniera dettagliata anche le condizioni dei giorni precedenti.. e se posso ci faccio anche un salto... non nego che alle volte mi parto alla cieca :?

Re: MAREA ALTA/BASSA

05/01/2015, 16:56

Vacanze natalizie, raffreddore, crisi d'astinenza da pesca che si fa?
Si guardano i documentari sul mare...

Ne guardavo uno su delle isole tropicali nell'oceano pacifico, il commentatore diceva che in quelle zone in corrispondenza della bassa marea una grande massa d'acqua si sposta, in particolare dalla riva verso il largo.
In quei luoghi le maree non molto più rilevanti rispetto alle nostre latitudini.

Nelle immagini la corrente generata dallo spostamento dell'acqua sospingeva il sub a forte velocità ed il commentatore accennava al fatto che anche i pesci fanno fatica a contrastarla, tanto che, quelli meno attrezzati, si lasciano sospingere al largo oppure cercano riparo dietro qualche roccia.

Riportando questo concetto alle nostre spiagge, il reflusso dell'acqua può portare i nostri pesci al largo per lo stesso motivo?
La corrente può spostare i nutritivi al largo spingendo i pesci a seguirli?
Il deflusso è sempre perpendicolare alla nostra concezione di costa oppure può creare correnti laterali in funzione della morfologia del fondale?
Rispondi al messaggio